x

x

Candidosi intestinale

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buon giorno dottori. Cortesemente vorrei sapere come riuscire a guarire la candidosi intestinale che mi perseguita da piu' di tre mesi. Fatto anche 8 giorni con sporanox e continuamente prendo fermenti lattici ma ultima analisi delle feci 22/04/2012 risulta presente. Grazie
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Gentile utente

Ha problemi di tipo immunologico?

Esegue terapia cortisonica?

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
No, dott Quatraro, niente di tutto questo. Sono uno sportellista in un grosso centro postale, e di lavoro e stress ce ne tanto, ma non so' se è questo, o potrebbe essere l'ipetrofia prostatica che ho da piu' di 15 anni (adesso ho 57 anni) e purtoppo una prostatona di 110 cmc e PSA a 14 o i diverticoli che recentemente hanno trovato nella colonscopia. E' dal 24 dicembre 2011 che ho problemi intestinali. Adesso sto meglio, pero' uso fermenti lattici, e ogni mattina una spremuta di limoni (circa 6) che penso possa disinfettare l'intestino. Ho fatto due cicli di normix, poi sporanox 100mg (8 giorni), e ancora risulta questa benedetta candida nelle feci. Grazie dottore per l'interessamento.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dott. Quatraro, volevo aggiungere che dormo pochissimo purtroppo (tre o quattro ore a notte) Grazie
[#4]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Una candidosi intestinale può essere presente in caso di prolungate terapie antibiotiche o per gravi deficit immunitari.

Se non vi sono quete condizioni cliniche, dubito fortemente che il riscontro di Candida nelle feci possa essere di rilevanza clinica. Spesso inoltre alcuni laboratori d'analisi riscontrano "troppo facilmente" la presenza di candida.

Inoltre lei ha già la diverticolosi che rappresenta un vero problema per il colon.

Provi quindi a ripetere gli esami anche in laboratori qualificati (ad es. ospedalieri).
In caso di conferma della presenza e persistenza della Candida in quantità rilevante, potrà essere necessario individuare eventuali carenze immunitarie.
Ovviamente ripeta le analisi dopo aver sospeso per un periodo adeguato di tempo i farmaci antimicotici.

La Candida, per riprodursi, necessita di zuccheri: ecco spiegato perché chi soffre di Candidosi intestinale spesso ha un’attrazione esagerata nei confronti dei dolci.
Durante una terapia farmacologica anti-candida bisogna evitare di nutrirsi con cibi graditi alla candida e preferire alimenti che non favoriscono la sua moltiplicazione.

Mi faccia sapere.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio