x

x

Dieta e sospetta celiachia

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buona sera, sono una donna di 27 anni, mamma di due bimbi: uno di tre
anni e mezzo ed uno di nove mesi.Da quanto avevo 13 anni sono cominciati i miei problemi intestinali,inizialmente perdevo mlto sangue defecano e così mia madre mi portò a fare la mia prima colonscopia dove mi fu diagnosticata una colite ulcerosa cronica per cui cominciai la cura con Asacol, sei pastiglie al
giorno, e poi annulamnte dovevo fare la colon per vedere come andava.
Però siccome anche con la cura le emorragie non terminavano in un anno
avevo già fatto tre colonscopie e tutte dicevano la stessa cosa. Nel
1998 fui ricoverata a savona dove mi dissero che le mie ulcere per il
momento erano sanate ma che dovevo continuare la cura con l'asacol che
poi però vene cambiata a pentacol perchè le asacol mi facevano male,
perchè essendo una cosa cronica non sarebbe mai passta anche se
nonavevo le emorragie. nel 2000 feci l'ultima colonscopi ove mi dissero
che gi altri medici le ulcere se le eranos ognate perchè in realtà io
non avevo nulla per cui stanca di andare girando e di fare coln su
colon non mi sono + controllata fino a quanto l'ultimo mese dell'ultima
gravidanza mi sono cominciata a sentire nuovamente male, non ho avut
emorragie però ho perenenmente lo stomaco gonfio, non digerisco nulla
di ciò che mangio, afte in tutta la bocca, coliche lancinanti, alterno
epriodi di stitichezza a periodi di diarrea(non liquida ma grassa con
muco), acne in tutot il viso ceh ne giro di qualche ora diventa crosta
senza nemeno toccarla, insomma un vero incubo. Inizialemente il medico
dava la colpa allo stato di gravidanza, dopo che ho partorito, agli
ormoni, fino a quanto una settimna fa l'ho chimato spiegandogli cme
stavo e lui mi ha consigliato di farm un diario alimentare dove segnavo
tutto ciò che mangiavo, e dopo una settimana di portarglielo e così tre
giorni fa gliel'ho portato lui mi ah consigliato di eliminare il
latte, il pane e la pasta e di sostituirli con quelli di soia, riso
ecc...io in realtà vedo già dei miglioramenti, non ho la pancia
gonfia, digerisco in fretta e non ho più forti al di testa(dimenticavo,
il giorno in cui sono andata dal medico avevo anche la pressione 160/110 e
lui mi h adetto che probabilmente ho un'allergia alimentare)però
andandomi a rivedere tutte le colon fatte fino al 2000 e la cartella
clinica dell'ospedale di savona de 1998 ho visto che nei prelievi al
sangue era stata fatta una ricerca per vedere se fossi celiaca però
risultai negativa e cmq nelle colon:(fatte fino al 2000) c'è
scritto "mucsa intatta" secondo lei è possibile che il morbo celiaco
sia venuto fuori dopo la gravidanza? cosa mi consiglia di fare visto la
mia odissea?Il 19 marzo ho prenoatato una visita per verificare eventuali intolleranze alimentare,ma ilmedico mi ha prescritto questa dieta fino a giorno 11, secondo lei rischio di"falsificare" il risultato che potrei avere giorno 19? come dovre comportarmi?grazie
[#1]
Dr. Mauro Di Camillo Gastroenterologo 3,5k 103
Cara Utente, va confermata la diagnosi della colite ulcerosa perchè potrebbe giustificare buona parte dei suoi disturbi.
Io lascerei perdere le intolleranze alimentari perchè non hanno una valenza scientifica e rischiano di confonderla di piu'.
ci faccia sapere
cordiali saluti

Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la tempestività della risposta. Quindi secondo lei dovrei rifare un'altra colonscopia anche se attuamente(e comunque oramai da molti anni) non ho più emorraggie? e cosa centrano le afte, l'acne ecc.. con la colite ulcerosa?mi aiuta a capire per favore nell'attesa che luenedì contatto il mio medico di base?
Mi scusi un'altra domanda:oggi pomeriggio, dopo una settimana di dieta anche priva di lattosio, ho mangiato un po di ricotta e nel giro di un'ora ho avuto una scarica diarrea, secondo lei anche questo è riconducibile alla colite ulcerosa? io ricordo che all'inzio uando mi f diagnosticata mi avevano raccomantato di non mangiare latte e lattcini e così feci per un po, poi quando mi ricoverarono i medici dell'ospedale me li rifecero mangiare. second lei ora cosa dovrei fare?grazie
[#3]
Dr. Mauro Di Camillo Gastroenterologo 3,5k 103
Infatti non ho detto che spiegherebbe tutti i suoi disturbi ma buona parte!
L'alimentazione non c'entra nulla con una eventuale colite ulcerosa a meno che chiaramente non fosse intollerante al lattosio.
saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora per aver chiarito un altro dubbio però ho riprso la colon fatta nel 98 dove si legge questo:2025 alcuni frustoli in aggregato 0.4 cm
2026:1 frammento e frustoli in aggregato 0.3 cm
2027:1 frammento di 0.2 cm
2028:2 frammenti in aggregato 0.3 cm
materiale completamente incluso. inclusioni 4, colorazioni E.E

Microscopia 2025: frammenti in parte superficiali di mucosa di intestino tenue con lieve edema, infiltrati ematici e modici infiltrati linfocitari nella lamina propira. 2026-27-28: frammenti di mucosa di grosso intestino con edema e lieve infiltrati flogistici linfoplasmocitari anche in aggregato ala lamina propria.

Tutto questo che significa?
[#5]
Dr. Mauro Di Camillo Gastroenterologo 3,5k 103
Non significa nulla!
nè celiachia nè colite ulcerosa.

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio