Utente 231XXX
buongiorno, vi prego di farmi capire i rischi e l'eventuale livello del mio quadro clinico. Anticipo dicendo che mi sono recato dal mio gastroenterologo di fiducia perchè da anni soffro di difficoltà nella digestione (diagnosticata superficicalmente con la sindrome dell'intestino irritabile) ma da luglio soffro proprio tanto nel mangiare qualsiasi cosa che non sia in bianco e nel digerire carni e proteine. La notte tra le 3,30 e le 4,30 ogni 2 o 3 giorni mi alzavo per vomitare o se non vomitavo avevo comunque forti dolori allo stomaco. Gonfiore addominale e dolori come se mi gonfiassero il colon non mi facevano stare seduto. Nausea tutto il giorno. Oggi con omperazolo 20mg sto meglio con 40mg sto bene e digerisco. Ho perso pur mangiando 4kg in 1 mese (in vita mia ho sempre fatto sport e non ho mai perso più di 2kg).
---------
REFERTO ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA
-Anamnesi: dolori addominali, epigastralgie, nausea. Con Pantorc 40mg sta meglio. EGDS nel 2001 con riscontro ernia jatale e gastrite HP+. Ha fatto terapia eradicante. CARCINOIDE appendicolare nel 1991.
-esofago: riscontro di piccola ernia jatale senza segni di esofagite
-stomaco: contenente liquido sublimpido fondo e corpi normali. Nell'antro si osserva singola formazione papulosa della piccola curva prepilorica. Pareti ben distensibili, si eseguono biopsie.
-piloro: centrale, pervio
-duodeno: normale
CONCLUSIONI
-piccola enia jatale. Gastroscopia antrale lieve
---------
REFERTO ISTOLOGICO
-Biopsia stomaco sede unica 1 antro
CONCLUSIONI
-Mucosa gastrica di tipo antro
-Gastrite cronica di grado lieve-moderato
-METAPLASIA intestinale completa ed incompleta, focale.
-Assenti Helicobacter pylori
---------
sono impaurito per la diagnosi di METAPLASIA completa ed incompleta, focale, cosa vuol dire? per esperienza come evolve questa situazione? può regredire e tornare normale? una Gastrite si può curare? che esami mi consigliate e meglio ancora (vivendo io in una piccola provincia) dove potrei andare a far un controllo completo ed al passo con i tempi e le tecniche? grazie

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,non deve assolutamente preoccuparsi per ciò che legge nel referto istologico sull'esito delle biopsie in quanto nelle gastriti è un reperto molto comune la metaplasia intestinale.La gastrite è una infiammazione solitamente su base ipersecretiva della mucosa dello stomaco facilmente curabile come certamente la avrà spiegato il Gastroenterologo.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 231XXX

La ringrazio per la rapidissima risposta,
a distanza di giorni dall'inizio della terapia con omeprazolo 40mg portata negli ultimi giorni a 20mg (altezza 1,70mt peso 70kg) felicemente noto che la nausea ed il grande gonfiore sono la prima quasi sparita il secondo è diventato un fastidio e non è più dolore.
Purtroppo la sensazione di avere dei corpi estranei e dei formicolii nella zona della colecisti e duodeno persistono, di notte devo dormire sul lato sinistro altrimenti sul destro ho un gran fastidio come se ci fosse una lama od un "livido" dentro,
la disturberò sicuramente se avrò dubbi, la ringrazio ancora moltissimo.

[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Gentile signore provi ad assumere ,d'accordo con il Curante, qualche farmaco per aiutare l'assorbimento dei gas intestinali che potrebbero migliorare ulteriormente la situazione intestinale.
Dr. Roberto Rossi