Utente cancellato
Gentili dottori,

vorrei sapere se potreste aiutarmi riguardo ad alcuni sintomi che manifesto negli ultimi tempi.

In particolare, vorrei sapere come agire dopo aver notato che ogni sabato, dopo essere stato in pizzeria, ho puntualmente mal di pancia (e diarrea) dopo 2-3 ore circa dall'assunzione di pizza.

Sono sicuro che c'entri solo la pizza e ciò che essa contiene, riscontrando questa cosa anche mangiando solo questo (e non anche patatine etc.).

Preciso che ciò si manifesta con più tipi di pizze, e a prescindere dalla mozzarella, che mangio normalmente (da buon napoletano..).

La stessa cosa, inoltre, si è manifestata qualche volta anche a casa, con della pizza preparata tra le mura domestiche con ingredienti quanto più sani e naturali possibili, in ottime condizioni igieniche (quelle di casa).

Preciso che - oltre a questo - non riscontro altri grandi problemi gastrointestinali, se non non frequentissimi casi di acidità di stomaco dovuti ad abbuffate sporadiche, un po' di pesantezza (ma non granché) avvertita per il latte (che non bevo da anni), e, già che ci sono, una strana sensazione di "acqua" al naso quando mangio legumi (in passato, non tanto più ora).

Domando, inoltre, notizie relative ad intolleranze alimentari e ai test di oggi che, a quanto pare, non sono molto affidabili (me ne consigliate uno il più affidabile possibile? Dov'è che si fanno? E' bene fidarsi dei centri che pubblicizzano?)..

Mi viene da pensare che lo strano aumento di peso che ho associato a stress fisico ed emotivo avuto negli ultimi 1-2 anni possa avere a che fare con alimenti poco tollerati dal mio corpo (e stessa cosa per sintomi di stanchezza).

Grazie tante anticipatamente!

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

le vere intollerenze prese in considerazione dalla medicina convenzionale sono quella al lattosio ed al glutine. Sulle altre c'è tanta confusione ed incertezza. La pizza è uno degli alimenti verso cui molti soggetti riferiscono delle reazioni digestive come quelle che lei ha descritto.. Questo è dovuto usualmente alla non idonea preparazione ed agli ingredienti utilizzati non sempre di qualità (grassi, lievitazione e cottura non adeguata, ecc.). Provi ad escludere le intolleranze di cui sopra.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
252804

dal 2014
Grazie mille, dottore.

Mangiando di nuovo mozzarella in quantità abbondante (ma non eccessiva), come non facevo da tempo (mi sono sempre limitato a frequentissimi.. ma limitati assaggi), mi sono accorto che sono stato di nuovo male, come nel caso della pizza.

Inoltre ieri ho mangiato pizza senza mozzarella.. e non ho avuto la solita reazione del sabato sera.

Comincio seriamente a pensare che, come mi indirizzava lei, potrebbe essere lattosio..

E' stato gentilissimo e velocissimo. Grazie e buon lavoro!

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene.

Allora proceda con il Breath test al lattosio per valutare tale intolleranza. Tenga conto che in farmacia potrà trovare prodotti con l'enzima (Tilattasi) che è assente o dominuita nei soggetti intolleranti al lattosio. Tali compresse possono essere assunte prima di mangiare o bere cibi contenenti lattosio e, quindi, ridurre o eliminare i disturbi da intolleranza.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
252804

dal 2014
Grazie mille, ancora grazie mille.

Un'ultima domanda: può dirmi dov'è che si effettuano questi test?

In generale è necessario rivolgersi ad una struttura ospedaliera o ci sono anche centri privati (es. laboratori d'analisi) che li svolgono e di cui ci si può affidare? Dove mi conviene andare e grossomodo - mi perdoni - qual è che la cifra che mi potranno chiedere?

Ringrazio caramente, distinti saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Chieda pure in una struttura ospedaliera. Non dovrebbe avere problemi.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it