Utente 259XXX
Salve a tutti,
da circa tre mesi ho cominciato ad avvertire (dopo un episodio di giramento di testa,mal di testa,ronzio nelle orecchie e senso di mancanza d'aria) mal di testa e spossatezza continua.
Nel giro di pochi giorni si sono aggiunti sintomi digestivi : qualsiasi cibo ingerissi mi provocava eruttazioni fortissime e continue per tutto il dopopasto,in particolare in fase di digestione ho avuto spesso senso di tachicardia,confusione,giramenti di testa e sudarella. A tutto questo si è aggiunta stitichezza e rigidità muscolare fortissima.
La frequenza e l'intensità dei sintomi i primi giorni sono stati abbastanza importanti,anche chi era accanto a me si è reso spesso conto che stessi come per svenire da un momento all'altro.
Con il progredire dei giorni ho iniziato ad avere problemi anche ai muscoli,mal di testa e contratture al collo e volto,molta rigidità ed una facilissima capacità di addormentamento degli arti,anche stando seduto mi si addormentano i piedi,o dopo qualche minuto al pc inizio a sentire formicolii alle dita.La notte è diventata un calvario per continui risvegli con le braccia addormentate.
Dopo due consulti di pronto soccorso,RMN negativa,TAC negativa,elettromiografia negativa e conseguente visita neurologica negativa,visita da ortopedico e fisiatra che hanno notato solo una eccessiva rigidità muscolare (uno dei due mi ha addirittura chiesto se avessi contratto il tetano in passato...) ho effettuato una gastroscopia ed un consulto da due Gastroenterologi.
Il referto della gastroscopia segnalava presenza di reflusso,ernia iatale,h.pylori negativo.
Un gastroenterologo mi ha parlato anche di una certa 'tendenza colitica',in quanto notava il colon molto teso.
Il primo medico mi ha prescritto : Esopral al mattino,Lexil (dopo aver provato per 2 sett il Peridon) ai pasti e Gaviscon dopo i pasti.
Il secondo Esopral al mattino, Panamir ai pasti e Gaviscon dopo i pasti.

Chiedo a voi : problemi di questo tipo possono dar luogo a problemi muscolari,rigidità e facili addormentamenti? Possono verificarsi questi 'attacchi' di giramenti,senso di svenimento e nausea a causa della digestione e del reflusso?
Dovrei effettuare altri esami diagnostici?

In tre mesi,non riuscendo più a mangiare come prima,ho perso 5kg , considerando che sono alto 1.80 e peso adesso 67kg inizio ad essere un pò turbato dalla cosa.


PS Nel frattempo,a scanso di equivoci,ho cominciato anche un consulto da un terapista cognitivo-comportamentale per escludere che si trattino di forme di psicosomatizzazioni,ma sembra che oltre ad un normale coefficiente di stress non siano questi 'attacchi' che ho a trattarsi di attacchi di panico.

Grazie a chi possa darmi indicazioni in merito e buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

ha escluso le intolleranze al glutine ed al lattosio ?

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 259XXX

Salve Dr. Cosentino, mi sono informato al riguardo : quali sono le metodologie più consone per diagnosticarle? Mi era stato detto che tramite la gastroscopia un'intolleranza al glutine sarebbe stata evidente.
Un saluto

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, ma sono stati eseguiti i prelievi della mucosa duodenale per lo studio dei villi ?

Inoltre è indispensabile la ricerca degli anticorpi specifici (EMA-AGA-Anti transglutaminasi).


Saluti
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 259XXX

Gent.mo Dottor Cosentino Le allego il referto completo della gastroscopia,a quanto sembra sono state fatte delle biopsie :

''Introduzione nello strumento per via transorale sotto visione diretta.
Esofago normale per lume e mucosa in tutti i suoi segmenti.
Giunzione squamo-colonnare (linea Z) di aspetto regolare risalita di circa 2cm,su cui si evidenzia singola erosione lineare,di lunghezza inferiore a 5mm ( Esofagite di grado A sec Los Angeles).
Cardias beante della manovra di retrovisione.
Stomaco normoconformato con pareti elastiche e ben distensibili.
Presenza di abbondante reflusso biliare in cavità gastrica.
Mucosa gastrica rosea ed esente da alterazioni nel fondo e nel corpo.
Si evidenzia mucosa iperemica nell'antro.Si eseguono biopsie in antro,corpo ed angulus.
Il bulbo e la II porzione duodenale mostrano lume regolare e mucosa di aspetto normale.Si eseguono biopsie in DII.

Diagnosi : esofagite di grado A,Ernia jatale da scivolamento ed iperemia antrale.

Materiale inviato : 1) D2 2) Antro,angulus 3) Corpo,fondo
Macroscopia : 1) Tre frammenti di cm 0,1. 2) Tre frammenti di cm 0,1. 3) Frammento di cm 0,2.
Esami speciali :
immunoistochimica 1
istochimica : 1
Prelievi
1-3cit

Microscopia :
1) Mucosa di tipo duodenale nei limiti della norma. Conta dei linfociti T (CD3+),pari a 20 linfociti in 100 ECs (nella norma).
2-3) Mucosa gastrica di tipo ossintico con lieve e focale flogosi cronica. Helicobacter Pylori (colorazione Warthin Starry) negativo.

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Dalla gastroscopia si parla solo di esofagite da reflusso che non può spiegare tutti i suoi sintomi. Legga l'articolo al link e veda se quanto riportato può rientrare nel suo caso:


https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-corpo-va-ansia-sintomi-fisici-disturbi.html


Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Dalla gastroscopia si parla solo di esofagite da reflusso che non può spiegare tutti i suoi sintomi. Legga l'articolo al link e veda se quanto riportato può rientrare nel suo caso:


https://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1064/Quando-il-corpo-va-i


Cordialmente


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 259XXX

Salve Dottor Cosentino,avevo già preso in considerazione l'articolo (a tal proposito ho cominciato la psicoterapia...).
Gli esami per le intolleranze di cui mi ha scritto sopra sarebbe preferibile farli anche in relazione alla gastroscopia?
Quale altro accertamento e/o consulto crede possa fare al caso mio?
Al momento il problema principale risiede nel continuo senso di nausea, giramenti e senso di mancamento una-due ore dopo aver mangiato,dopodiché ho forte eruttazione,raramente dolori al ventre.
Un saluto e grazie ancora per l'interessamento.

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi scusi, ma credo di aver perso il suo consulto....

In base al risultato della gastroscopia non c'è necessità di eseguire la ricerca per la celiachia anche se si dovrebbe prendere in considerazione una ipersensibilità al glutine:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1040-celiachia-gluten-sensitivity-ipersensibilita-glutine.html

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 259XXX

La ringrazio per la gentilezza dimostratami fin'ora.
Sto continunando gli accertamenti in quanto sembrano essersi incrociate diverse sintomatologie.
I problemi al tratto gastrointestinale continuano,quindi a giorni effettuerò test per intolleranze a lattosio e 120 alimenti.
Crede possa essere utile verificare l'eventuale intolleranza/allergenicità con il patch test anche in ambito alimentare?
Un saluto

[#10] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La medicina convenzionale ha certezza solo sull'intolleranza al glutine e su quella al lattosio. Sul resto c'è molta incertezza. Nulla vieta, comunque, che il patch test possa essere eseguito, ma tenendo conto che non sempre c'è una corrispondenza fra positività e sintomatologia da assunzione dell'alimento incriminato.

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it