Dolore pancia inferiore lato destro

Gentilissimi Dottori buonasera,

sono un ragazzo di 22 anni e vi scrivo per esporvi il mio problema e per chiedere un vostro consulto medico. E' da un mesetto circa che soffro di doloretti che vanno e vengono alla pancia inferiore al lato destro (altezza appendicite per capirci o li intorno). Non sono dolori continui perchè vanno e vengono durante la giornata e magari durano 3/4 giorni per poi scomparire per una settimana per esempio e tornare subito dopo. La mia preoccupazione è che sia appendicite infiammata o cose simili perchè mi fa male tipo fitte o indolinzimento della parte destra e quando provo a pigiare sulla parte interessata per poi rilasciare delle volte sento un lieve doloretto, delle volte proprio per niente e mi capita anche di pigiare invece dalla parte opposta e invece di farmi male a sinistra sento il dolore alla parte destra. Ho eseguito sempre circa un mese fa le analisi dell'emocromo completo per verificare la presenza di eventuali problemi e dei globuli bianchi ma erano tutte buonissime come risposte e tutte nella norma ma il problema è tornato. Cosa dovrei fare? Devo rieffettuare l'esame dell'emocromo? Da cosa può derivare? L'ansia può creare questi tipi di problemi? Premetto che soffro di colon infiammato da circa 1 anno e dopo una visita specialistica da un gastroenterologo e colonscopia lo sto curando con la determinata cura assegnatami. In attesa di una vostra cortese e gentile risposta, anticipatamente vi saluto e vi ringrazio.

Andrea
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
Sicuramente i sintomi non sono di appendicite. Si tranquillizzi. Leggo però che ha già eseguito una colonscopia e parla di "colon infiammato". Cosa intende e quale terapia sta eseguendo ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio per la sua risposta, sono quel ragazzo che lei gia ha seguito e sta seguendo da molto tempo sulla questione del colon infiammato ricorda?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
Si riferisce ad un pregresso consulto o ad una visita "diretta" ?


[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
Ecco. Un lungo consulto ...

Allora potrei riportare una delle ultime frasi del precedente consulto:

>>. Il colon irritabile è una patologia di tipo funzionale e come tale non facilmente dominabile. Ci vuole pazienza, sua e del suo medico, fino a trovare i farmaci idonei a controllare i disturbi. Quindi, finita la terapia, il suo medico o lo specialista , dovranno adoperarsi a provare nuove soluzioni terapeutiche. <<


Conviene ?

[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,

lo so che è un lungo consulto e mi scuso nuovamente se l'ho fatta dannare e perdere tempo con me. Quindi lei mi sta dicendo che è sempre il colon che mi fa questi scherzi? Perchè io ho rieffettuato anche l'esami delle feci come mi ha chiesto il mio gastroenterologo e non c'era + presenza di muco come in quelle vecchie e mi ha detto di continuare (invece di fermarmi il 23 agosto) fino a fine settembre con ASACOL 800 per poi continuare ad ottobre con ASACOL 400. In attesa di una sua risposta, anticipatamente la saluto e la ringrazio di vero cuore.

Andrea
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
Non ci sono motivi per pensare ad una "colite" ma spesso la mesalazina viene impiegata con criterio "ex iuvantibus" ( = Diagnosi ottenuta in base al risultato di una data terapia).

Rimango convinto del suo colon irritabile allo stato "puro"..

Saluti
[#8]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,1k 623 346
Sicuramente non ha un' appendicite acuta. Qualora le venisse, il dolore sarebbe tale da condurla direttamente in pronto soccorso.La sua sintomatologia è sicuramente compatibile con un colon irritabile dove l' ansia gioca certamente un ruolo. Auguri!

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test