Utente
Gentilissimi dottori,
circa 6 mesi fa ho incominciato a soffrire di bruciore allo stomaco ed il medico di famiglia mi ha prescitto il lansox. Dopo 2 settimane il bruciore non passava ed in più si è aggiunto dei crampi in prossimità dell'ombelico con feci poltacee e un dolorino costante nel fianco destro. Quindi sono andato da un gastroenterologo che mi ha fatto una ecografia all'addome e mi ha prescritto i seguenti esami:
Gastroscopia:
Esofago. regolare per calibro e ecorso. cardias in sede incontinente. III inferiore iperemico. Stomaco. nulla al fondo corpo antro.piloro superabile. Duodeno.nulla in I e II porzione. Test Helicobacter pylori negative. Conclusione: esofagite da riflusso.
Gli esami del sangue: colesterolo totale, trigliceridi, sideremia, alfa amilasi, proteine lipasi, emocromo, ves, anticorpi trasglutamina tutto nella norma.Feci sangue occulto:negativi.
Breath test al lattosio : nelle 4 ore H2 e CH4>20pmm al netto del valore basale deficit da lattasi.
Diagnosi del gastroenterologo:MRGE, intolleranza al lattosio, sospetta contaminazione batterica del tenue.
La cura pariet la mattina per 1 mese dieta appropriata ed normix per 5 giorni mattina e sera.Dopo la cura sono stato meglio ed i sintomi sono passati.Ho incominciato a mangiare un pò di tutto quindi anche alimenti con il latte, ma senza esagerare e da circa 10 giorni si sono ripresentati i sintomi. Il gastroenterologo mi ha dato la stessa cura, il bruciore è passato ma il fastidio al fianco destro ancora non va via nonostante da 10 giorni evito in maniera maniacale il latte. Volevo domandare la cura e la diagnosi è corretta o consigliate di fare altre indagini? Quanti giorni senza lattosio devono passare prima che sparisca il dolore al fianco? in futuro dovrò assolutamente evitare il lattosio?
Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Credo ci sia un pò di confusione. L'intolleranza al lattosio non scompare in pochi giorni. Questo può succedere solo se tale intolleranza interviene a seguito di malattie infiammatorie intestinali che alterano i villi (intoleranza secondaria). Ma non mi sembra sia il suo caso. L'intolleranza primaria, la più frequente, può rivelarsi in età adulta e, molto spesso, il deficit di lattasi è solo parziale e la quantità di lattosio tollerata varia da individuo a individuo e può modificarsi nel tempo.

È seguito da un gastroenterologo ?

Legga l'articolo sul tema e poi mi ricontatti:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1025-intolleranza-al-lattosio.html

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore Cosentino,
penso di aver posto in modo errato la domanda.
Avevo già letto il suo articolo ed è molto esaustivo, ma volevo chiedere i sintomi acuti, come il dolore al fianco, la sensazione di vomito, il gonfiore addominale dopo quanto tempo passano senza assumere lattosio.Il dottor mi aveva detto che la quantità di lattosio è soggettiva per questo ho pravato, ma capisco che sono molto intollerante. In questo momento sono seguito dal gastroenterologo, che mi ha dato pariet la mattina per il bruciore di stomaco e normix per 5 giorni, ma volevo un'altra opinione sulla cura e se bisogna fare altre indagini o devo aspettare(quanto tempo ?) seguendo la cura mangiando in modo corretto come dice il mio dottere?
Grazie


[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La terapia per il reflusso è corretta. Il lattosio, una volta eliminati latte e latticini, dovrà assumerlo gradualmente e capire qual'è la sua soglia di tolleranza. In farmacia potrà, comunque, trovare delle compresse con l'enzima lattasi di cui è carente. Può prendere una o due compresse prima di assumere i latticini.

Per il disturbo addominale, determinato dal meteorismo, può prendere qualche prodotto a base di simeticone o carbone vegetale dopo i pasti.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile dott. Cosentino,
oggi sono ritornato dal gastroenterologo perchè anche se il bruciore si è attenuato non va via in più gli ho detto della sensazione di gonfiore di vomito e fastidio al fianco. Lui mi ha risposto che è una cosa lunga e che devo continuare a prendere Pariet la mattina e Levopraid pranzo e cena.
Cosa ne pensate?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Proceda pure come le ha indicato il gastroenterologo ed aggiunga del simeticone dopo i pasti.

Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore,
nonostante le cura i vari fastidi non sono passati quindi il gastroenterologo mi ha prescritto una colonscopia: Si espolora fino alla flessura splenica. Le zone visibili dal colon al retto appaiono regolari. Nel canale anale si evidenziano emorroidi congeste.
Dall'emocromo risulta Eosinofili 8.1 val di riferimento 1-6 valore assoluto 0,47 valore di riferimento 0.02-0.50. Le premetto che sono allergico a diverse cose, ma negli emocromi passati il valore non è mai stato alto. In più da 5 giorni ho un prurito nella zona dell'ano.
Cosa ne pensa ?

[#7] dopo  
Utente
Salve dottore,
nonostante le cura i vari fastidi non sono passati quindi il gastroenterologo mi ha prescritto una colonscopia: Si espolora fino alla flessura splenica. Le zone visibili dal colon al retto appaiono regolari. Nel canale anale si evidenziano emorroidi congeste.
Dall'emocromo risulta Eosinofili 8.1 val di riferimento 1-6 valore assoluto 0,47 valore di riferimento 0.02-0.50. Le premetto che sono allergico a diverse cose, ma negli emocromi passati il valore non è mai stato alto. In più da 5 giorni ho un prurito nella zona dell'ano.
Cosa ne pensa ?

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ritorno ai suoi sintomi iniziali:

>> Dopo 2 settimane il bruciore non passava ed in più si è aggiunto dei crampi in prossimità dell'ombelico con feci poltacee e un dolorino costante nel fianco destro <<

Se ci fermiamo a tale sintomatologia possiamo tranquillamemnte dire che si tratta di un colon irritabile e tutti gli altri accertamenti non hanno significato.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Salve dott
dopo le varie cure i risultanti non si vedono soprattutto il dolore tra l'ombelico e lo sterno ,in più sto anche perdendo peso(circa5 kg da maggio). il gastroenterologo dice che è dovuto al colon trasverso. Mi ha rifatto l'eco addominale ad ha detto che c'è aria ed ho il trasverso molto contratto( mi faceva male quando premeva) per questo visto che la colonscopia non ha verificato il trasverso mi ha prescritto clisma opaco a doppio contrasto. Non so più cosa pensare lei che dice? Grazie

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A questo punto non ce altro che attendere l'esito del clima opaco. Non mi attendo patologie di rilievo.

Tranquillo.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
Salve dottore,
ho appena ritirato i risultati del clisma opaca:
Normale progressione della colonna baritata dell'ampolla rettale fino al cieco.
Le anse coliche appaiono ben canalizzate e ben distensibili alla introduzione del mezzo di contrasto gassoso.
Modesta accentuazione della plicatura australe per colopatia ipertonica.
Non apprezzabili lesioni o infiltrative o espansive a carico dei segmenti colici.
Flessure del colon in sede.

Purtroppo il mio gastroenterologo è in ferie e torna fra 10 giorni. Dal referto emerge qualcosa?
Grazie

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi che il risultato ê negativo per patologie. Si tranquillizzi.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
Salve dottore,
purtroppo dopo 5 mesi di tranquillità il mal di pancia è ritornato. In più rispetto a tutti i sintomi che manifestavo in precedenza ora nel muco si incomincia a vedere tracce di sangue. Sono stato dal dottore che ha attribuito tutto ciò all'infiammazione della mucosa. Per questo mi ha prescritto Normix , Lexil e fermenti lattici. Mi ha anche detto che potrebbe esserci la possibilità di rifare la colonscopia questa volta in anestesia totale viste le difficoltà precedenti. Volevo chiederla ma con il clisma opaco non si sarebbero viste malattie più nefaste, Morbo di Crohn, diverticolite e soprattutto lei cosa ne pensa nel rifare la colonscopia.

Grazie e Buone Feste

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ovviamente la colonscopia ê l'esame di scela per lo studio della mucosa del colon e per fare prelievi. Attendiamo a dopo le festività e valutiamo l'effetto della terapia.

Auguri di Buone festività
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente
Salve dottore,
ho rieseguito la colonscopia in narcosi. Il risultato é la presenza di un polipo sessile di un centrimetro nella zona rettale. Non capisco circa 7 mesi fa come puó leggere dai post precedenti non c'era niente. Ora é possibile che in questo poco tempo sia cresciuto cosí tanto o chi ha fatto la colon non l'ha visto? Comunque dovró ritornare in day hospital per toglierlo e fare l'esame istologico. Lei cosa ne pensa? Sto incominciando a preoccuparmi.

Grazie



[#16]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di un piccolo polipo senza significato. Vedrà .


Saluti.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente
Salve dottore,
dopo tre mesi(evviva la sanità italiana) mi hanno tolto il polipo ed analizzato:
adenoma tubolare lieve displasia, focalmente moderata.
Cosa ne pensa?

Il mio dottore dice che tutti i sintomi che manifesto non centrano niente con il polipo anzi sono stato fortunato a toglierlo perché potenzialmente pericolo. Mi ha dato obispax mattina e sera ed enterolactplus compresse prima del pranzo per 2 mesi. Nonostante li stia assumendo già da un mese e non ho avuto risultati cosa che gli ho riferito, ma il dottore dice che devo continuare.
Volevo riepilogare la situazione:
dolore costante ma sopportabile nella zona tra l'ombelico e la bocca dello stomaco(presente anche quando mi sveglio la notte per qualche motivo), fitte improvvise sotto l'ombelico molto dolorose seguite da diarrea,pancia gonfia, sensazione di nausea, difficoltà nel digerire dei cibi(mi sento l'acido in gola), 2 3 giorni senza andare in bagno e giorni in cui ci vado troppo, rumori nella pancia soprattutto di notte,muco nelle feci e qualche volta anche sangue. A questi sintomi ce ne sono altri che mi sono comparsi da quando ho il mal di pancia(non so se sono pertinenti):continue afte in bocca, bocca secca o amara o sapore di ferro,continue candida genitale.Volevo chiederle non è che ho qualche patologia al tenue(ulcera,candida, Crohn) o più semplicemente un allergia e/o intolleranza? Il mio dottore dice che è la SII e devo stare calmo (ma dopo 1 anno e mezzo di mal di pancia anche Gandhi si innervosirebbe).
Grazie





[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di un polipo del tutto tranquillo, mentre i sintomi addominali riferiti sembrano molto compatibili a quelli dell'intolleranza al lattosio.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente
Salve dott. Cosentino,
dopo più di un anno di alti e bassi gli ultimi tre mesi sono stati abbastanza duri acidità di stomaco, dolori retrosternali, difficoltà nella digestione, nausa, eruttazione, flatulenza. Ho provato diversi inibitori con risultati deludenti. L'ultima cura che sto seguendo è con Mepral 20mg e Riopan gel dopo i pasti. Circa una settimana fa il gastroenterologo ha deciso di farmi fare 2 giorni Day-Hospital in cui ho fatto analisi dell'urine, del sangue, RX torace, ECG, Colonscopia e Gastroscopia. Tutto ok tranne per la gastro. Purtroppo l'ho fatta in narcosi e quindi al risveglio non ero molto lucido ed ora ho molte domande e sono preoccupato. Mi ha detto di aver trovato l'ampolla di Vater con una forma anomale e non mi ha saputo dire se era un polipo per questo ha prelevato del tessuto per l'istologico. Ora leggendo qua e la ho incominciato a preoccuparmi. I sintomi che manifesto non è che siano legati a tutto ciò, non è che ho qualcosa alle vie biliari. E mai possibile che nell'altra gastro non se ne siano accorti. Lei cosa dice.

Grazie