Utente
Buongiorno, con la presente sono a chiedere un'interpretazione del risultato dell'esame istologico di una coloscopia, da me recentemente effettuata a seguito di tre/tre risultati positivi relativi al test dell'esame occulto nelle feci. Si precisa che la colonscopia si concludeva con un quadro endoscopico normale.
Il testo recita quanto sotto riportato:
1. mucosa ileale con iperplasia reattiva del tessuto linfoide mucosa associato.
2. mucosa colica con iperplasia reattiva del tessuto linfoide mucosa associato (1 frustolo). mucosa colica con architettura ghiandolare e mucosecrezione conservate, sede di lieve edema e lieve flogosi cronica linfoplasmacellulare, a distribuzione disomogenea, della lamina propria.
3. 4. mucosa colica con architettura ghiandolare e mucosecrezione conservate, sede di edema e lieve flogosi cronica linfoplasmacellulare, a carattere follicolare, della lamina propria.
Colgo l'occasione per porgere cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Un esame per cui non nutrire eccessive preoccupazioni.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011

Dovrebbe spiegare per quale motivo ha eseguito la colonscopia.Se il problema era una diarrea allora questa poteva essere causata da una colite microscopica,infatti l'istologia mostra la presenza di infiltrazione linfocitaria nei var prelievi bioptici.
Dr. Roberto Rossi

[#3] dopo  
Utente
Ringrazio per le tempestive risposte.
Ho fatto l'esame per i seguenti motivi:
il tutto è partito da un'anemia da ferro (emoglobina a 9,4), che nell'ultimo anno si è già presentata due volte. Mi sono quindi sottoposta al controllo del sangue occulto nelle feci, con tre risultati positivi. Successivamente ho fatto la colonscopia...
Devo sottolineare però anche che negli ultimi tre mesi ho frequenti episodi di diarrea, per lo più in fase ovulatoria (non so se c'entra qualcosa).
In ogni caso, quindi, si tratta di un'infiammazione cronica che non devo curare e della quale non mi devo preoccupare?
Scusatemi tanto, ma non ho la minima idea di cosa significhino tutti quei termini e non ho neanche mai avuto a che fare con la colite-
Grazie di tutto e buona serata.

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
il riscontro di sangue occulto fecale e la sua anemia credo vadano meglio approfonditi (magari indagando il suo stomaco, per quanto riguarda gli aspetti gastroenterologici) magari con l'ausilio di un gastroenterolgo.

Per quanto concerne la diarrea e la sua associazione con la colite microscopica le dico che la valutazione macroscopica mediante pancoloscopia dimostra una normale o non patologicamente rilevante architettura della superficie colica.
In questo senso, la diagnosi viene posta mediante biopsie seriate della superficie colica, in grado di dimostrare un precipuo infiltrato linfocitico intraepiteliale o sottomucoso nel caso della colite linfocitica o la presenza di fibre di collagene e linfociti nella colite collagenosica.

Nel suo caso la presenza mi sembra alquanto irrilevante con lieve flogosi ed iperplasia reattiva del tessuto linfoide che coinvolge anche l'ileo.
Anche ammesso, in ogni caso le coliti microscopiche sono malattie benigne e con gli opportuni accorgimenti terapeutici la maggior parte dei pazienti va incontro alla completa risoluzione sintomatologica con normalizzazione del quadro istopatologico.

Torno pertanto a sottolinearle la necessità di indagare a riguardo della sua anemia iposideremica con SOF positivo.

Mi ritenga a disposizione.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno, riprendo questo post perchè ho effettuato la gastroscopia con biopsia della seconda porzione duodenale e del fondo gastrico, e i risultati sono i seguenti:
Referto di esofago-gastro-duodeno-scopia:
edofago normale, linea Z a 44 cm dalla AD.cardias continente.camera gastrica normoconformata con plicatura regolare e mucose normo-rappresentate.biopsie nel corpo/fundus.in antro gastrico lieve accentuazione del colorito iperemico delle mucose.non lesioni ulcerative.piloro elastico.peristalsi regolare. nulla al bulbo e alla seconda porzione duodenale.biopsie nella seconda porzione duodenale.
conclusioni:lieve gastropatia iperemica antrale.istologico delle mucose duodenali e fundiche per studio di eventuale malassorbimento marziale.

Biopsie:
1. mucosa del piccolo intestino con lieve flogosi cronica del chorion.
2. mucosa gastrica di tipo ossintico con lieve flogosi del chorion.
ricerca helicobacter pylori con colorzione giemsa modificata:negativa.

Sono quindi a chiederVi cosa significhi tutto ciò e, secondo Voi, cosa dovrei fare a questo punto?

Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
i risultati vanno accolti con favore,
si tratta di una lieve gastroduodenite.

Si tratta di una forma infiammatoria lieve ampiamente gestibile,
pertanto può serenamente rivolgersi da un gastroenterologo.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Restano pero' da definire l'anemia e la positivita' del sangue occulto fecale non spiegate da gastro e colonscopia.Considererei uno studio dell'ileo.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
potrebbe dirci quale tipo di test è stato utilizzato per la ricerca del sangue occulto fecale e se ci sono altri valori anomali (oltre all'Hgb) ell'emocromo?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentile utente lei ha inziato ad eseguire gli accertamenti (colonscopia, gastroscopia) per un'anemia sideropenica, quindi da perdita. Considerando la negativtà di tali primi esami credo proprio che vada presa in seria considerazione l'Enteroscopia con Videocaspula. Ne parli con il suo medico o meglio ancora con un gastroenterologo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Sul test del sangue occulto, non saprei che dire, nel senso che ho fatto il prelievo delle feci x 3 volte consecutive con un "bastoncino" ed inserito in una fialetta con del liquido; il risultato è stato di 3 positivi.
Per quanto riguarda l'emocromo pre-terapia, i valori anomali erano i seguenti:
leucociti 3,1 (ma per me è la normalità da anni!)
ematocrito 31.7
MCV 78.1
MCH 23.2
MCHC 29.7
neutrofili 1.5
emoglobina 9.4
ferro 16
ferritina 2.
Inizio ad essere seriamente preoccupata, perchè ho finito la terapia di niferex da appena un mese ed il ferro era ampiamente superiore alla norma, ma da qualche giorno sono di nuovo molto stanca dalle quattro del pomeriggio in poi.
Posso essere di nuovo anemica, in così poco tempo?
Cordiali saluti e grazie a tutti

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
i dati riferiti permettono di evidenziare una Anemia ipocromica microcitica che insieme alla positività del Sangue Occulto sono meritevoli di attento studio del tubo digerente per evidenziare la sede (tutt'ora ignota) della perdita.

Probabilmente un'ospedalizzazione in ambiente idoneo (eventualmente gastroenterologico) potrebbe esserle utile per arrivare finalmente ed utilmente alla diagnosi.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ribadisco quanto ho riportato nella mia replica # 9.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it