Mici, ibs o cos' altro?

Partecipa al sondaggio
Salve, nel 2022 ho eseguito una colonscopia della quale vi mostrerò il referto, ho eseguito test indicano e scatolo urinario e zonulina fecale e tutto nella norma.
Ho fatto, inoltre, tre campioni di calprotectina fecale e i risultati erano ok.
Nel 2021 ho fatto le analisi per la celiachia er erano negative.

Io ancora non so con che ho a che fare, dato che sto sempre male con stomaco e intestino.
A giugno dovrò fare la risonanza magnetica addominale e spero di riuscire a capirci qualcosa.
Non capisco se ho Ibs o possibile chron, o altro... Non so se è il caso di rifare la calprotectina o addirittura la colonscopia, o altre analisi.
Da ormai tre mesi ho levato glutine e latticini, senza nessun risultato.
Sono abbastanza impaurita dal Chron e dalla rettocolite, che in futuro possa manifestarsi una delle due.


Questo è il referto:Previa esplorazione anale e rettoscopia che non rilevano alterazioni al momento dell'esame, se esegue una colonscopia totale, con l'esplorazione anche dell'ultima ansa ileale.
Scarsa toilette intestinale.
A livello del retto la mucosa si presenta edematosa.

Non altre alterazioni di rilievo a carico del calibro e della mucosa dei restanti tratti esplorati fino al cieco.
La mucosa appare ovunque, ove visibile, rosea, lucida, elastica e lascia trasparire il reticolo vascolare sottomucoso di aspetto normale.
Endoscopicamente nella norma la valvola ileo-ciecale e l'ileo terminale visibile, esplorato per circa 20 cm circa.
Si segnala presenza di dolico sigma.

Conclusioni: Proctite, attesa di definizione istologica
Dolico sigma
Risultato della biopsia: Frammenti di mucosa del grosso intestino sede di lievi edema e flogosi cronica aspecifica nella lamina propria.


Tengo a precisare che i sintomi, al giorno d'oggi, si sono acuiti e sono diventati cronici.


Come detto, nel 2021 ho fatto quelle per la celiachia, nel 2023 due volte la calprotectina e quelle per la disbiosi.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.3k 1.1k 12
Istologia negativa per malattia infiammatoria intestinale.
Dovrebbe descrivere meglio i suoi sintomi.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Utente
Utente
Sono tanti fastidi diversi. È cominciato tutto quattro anni fa con una forte epigastralgia, successivamente ho cominciato a soffrire di gastrite cronica con conseguente reflusso (che ora sembrano essersi attenuati) e da due anni si è unito l'intestino.
I disagi sono dolori in più punti dell' addome, gonfiore, meteorismo che peggiorano dopo i pasti (ho eliminato glutine, zuccheri vari, latticini e sto attenta a non mangiare cibi fodmap).
Al bagno vado regolare e abbastanza normale, a volte sono stitica e rare volte diarrea.
I dolori aumentano dopo l'evacuazione e mi sento stanca.
Ho un dolore o comunque una zona sensibile sotto al costato a destra.
Intestino sempre teso e indurito.
Come dicevo, nel precedente messaggio, ho eseguito indicano e scatolo urinario e zonulina fecale lo scorso anno e i valori erano nella norma e almeno tre test della calprotectina.
Al momento mi trovo in una fase acuta e mi riduco a mangiare pochissimo perché ho sviluppato la fobia per il cibo.
[#3]
Utente
Utente
Tengo presente che a giugno dovrei fare una risonanza magnetica addominale completa e il test della sibo che mi era stato prescritto.
Tuttavia posso escludere Chron o RTU, oppure debbo rifare almeno la calprotectina, visto che i sintomi non accennano a migliorare?
Sto cercando di stare più attenta possibile al cibo ma non sembra fafe la differenza e sono abbastanza avvilita.
Colon irritabile

Il colon irritabile (o sindrome dell'intestino irritabile) è un disturbo funzionale che provoca dolore addominale, stipsi, diarrea, meteorismo: cause, cure e rimedi.

Leggi tutto