x

x

Dolicosigma forti dolori addominali

Ho bisogno di un consulto per mio figlio di 11 anni , che da 3 anni soffre di stipsi ostinata ,inizialmente fino a un mese ; dall'ecografia addome risulta una distensione di ansa ileale in fossa iliaca dx che mostra un normale spessore e stratificazione, peristalsi torpida, inoltre sono visibili piccoli linfonodi ovalari sub-centimetrici in sede addominale; dal clisma opaco con DMC è stato diagnosticato un dolicosigma severo.
Abbiamo usato tutti i possibili antidolorifici in commercio ed integratori alimentari senza risultati, andando avanti con clisteri ed emollienti .
Tra gli specialisti consultati qualcuno ha suggerito la colonscopia classica o virtuale (meno invasiva ) , altri la Risonanza magnetica all'addome, altri di aspettare che l'addome cresca con l'età e diventi capiente per contenere l'intestino che è più lungo e grande come un adulto.
Siamo preoccupati e scoraggiati a vedere , impotenti, il bambino che soffre, è irrequieto, urla e piange disperato manifestando forti dolori al pancino quasi continui; vorrei sapere : 1)se il dolicosigma può comportare, oltre alla stitichezza, anche forti dolori al pancino , localizzati nella regione dell'ombelico; 2)per stare tranquilli e ridurre le sue sofferenze , se e quali indagini ulteriori sono realmente utili per accertare la causa dell'intenso dolore addominale.
In attesa di un cortese urgente riscontro, ringrazio e porgo cordiali saluti
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.5k 2.2k 88
Gentilissima,

se il dolicosigma si accompagna, come sembra a stipsi importante, i dolori sono determinati dall'intasamento fecale. E' da valutare comunque il motivo della distensione dell'ansa ileale. In pratica è da escludere se accanto al dolicosigma non sia associata una patologia dell'ultima ansa ilela-cieco. Per tale motivo più che trovare soluzioni per migliorare la stipsi (soluzioni transitorie) sarebbe utile pervenire ad una diagnosi più precisa con accertamenti mirati (RMN, colonscopia). Il consiglio è quello di affidarsi ad un centro di gastroenterologia o chirurgia pediatrica.

Quali accorgimenti sta utilizzando per favorire l'evacuazione ?

Un cordiale saluto


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (La Madonnina), Roma (Villa Benedetta) Calabria (Reggio-Crotone)
www.endoscopiadigestiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dr. Cosentino ,
nel ringraziarla per la disponibilità e rapidità nel rispondermi , faccio delle precisazioni e dettagli per il proprio figlio. Stipsi ostinata – fino ad 1 mese - e dolori addominali (iniziata ad 8 anni: da dicembre 2008) trattata con Clistere adulti , Benefibra , Pergidal bustine , Portolac sciroppo, Cotidierbe fluid, Enterogermina sospensione orale.
Da gennaio 2011 stipsi, dolore addominale peri-ombelicale ed urla forti e frequenti , usato : Zir fos bustine 2 al giorno ; Diflucan 5 ml; Ranidil sciroppo , ; entocir 3 mg. Zaditen sciroppo ; Asacol clisma 2 gr; minocin capsule 50mg. ; buscopan 10 mg.; Zitromax sciroppo; peridon bustine ; Nurofen e Spididol ibuprofene 400mg.; Flagyl sciroppo e Micostatin sciroppo ; Carbone vegetale. Seguita anche dieta priva di glutine , latte e suoi derivati ( solo carne bianca) , per 6 mesi , ma senza risultati.
Da aprile a giugno 2011 : n. 11 Ossigeno ozono terapie - insufflazioni intrarettale con sollievi temporanei e solo inizialmente .
Eseguito Clisma opaco con doppio MDC : “L’esame del grosso intestino eseguito a contrasto misto, non evidenzia ostacoli al transito ne’ lesioni organiche parietali . presenza di feci nel colo ascendente cieco , dolicosigma. “
Ecografia addome e anse intestinali : Tutto nella norma. “ … Si segnala distensione di un’ansa ileale in fossa iliaca dx che tuttavia mostra un normale spessore e stratificazione, peristalsi torpida. Visibilità di piccoli linfonodi ovalari sub-centrimetrici in sede addominale.” Usato per stipsi : Paxabel 10 gr. 2 bustine al dì; successivamente sostituito con Movicol adulti 2 bustine al dì. Usato anche Mylicon gocce orali , Mintoil 1 capsula mattina e sera , Onligol bustine 1 mattina e 1 sera . Tutto senza risultati.
Attualmente per l’evacuazione abbiamo seguito la terapia con Normix sospensione 10 ml x 3 volte al giorno per 2 settimane, ora VSL3 con 2 bustine al giorno x le successive 2 settimane ; inserendo supposte di glicerina adulti ( anche su sua richiesta ed insistenza al dolore che avverte) per insufficiente evacuazione e quando notiamo l’addome duro e gonfio misto ad aria. Risultati : alterne e minime evacuazioni , miste a fuoriuscita di molta aria ; lamenta forti dolori , trattenendosi fino al limite ed ostinandosi a non voler andare al bagno ed a sedersi sul vaso , sia per evacuare che per la pipì (lamenta dolori anche a farla in piedi ), urla disperato anche dopo che ha evacuato e fatto la pipì riferendo che è per i forti dolori che avverte nell’azione di spingere.
Esame parassitologico su feci : negativo per uova di elminti e protozoi; Calprotectina fecale : negativa.
Le chiedo se nel Dolicosigma severo del bambino ( così come mi è stato riferito da un consulto specialistico ) vi può essere la presenza di minori quantità percentuali di cellule nervose (trattandosi di colon molto più lungo ), o addirittura l’assenza delle cellule gangliari in detto tratto. Poi , per pervenire alla diagnosi più precisa quali sono gli accorgimenti mirati utili e meno invasivi che può consigliarci ( anche per una eventuale biopsia o prelievo di cellule ) per escludere una patologia dell’ultima ansa ilela-cieco tra quelli da lei indicati , tra la RMN e la colonscopia (e poi semplici o con contrasto ).
Da ultimo le riferisco che abbiamo difficoltà e siamo scoraggiati a trovare e ad affidarci ad un Centro di gastroenterologia o chirurgia pediatrica ( già è stato difficile far leggere ed interpretare il clisma opaco ): se cortesemente può indirizzarci lei ad uno più vicino , anche in via riservata tramite la mia posta elettronica , per eseguire indagini approfondite, prima di una successiva visita presso uno studio dove lei esercita più vicino a noi (per impossibilità a fare viaggi lungi con il bambino che soffre).
Mi scuso per la lungaggine ed in attesa della cortese sua disponibilità la ringrazio e saluto cordialmente
Il padre F.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.5k 2.2k 88
Da Salerno il Centro più vicino e di eccellenza è quello del Bambin Gesù di Roma. Conosco bene i colleghi della sezione di Endoscopia/gastroenterologia che possono affrontare il problema del ragazzo. Le invio il link:


http://www.ospedalebambinogesu.it/Portale2008/Default.aspx?Iditem=618


Cordiali saluti