Utente
Gentilissimi dottori buonasera,

sono un ragazzo di 21 anni che da 1 mese e mezzo soffre di qualche doloretto allo stomaco e ora vi spiego tutte le cose. I primi giorni di agosto, durante una notte mi sono svegliato con un forte dolore nella parte alta destra della pancia subito sotto le costole che mi ha tenuto sveglio tutta la notte, allora il giorno dopo ho deciso di andare dalla dottoressa, la quale mi ha detto che evidentemente avevo avuto una colichetta e che avevo un pò il colon infiammato. Mi ha segnato di prendere l''enterogermina per 10 giorni. Quel dolore poi successivamente è passato dalla parte destra sia al fianco sinistro alto proprio sul fianco. sia alla pancia bassa sinistra. (e ogni tanto è tornato anche a destra come precedentemente descritt). Tornando dal medico mi ha preiscritto sempre di continuare a prendere l'enterogermina in più prendere per 5 giorni se non ricordo male "DEBRUM 150mg" e l'olio di vasellina sempre per il colon...Finita la cura i dolori si sono un pò attenuati ma non mi hanno mai lasciato perchè andavo e vado tutt'ora al bagno giorni anche 4/5 volte, giorni 0. Allora la dottoressa mi ha preiscritto gli esami delle urine e delle feci in più un'ecografia dell'addome completo. Gli esami delle urine sono risultati normali, anche quelli delle feci a parte che nelle risposte c'era scritto "presenza di spore micetiche". L'ecografia l'ho effettuata stamattina e risulta tutto nella norma...fegato, colon, pancreas, prostata, reni ecc...Il radiologo però non si spiega come abbia fatto a prendere questo "fungo", forse perchè sono diventato intollerate a qualche cibo o mi abbia fatto male e mi ha consigliato di effettuare anche l'anilisi dell'emocromo completo (che effettuerò domani) e della respirazione (non so la motivazione, forse perchè mi ha sentito e gli ho detto che sono un tipo allergico, che faccio il vaccino sublinguale e che sono stato operato al setto nasale) e mi ha detto che forse l'ho preso perchè ho le difese immunitarie basse. Se vi può risultare utile per un'ulteriore disamina, stasera subito dopo aver mangiato un pò di tiramisù dopo che sono stato 3 giorni a minestrina, carne e patate lesse per la preparazione dell'ecografia, sono andato al bagno 2 volte nel giro di poco tempo con una defecazione liquidissima quasi come acqua non so. La dottoressa mi ha segnato la cura per queste spore e mi detto di prendere 2 pasticche dopo colazione e cena per 5 giorni di "SPORANOX 100mg" e di prendere una bustina lontana dai pasti di "PROFLORA" per 10 giorni. Quello per cui contatto anche voi è per avere un'ulteriore consulto medico dato che sono un tipo un pò ansioso e che si agita e impaurisce facilmente perchè è da un mese e mezzo che soffro di questa cosa. Vi vorrei chiedere anche come posso aver preso questo "fungo" e cos'è precisamente e se mi devo preccupare o cose di questo genere per tutti i sintomi descritti. In attesa di una vostra risposta, cordialmente vi saluto e vi ringrazio anticipatamente.

Andrea

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nel compleso direi che i sintomi sono compatibili con una sindrome del colon irritabile e bisonga, cercare con il suo medico, una terapia che possa ridurre la sintomatologia, ed i vari farmaci li sta già provando. Non vedo motivi di preoccupazione. Gli esami che ha fatto sono nella norma e anche il risultato dell'esame delle feci non deve assolutamente allarmarla, si tratta di una candida e la sta trattando. Attenda l'esito del test del respiro, probabilmente per l'intolleranza al lattosio.

Cordiali saluti.






Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

la ringrazio per la pronta risposta che mi ha dato e mi ha anche un pò confortato ma quello che volevo chiederle è come ho potuto prendere questo "fungo" o la "candida" che dice lei? Perchè essendo ignorante in materia non lo so e dato che non lo sapeva nemmeno il radiologo come l'avevo presa vorrei chiedere a lei dato che sicuramente sa di più rispetto al radiologo dato che lei è del campo...Per quanto riguarda il test del respiro non ho preso appuntamento per il momento...lei mi consiglia di farlo? Cosa ha a che fare con il dolore alla pancia? Il fatto che io vada così spesso al bagno ogni giorno è scaturito da questa candida? Anche la cosa di ieri sera? In attesa di una sua gentile risposta e mi scuso anticipatamente per il disturbo, cordialmente la saluto.

Andrea

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La candida (fungo) è un parassita normalmente presente nel nostro intestino ma che per alcune situazioni (stress, debilitazione , riduzione delle difese immunitarie, malattie, ecc.) può passare da "amico " a "nemico" e dare molti problemi (come quelli che riferisce).

Attenda l'esito della terapia.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

grazie ancora per la risposta, quindi questo fungo è sempre presente nel nostro intestino? Anche quando uno sta bene? Appena ho gli esami dell'emocromo completo glieli faccio sapere e le dico anche cosa mi dice la dottoressa su tutto cosi ho anche un suo consulto ulteriore. Ultimissima cosa a cui non mi ha risposto poi non la tartasso più (mi scusi) secondo lei è da fare l'esame del respiro? Grazie anticipatamente.

Andrea

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se intende la spirometria dovrà essere il suo medico a decidere.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

sono sempre io a disturbarla e mi scuso anticipatamente ma volevo aggiornarle la mia situazione. Attualmente ho terminato da 3 giorni la cura che mi aveva assegnato la dottoressa a base di SPORANOX per 5 giorni e di PROFLORA per 10 giorni. Ho fatto come le avevo precedentemente detto l'esame completo del sangue e tutti i valori sono nella norma, niente di alterato. Ora sto aspettando una settimana come mi ha detto la dottoressa prima di poter ripetere nuovamente l'esame delle feci per vedere se queste spore sono andate via e che effettuerò martedì prossimo. Ora la cosa che le volevo dire e chiedere un suo consulto è la seguente. I dolori si sono un pò attenuati però in questi ultimi giorni ho notato che nelle feci (vado al bagno sempre 2/3 volte minimo al giorno) ci sono come "sostante" di colore nero alcune volte come se sembrino delle crosticine, altre che sembrano come filamenti sempre neri e in più (questo da quando ho iniziato ad avere questo disturbo e che mi è passato di mente accennarglielo) soprattutto la sera ho un'acidità incredibile che la sento in gola e nel petto. Da cosa possono derivare tutte queste cose? Se le può essere di ulteriore aiuto, il professore otorino che mi ha operato al setto nasale e che sono andato a fare il controllo mi ha segnato di prendere "GAVISCON" sciroppo per 1 mese perchè gli avevo detto di sentire come uno "scolo" dal naso del muco che mi va a finire in gola e che delle volte riesco ad espellere e lui mi ha chiesto infatti se sentivo anche un pò di acidità senza che io gli dicessi nulla. In attesa di una sua cortese risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio e mi scusi dinuovo.

Andrea

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,
la modifica del normale colore delle feci è dato dai farmaci e dall'alimentazione. Ci possono anche essere dei residui di fibre non digerite che danno aspetto particolare (filamenti scuri, ecc.). Non mi preoccuperei, quindi.


Legga l'articolo:



https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1042-le-feci-colore-muco-e-sangue-quando-preoccuparsi.html




Cordiali saluti.






Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore,

la ringrazio per la risposta sulla questione delle feci ma non riesco a trovare il mio caso, potreste gentilmente darmi lei una risposta (sà come detto in precedenza sono un tipo un pò ansioso che si agita facilmente) e per quanto riguarda questa acidità che sento da che può derivare? Un pò di striatura di sangue rosso o dei puntini nel muco per la maggiorparte delle volte bianco e gelatinoso che espello dalla bocca può derivare dallo stomaco o è solo quello che mi scende dal naso? Scusi per le milioni di domande. In attesa di una sua risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il muco che espelle dalla bocca probabilmente deriva dallo scolo nasale. Per l'acidità provi degli antiacidi e, se il disturbo non si risolve, parli con il suo medico per farmaci di livello superiore.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

la ringrazio mille per la pazienza che ha nei miei confronti e scusi se sono un pò invadente. Per quanto riguarda le feci mi potrebbe dare una risposta un pò più concreta? Scusi ancora davvero se sono insistente, poi quando ripeterò l'esami delle feci le farò sapere nuovamente, Anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come le ho detto non vedo motivi di preoccupazione per le feci. Ne posso dire con certezza (on line) la composizione delle sue feci. Ovviamente, se vuole una risposta completa dovrà fare un esame macroscopico e microscopico delle feci.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

la ringrazio di vero cuore...quindi l'esame delle feci che effettuerò martedì prossimo va bene come esame o ne devo fare un'altro specifico? Cioè da quello che farò io o quello macroscopico e microscopico che mi ha detto lei c'è differenza? In attesa di una sua risposta, la ringrazio anticipatamente.

Andrea

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il macroscopico ci dirà gli elementi visibili ad occhio nudo (fibre, ecc.), mentre il microscopico si riferisce a ciò che non si vede: spore, batteri, sangue, grassi, ecc.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

scusi ma non ho ben capito, quindi l'esame delle feci che farò martedì prossimo va bene? Scusi ancora. La ringrazio.

Andrea

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si, va bene.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

perfetto la ringrazio moltissimo per i suoi innumerevoli e entusiasmanti consulti, appena ho le risposte dell'esame delle feci le farò sapere. La ringrazio.

Andrea

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene . A presto
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

come le avevo precedentemente detto ho effettuato l'esame delle feci e ho preso i risultati. Tutto nella norma, la presenza di spore micetiche non c'è più e tutti gli altri valori sono buoni. Le ho fatte vedere anche alla dottoressa dicendole che comunque qualche doloretto l'avevo ancora, soprattutto proprio sul fianco sinistro e lei mi ha detto che è perchè anche dall'ecografia che avevo effettuato risultata che avevo ancora un pò il colon infiammato e mi ha segnato di prendere per 7 giorni ancora le bustine di "PROFLORA". Lei cosa ne pensa anche del doloretto proprio sul fianco sinistro? In attesa di una sua cortese risposta, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe anche essere un pò d'aria nel colon .....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la disturbo nuovamente a distanza di 20 giorni dal suo ultimo consulto medico, ma purtroppo ho sempre qualche problemino. Venerdì sono andato nuovamente dalla mia dottoressa per farmi controllare per la questione del colon irritabile perchè durante la giornata sento dolore proprio sul fianco sinistro che in alcuni momenti è abbastanza forte e quando non mi fa male il fianco mi fa un pò male la parte alta destra un pò sotto le costole. La dottoressa mi ha segnato di prendere "SPASMOMEN" in compresse per 20 giorni di cui 10 giorni a colazione e cena e per i restanti 10 solo a colazione perchè sentendomi ha verificato che gli spasmi alla parte sinistra erano un pò aumentati. Ora come sempre cosa pensa che debba fare? Perchè alcuni giorni, come oggi ad esempio, andando al bagno una prima volta in maniera regolare mi capita che dopo 10 minuti devo andarci nuovamente perchè mi "borbotta" lo stomaco e le feci sono molto acquose. Mi dica lei gentile dottore perchè io non so veramente più cosa devo fare dato che sto così dai primi giorni di agosto. In attesa di una sua cortese risposta, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#21] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la disturbo sempre io ma le volevo chiedere cortesemente anche se rompo di potermi dare un suo consulto appena ha un minuto di tempo libero. La ringrazio in anticipo e mi scusi ancora se la disturbo in continuazione ma non so più cosa fare e cosa pensare.

Andrea

[#22]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I sintomi sono sempre compatibili con il colon irritabile (... ha questo andamento). Il farmaco prescritto potrebbe ridurre i sintomi da spasmo. Per i brontolii del colon prenda dei prodotti a base di simeticone o carbone vegetale.


Si tranquiliizzi. Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#23] dopo  
Utente
Gentile Dottore buon pomeriggio,

la ricontatto in merito per comunicarle che ho effettuato ieri una visita da un gastroenterologo e volevo sapere lei cosa ne pensava.
In poche parole mi ha fatto una comune visita chiedendomi i sintomi e toccandomi l'addome dicendo che sembra tutto normale ma che dall'ecografia risulta che ho il colon infiammato. Mi ha scritto di prendere per 2 settimane 1 bustina al giorno lontano dai pasti di "GENEFILUSF19 da 2,5 g", "NORMIX 200 mg" dopo pranzo e cena per 1 settimana e di continuare a prendere per un'altra decina di giorni "SPASMOMEN". Inoltre mi ha segnato di effettuare degli esami specifici del sangue (hanno tutti nomi tipo sigle però ora non ricordo bene) che ho effettuato stamattina e che avrò la risposta tra 10 giorni perchè mi ha detto che in base alle risposte delle analisi deciderà o meno di effettuare una Biopsia. Lei cosa ne pensa? Scusi ma sono un pò ignorante e le vorrei anche chiedere cos'è questa biopsia e a che cosa serve. In attesa di una sua risposta come sempre molto cortese, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che volesse intendere una colonscopia con biopsia. Al momento aspetterei il risultato degli esami richiesti e poi si valuta la necessità della colonscopia.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#25] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio come sempre per il suo consulto medico però quello che intendevo anche era lei cosa ne pensava di questa terapia? Quindi quando mi ha detto biopsia intendeva una colonscopia? In attesa come sempre di una sua cortese risposta, la ringrazio antipatamente.

Andrea

[#26]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di una terapia aspecifica e si vuole provare se ha qualche effetto.

Per biopsia presumo (poichè ha parlato di colon infiammato) che intendesse "colonscopia con biopsia".

saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#27] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio per la veloce risposta ma quindi diciamo che sto prendendo queste medicine nella speranza che facciano qualche effetto? Questa analisi del sangue mirate erano necessarie secondo lei? Perchè altrimenti per biopsia che altro si intende? Attendo una sua riposta, la ringrazio.

Andrea

[#28]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non so che analisi ha prescritto e per "biopsia" (sono 3 volte che lo ripeto) pensao che il medico volesse intendere "colonscopia con biopsia".




Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#29] dopo  
Utente
Gentilissi Dottore,

la ricontatto dopo aver preso le risposte delle analisi del sangue di cui le parlavo precedentemente e questi sono i risultati:

EMATOLOGIA:

VES 2 mm 1-20

PROTEINE:

TAS 40 IU/ml 0-200
PROTEINA C REATTIVA 0,1 mg/dl 0-0,5
IMMUNOGLOBULINE IgA 251 mg/dl 70-400

IMMUNOMETRIA:

EMA (A.A. Endomisio) Negativo
IGE TOTALI (valore alto)*458 Iu/ml 0-180
FT3 3,7 pg/ml 1,80-4,20
FT4 1,44 mg/dl 0,8-2,0
TSH 3,82 mcU/ml 0,3-4,4

A.A. TRANSGLUTAMINASI:

Ab lgA 2,1 U.A./ml Negativo
Ab lgG 2,0 U.A./ml Negativo

A.A. GLIADENA (AGA)

Ab lgG 0,1 U.A./ml Positivo
Ab lgA 2,3 U.A./ml Negativo

Il medico mi ha detto che il valore sballato è quello dell'infiammazione al colon e mi ha detto di stare una settimana senza prendere nulla e poi riprendere la cura che mi aveva precedentemetne assegnato sempre per 2 settimane. Lei cosa ne pensa di questo valore e di questa cura da ripetere nuovamente? Per quel valore posso stare tranquillo? In attesa di una sua cortese risposta, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#30] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

le volevo informare che ho portato a far controllare le analisi per archiviarle anche al medico curante di famiglia la quale mi ha detto che il gastrointerologo ha confuso il valore sballato perchè quello è dell'allergia aerea (sto facendo anche il vaccino) e non del colon infiammato come mi aveva detto...E' così? Mi ha comunque detto di ripetere la cura che mi aveva assegnato il gastrointerologo precedentemente. Lei cosa ne pensa di questa cosa e del consulto che le ho richiesto precedentemente? Un ultimissima cosa, è da un pò di tempo che noto che durante l'emissione delle feci c'è una specie di "gelatina" gialla molto densa quando vado ad usare la carta igenica. Che cos'è? Mi scuso se eventualmente non ho usato termini molto consoni ma mi trovo in imbarazzo a parlare di queste cose e non so spiegarmi bene. In attesa di una sua cortese risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#31]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo con il suo medico e la secrezione giallastra rientra anche nei sintomi del colon irritabile.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#32] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

la ringrazio davvero di cuore per tutti i consulti medici che mi ha fornito sin ad ora che sono stati entusiasmanti e mi hanno un pò tranquillizzato su tutto questo. Un'ultimissima cosa che le vorrei chiedere è questa. Sto notando che da sabato avevo una chiazzetta rossa alla fine delle feci però non sembrava proprio sangue, ieri c'era nuovamente ma non potevo controllare perchè non ero a casa e quando sono tornato e sono potuto andare al bagno ho notato che nell'ultima questa volta non c'era questa chiazza ma controllando le feci nella gelatina gialla c'era anche una striatura di sangue rosso vivo (credo). Da cosa può derivare tutto questo? Devo fare qualche visita per controllare meglio? In attesa di una sua risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#33]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Presumo che non si sangue. Comunque la certezza può averla solo con l'esame delle feci.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#34] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

come da suo suggerimento per scrupolo ho effettuato l'esame completo delle feci e l'esame per la ricerca del sangue occulto e questi sono i risultati:

REAZIONE - acida

COLORE - marrone chiaro

CONSISTENZA - solida

MUCO - assente

FIBRE MUSCOLARI BEN DIGERITE - rare

FIBRE VEGETALI - rare

CELLULE VEGETALI - rare

AMIDO - rari granuli

ACIDI GRASSI - rari

GRASSI NEUTRI - assenti

SAPONI - alcuni

RICERCA SANGUE OCCULTO - negativa

Cosa mi può dire al riguardo delle risposte? E di quello che le avevo precedentemente chiesto in base a queste striature di sangue che alcune volte sembra che noto? In attesa di una sua risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#35]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'esame delle feci è negativo quindi, presumibilmente, quello che nota (ho ha notato) non dovrebbe essere sangue.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#36] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

la ringrazio di vero cuore per i suoi innumerevoli consulti medici ma quello di cui io non riesco a capacitarmi, ed è per questo che chiedo sempre a lei e al mio medico curante, è perchè abbia ancora (ora sono tornati da una settimana a questa parte) questi dolori alla parte alta destra della pancia come se fossero fitte che mi prendono all'improvviso e che durano un bel pò di minuti e che mi svegliano anche alcune notti per il dolore e ogni tanto sempre questi doloretti al fianco sinistro. Non so più cosa pensare o cosa fare. Mi dica lei Dottore...In attesa di una sua cortese risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio e se non ci sentiamo le auguro un felice anno nuovo.

Andrea

[#37]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come le ho riferito nelle risposte precedenti i disturbi possono essere compatibili con un colon irritabile.


Auguri

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#38] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio nuovamente per il suo consulto medico che mi ha appena dato ma io quello che non capisco è che ho fatto molte cure ma è possibile che questo colon non si "sfiamma" mai? Ci dovrò convivere sempre? In attesa di una sua risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#39] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

aspettando una risposta al mio consulto precedente le volevo chiedere e la prego di rispondermi anche a questo se è possibile (so che la "tartasso" di messaggi ma purtroppo ancora non risolvo e non so più a cosa pensare e/o cosa fare) è che quando vado al bagno anche se ho fatto gli esami delle feci e le ho scritto le risposte, alcune volte noto che dentro quella specie di muco giallastro che si trova sempre intorno alle feci di cui le ho precedentemente parlato, delle striature di sangue e sono quasi sicuro che lo sia perchè controllandole si nota proprio, che cosa devo fare? Perchè ci sono? Sono stato anche dall'otorino che mi ha operato al setto nasale per il controllo e mi ha segnato di fare la visita con il pneumologo per vedere se vado in "apnea" quando dormo per controllare la questione dei succhi gastrici credo, che mi rimangono o meno in gola e mi lasciano una patina gialla in fondo alla lingua per escludere questa cosa e accertare che sia uno scolo del naso e che mi obbliga durante la giornata molte volte di "raschiare" la gola. Le possono servire le risposte quando le riceverò il 18 gennaio per un'ulteriore consulto per capire la questione? In attesa di una sua cortese risposta come sempre, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#40]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha fatto un esame delle feci negativo, quindi, non si preoccupi. I disturbi, ripeto, sono compatibili con il colon irritabile. Mi aggiorni sull'esito degli esami.

A risentirci
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#41] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la rincontatto per aggiornarla in merito all'esito degli esami. Allora per prima cosa come le avevo detto dovevo effettuare, ed ho effettuato, l'esame preliminare per la causa dell'apnea notturna soltanto che al momento ho fatto solo i test preliminari con il pneumologo e la macchinetta per verificare l'apnea (perchè secondo il medico potrebbe esserci e quindi si deve verificare) la effettuerò il 17 febbraio. Martedì invece, ho effettuato la colonscopia con biopsia e il medico mi ha detto che dovrebbe essere una malattia infiammatoria del colon retto, niente di preoccupante, e che tra 40 giorni quando riceverò gli esami se è confermata questa cosa mi assegnerà la cura adatta. La cosa che le volevo chiederle, oltre ad avvisarla di tutto questo, è che la colonscopia è durata circa 5 minuti ma mi ha fatto veramente ma veramente male e non mi è stato dato nessun antidolorifico o sedativo prima dell'esame come invece ad altre persone che conosco sono stati dati e tutt'ora ogni tanto sembra come se mi "borbottasse" la parte bassa destra dell'addone. Secondo lei è normale che mi abbia fatto cosi tanto male da uscire lacrimando dall'esame e che non mi sia stato dato nulla per il dolore prima dell'esame? In attesa di una sua cortese risposta come sempre, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#42]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Attendiamo quindi l'esito delle biopsie. Per quanto riguarda la modalità di esecuzione della colonscopia dovrebbe vedere nel referto cosa è stato riportato alla voce "sedazione".


saluti



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#43] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

al momento non mi è stato rilasciato nessun referto medico...quindi chiedo a lei...quello che le volevo chiedere è che si può fare una colonscopia anche senza sedativo? E' normale quel forte dolore alla parte alta sinistra dell'addome? Grazie.

Andrea

[#44]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
la colonscopia "deve" essere proposta in sedazione. Ovviamente senza sedativi l'indagine può essere particolarmente dolorosa.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#45] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio come sempre per la sua risposta, però ho letto e sentito alcunue testimonianze che alcune volte la colonscopia viene effettuata anche senza sedativo (non so perchè)...in teoria si dovrebbe sedare ma si può effettuare anche senza come è stato fatto a me no? Oppure il medico che l'ha fatta a me ha fatto "di testa sua" senza pensare al paziente? Se può mi risponda a questa domanda e poi appena avrò le risposte dell'esame la terrò aggiornata. In attesa di una sua risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio di vero cuore come sempre.

Andrea

[#46]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Le linee guida nazionali ed internazionali suggeriscono ai centri di endoscopia di effettuare la colonscopia in sedazione. Ovviamente, non è controindicato fare la colonscopia senza sedazione (pazienti con esiti di resezione del colon, ecc.), ma il paziente ha il pieno diritto di chiederla. Pur tuttavia ci sono ancora dei centri dove la colonscopia viene eseguita senza sedazione (raramente) o viene effettuata in modo parziale o su decisione del medico. Il consiglio che diamo ai pazienti è, prima di eseguire una colonscopia di informarsi se nel Centro viene o meno effettuata la sedazione e con quale modalità . Poi il paziente deciderà.....

Nel nostro centro la colonscopia viene offerta a tutti in pazienti in sedo/analgesia, ma l'utente può comunque decidere di non usufruire della sedazione (raramente).


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#47] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio per la risposta molto veloce e precisa come sempre. Io l'esame l'ho effettuato in ospedale e non sapendo bene come funzionava e non avendo amici o conoscenti a me vicini che l'avessero effettuata non sapevo di preciso se fosse a descrizione del dottore (magari anche dato dalla durata dell'esame non so) o che dovevo richiederla io. Se lo sapevo prima magari invece di soffrire come un cane quei 5 minuti avrei chiesto la sedazione. La terrò aggiornata quando avrò le risposte dell'esame. La ringrazio veramente di cuore per la sua disponibilità e per la sua pazienza verso i miei confronti.

Andrea

[#48]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Grazie a lei ed a presto.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#49] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la contatto anche se ancora non ho gli esami della colonscopia per dirle che oggi andando al bagno di corpo ho notato un bel pò di più di sangue di colore rosso vivo nelle feci (la parte dove c'era il sangue erano leggermente più scure e dure e mi sono sforzato un pochino per poterle fare, mentre la parte superiore erano diciamo un pò più morbide) anche esternamente e senza quella specie di muco rispetto ad alcune volte che mi è capitato di notarlo e mi sono preoccupato moltissimo. La domanda che le pongo è normale che ci sia stato e che ci sia sempre questo sangue che adesso è anche aumentato nelle mie feci? Da cosa viene? Può venire dal colon? E' una cosa grave? In attesa di una sua risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio e mi scuso in anticipo se la disturbo sempre ma vedendo tutto questo sangue che non avevo visto sin ora mi son terrorizzato.

Andrea

[#50]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

ha già eseguito una colonscopia e trovo strano che non le abbiano dato il referto endoscopico. E' normlea che l'esame istologico venga consegnato in un secondo momento (ma non dopo 40 giorni) ma la risposta endoscopica viene usualmente data immediatamente. Oltre tutto ha una patologia emorragica (e la sede ovviamente è il colonretto) ed ha necessità di terapia.

Ne parli con il centro dove ha eseguito l'esame o con l'URP dell'Ospedale.


Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#51] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio per la sua risposta, le volevo dire che a me dopo aver eseguito la colonscopia non ho ricevuto nessun tipo diciamo di "foglio" con qualcosa scritto dell'esame effettuato, mi è stato solo detto come le ho accennato in precedenza che avevo molto probabilmente una malattia infiammatoria del colon retto se non erro e che dopo 40 giorni mi sarebbero state date le risposte dell'esame istologico e eventuale cura da seguire per curarla. Quindi non avendo ancora ricevuto l'esame e avendo visto questo sangue mi ero e mi sono un pò preoccupato e volevo avere un suo consulto medico al riguardo, è grave dottore? In attesa di una sua risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#52]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo che sia grave ad ogni modo è importante avere la risposta endoscopica altrimenti è come se non avesse fatto l'esame.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#53] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio per la sua risposta, allora appena avrò ricevuto l'esito dell'esame istologico la contatterò nuovamente per dirle l'esito e l'eventuale cura che il gastrointerologo mi assegnerà per sapere anche se secondo lei è la cura adatta e tutto il resto. La ringrazio di vero cuore dottore.

Andrea

[#54]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene, a risentirci.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#55] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la rincontatto per informarla sull'esito dell'esame istologico e la cura che mi ha assegnato il gastrointerologo per chiedere un suo consulto sia sulla risposta per sapere se è tutto apposto e mi posso tranquillizzare, sia se secondo lei è la cura adatta quella che mi ha assegnato. Allora eccole la riposta:

"Frammenti di mucosa del grosso intestino caratterizzati da lieve infiltrato flogistico cronico e solo focalmente riacutizzato con evidenza di alcuni granulociti eosinofili nel colon.
Si segnala inoltre la presenza di rare cripte ghiandolari con immagini di modesta deplezione mucipara e di focale attività linfocitaria intraepiteliale.
I reperti morfoligici descritti non appaiono nel complesso rivestire caratteri di specificità e qualora sussista il riferito sospetto cronico di malattia infiammatoria cronica si consiglia ulteriore mapping bioptico."

Questa è la risposta dell'esame istologico, per quanto riguarda la cura il gastrointerologo mi ha detto che devo fare una cura per 6 mesi e intanto per questo primo mese mi ha prescritto 2 pasticchette una a colazione e una a cena di ASACOL 800mg. Lei cosa ne pensa di tutto questo? In attesa di una sua cortese risposta come ha sempre fatto, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#56]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' una risposta istologica negativa ma che indica la possibilità di eseguire ulteriori prelievi in caso di sospetto clinico di colite infiammataria. Il gastroenterologo reputa che, anche se non evidente, ci possa essere uno stato infiammatorio (microscopico) della mucosa ed ha prescritto la terapia specifica. Vedremo il risultato ....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#57] dopo  
Utente
Gentile Dottore buongiorno,

la ricontatto in merito per dirle che il gastrointerologo mi ha preiscritto questa cura per 6 mesi, lei cosa ne pensa? E' eccessiva? In attesa di una sua risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio come sempre.

Andrea

[#58] dopo  
Utente
Gentile Dottore buongiorno,

sono sempre io che la disturbo e le chiedo anticipatamente scusa per tutte le volte che la disturbo nella sua giornata lavorativa ma le volevo chiedere se poteva rispondermi alla domanda precedente e in più a quest'ultima che sto per farle. Ho notato da un pochino di giorni che quando vado al bagno per defecare, noto sulla carta igenica diciamo come delle piccole palline nere nelle feci che quando vengono diciamo schiacciate lasciano una patina sulla carta igenica come se fosse cenere (non so se sono stato molto chiaro e magari ho usato qualche termine poco corretto ma spero mi abbia capito). Che cosa sono? E' sangue occulto? In attesa di una sua risposta, anticipatamente come sempre la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#59]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La terapia viene prescritta nel sospetto che ci sia uno stato infiammatorio alla base dei suoi disturbi, Quello che trova nelle feci non ha le caratteristiche del sangue.












Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#60] dopo  
Utente
Gentile Dottore buongiorno,

la contatto in merito per dirle che ho effettuato l'esame delle feci con il test del sangue occulto in esse che risulta negativo, ma nella risposta c'è scritto:

MUCO: presente+

cosa significa? Me lo spiegherebbe gentilmente? So di assillarla ma le chiedo scusa perchè i doloretti ancora li ho e vedo che con le pasticche va leggermente meglio ma ci sono ancora questi doloretti sempre nella parte sinistra del fianco. In attesa di una sua risposta, come sempre ormai la ringrazio per la sua disponibilità, cordialità e per i suoi consulti medici. E' davvero un dottore cordialissimo, disponibilissimo e molto efficente. Grazie vivamente.

Andrea

[#61]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il muco, presente in lieve entità, non ha alcun significato patologico. Tenga conto che anche nel colon irritabile ci può essere un aumento della secrezione mucoide del colon.

Quindi .... tranquillo.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#62] dopo  
Utente
Gentile Dottore buongiorno,

la contatto nuovamente dopo un pò di tempo per tenerla aggiornata sulla mia situazione che a quanto pare non tende a migliorare più di tanto. Dopo circa 5 mesi di cura (dei 6 previsti dal gastroenterologo) per il colon irritabile non vedo moltissimi miglioramenti, anzi quest'ultimo periodo mi hanno ripreso dei doloretti sulla parte centro-sinistra alta dell'addome quasi sul fianco e un pò di "borbottamenti" dello stomaco durante la giornata, soprattutto dopo mangiato con un aumento rispetto a mesi fa delle volte che devo andare in bagno e la presenza di nuovi doloretti ad altezza inguinale che anche la mia dottoressa di famiglia ha ritenuto (facendo gli esami dell'emocromo per vedere se era appendicite) colpa del colon. Sinceramente non so più cosa pensare o cosa potrei fare per controllare la mia situazione e vivere in maniera più serena perchè oltre ai doloretti controllando le feci stamane ho visto che una parte di essa erano tra il rosso chiaro e il rosato e sembrava come se ci fossero delle striature di sangue...Ora quello che le volevo chiedere erano 2 cose. La prima è secondo le sue conoscenze e secondo lei la cura di ASACOL 800 a colazione e cena per 6 mesi è adeguata o lei avrebbe optato per un'altra cura. La seconda domanda è se questo colorito delle feci è dovuto a perdite di sangue o se è dato da residui alimentari (cocomero e gamberetti possono provocare questo colorito?) e se mi devo preoccupare perchè sinceramente non so più cosa pensare, ho sempre paura di avere qualcosa "di brutto" e vivo con questa angoscia che non riesco a mandare via anche per colpa di questi avvenimenti che mi si pongono durante le giornate. Mi scuso in anticipo se la disturbo sempre ma vorrei sapere cosa posso fare.
In attesa come sempre di una sua cortese e mirata risposta, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#63]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>>sinceramente non so più cosa pensare, ho sempre paura di avere qualcosa "di brutto" e vivo con questa angoscia che non riesco a mandare via <<

Il problema suo è espresso proprio nella frase sopra. Il colore delle feci è legato all'alimentazione, mentre i dolore ti sono dati dal colon irritabile. Sulla terapia non posso darle un parere in quanto lo schema terapeutico viene deciso solo con la visita diretta.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#64] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore buonasera,

la ringrazio per la sua risposta e le volevo replicare dicendole che innanzitutto la ringrazio molto per la sua pazienza e la sua dedizione che mi concede per il mio caso. Quello che ci tendevo a sottolineare è che se non avessi questi dolori continui che non mi lasciano ormai praticamente quasi da 1 anno e questi casi di "feci sospette" non avrei tutti questi dubbi che mi assalgono e che mi fanno pensare a come cercare di risolvere questo problema tutto qui. Lei proprio non può dirmi a grandi linee se secondo tutte le informazioni che le ho fornito tra esami delle feci e colonscopia sia la terapia più adatta? E cosa posso fare quando ad agosto terminerò la cura di 6 mesi eventualmente se ancora non ho risolto il problema? Altre visite o cose di questo genere? In attesa come sempre di una sua cortese risposta e scusandomi in anticipo se sono assillante (ma cerchi anche di capire me che ne soffro ormai da quasi 1 anno) anticipatamente la saluto e la ringrazio vivamente di cuore.

Andrea

[#65]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il colon irritabile è una patologia di tipo funzionale e come tale non facilmente dominabile. Ci vuole pazienza, sua e del suo medico, fino a trovare i farmaci idonei a controllare i disturbi. Quindi, finita la terapia, il suo medico o lo specialista , dovranno adoperarsi a provare nuove soluzioni terapeutiche.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#66] dopo  
Utente
Gentile Dottore buongiorno,

la disturbo nuovamente per chiederle una piccola informazione. Essendo a dieta lunedì e martedì ho mangiato molto cocomero (ieri 750g) e sia martedi che oggi (soprattutto) ho notato che le feci erano quasi completamente rosse. Può essere il cocomero? O è qualcos'altro? In attesa di una sua cortese risposta come sempre e scusandomi anticipatamente la saluto e la ringrazio augurandole buona giornata.

Andrea

[#67]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Tranquillo: solo cocomero !

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#68] dopo  
Utente
Gentile Dottore buongiorno,

sono sempre io che la scoccio e le chiedo informazioni e chiedo venia in anticipo ma volevo chiederle una cosa. Sono un paio di settimane circa che vado al bagno molto spesso, come al solito, ma in questo ultimo periodo vado molto lento e martedì scorso ho avuto un attacco di diarrea che si è ripetuto per più volte andando al bagno prima in maniera lenta per poi passare ad una specie di "purga". e da martedì mi borbotta anche in maniera abbastanza vistosa la parte alta sinistra dell'addome quasi sul fianco e continuo ad andare diciamo non in maniera solida al bagno. Cosa può essere? Influenza intestinale? Eppure seguo una dieta specifica fatta dal mio nutrizionista per evitare cibi che mi diano fastidio al colon. Spero di non aver usato termini poco appropiati per descriverle i fatti ma quando parlo di queste cose non trovo i termini esatti e mi sento un pò a disagio. In attesa come sempre di una sua cortese risposta, cordialmente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#69]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può trattarsi di una forma virale come potrebbe anche essere il solito .....colon irritabile.
Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#70] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio nuovamente, come sempre, della sua ultima risposta ma volevo dirle che il fatto è che all'improvviso mi capita di sentire bisogno di andare al bagno di corsa (poche ore fa) e di defecare in maniera praticamente liquida con iniziali e successivi borbottii nella parte sinistra dell'addome alta. Ad agosto avevo effettuato nuovamente il controllo delle feci per poter portare le risposte al mio medico gastroenterologo e non risultava più neanche la presenza di muco nelle feci. Non capisco...se è influenza intestinale non dovrei andare al bagno sempre allo stesso modo? E invece perchè ad esempio come oggi che sono andato al bagno 4 volte sin ora le feci sono andate man mano diventando sempre più molle fino a diventare praticamente liquide? In attesa di una sua cortese risposta, la ringrazio di vero cuore.

Andrea

p.s. le volevo aggiungere, magari le è d'aiuto per analizzare la mia situazione che è da quando sono tornato dalla vacanza in crociera (3 settembre) che ho iniziato ad avere questi sintomi (il primo è stato una sola volta nella vacanza ma poi non si è + presentato) ma si è ripresentato anche adesso che sto prendendo l'antibiotico per raffreddore. Non so se anche l'antibiotico potrebbe essere una causa di questo ma premetto che non sono mai stato allergico all'antibiotico visto che l'ho sempre preso sin da quando ero bambino (Augmentin)

[#71]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

credo che bisognerebbe rivalutare la situazione con ulteriore colonscopia per escludere una colite microscopica, peraltro già sospettata al precedente esame. Se si confermasse la colite microscopica la terapia sarebbe a base di cortisone (budesonide). Altra possibilità è di iniziare ugualmente la terapia e valutarne l'effetto. Ovviamente il tutto deve avvenire sotto il controllo del gastroenterologo.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#72] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la contatto per tenerla informata sulla mia situazione. Visto che anche sospendendo l'antibiotico continuo ad andare al bagno facendo feci praticamente liquide o molto lente e compatte di colore marrone scuro/bordeaux. Stamane sono andato dalla mia dottoressa di famiglia e mi ha detto che molto probabilmente l'antibiotico ha dato fastidio al colon al lato sinistro (infatti delle volte ho dei doloretti sul fianco sinistro come precedentemente accennato) e mi ha segnato NORMIX 200mg da prendere per 6 giorni ogni 12 ore a colazione e a cena e per almeno 3/4 giorni mi ha detto di prendere ASACOL anche a pranzo invece che solo a colazione e cena cosi almeno ripristina la flora del colon o una cosa simile ora non ricordo bene. Lei cosa ne pensa? E' proprio necessaria fare nuovamente la colonscopia? Sa com'è è un'esame un pò invasivo e un pò brutto da ripetere nuovamente e vorrei farlo ovviamente solo se strettamente necessario. In attesa di una sua, come sempre, cortese risposta, anticipatamente la saluto e la ringrazio.

Andrea

[#73] dopo  
Utente
Gentile Dottore buonasera,

la ricontatto per tenerla aggiornata sulla mia situazione. Dopo una settimana di NORMIX sembra che le feci si siano ristabilizzate tornando diciamo quasi nella normalità rispetto a prima che erano praticamente liquide sempre. Ora la ricontatto perchè oggi mi è sembrato di vedere delle feci + scure del solito, marrone scuro tendente al nero e forse con sangue e mi sono preoccupato perchè da ieri sera avverto un dolore al fianco sinistro che va e viene e stamane mi ci sono svegliato con il dolore. E' possibile che non ci siano miglioramenti dopo 7 mesi di terapia? Adesso inizierò con la dose minore di ASACOL che da 800 passera a 400 per due mesi. Lei cosa ne pensa di tutto ciò? Anche delle feci? Devo rieffettuare il test? Ormai è un anno che ho iniziato a soffrire e non vedo una fine...In attesa di una sua cortese risposta (come da mesi ormai e la ringrazio davvero ma davvero di cuore) anticipatamente la ringrazio.

Andrea

[#74]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

credo sia giunto il momento si chiudere il consulto. Il consiglio che posso darle e di farsi seguire da un gastroenterologo.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#75] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

lo so mi scusi l'ho tartassato di domande ma la ringrazio x tutto quello che ha fatto e che eventualmente se ne avrà voglia farà. Ancora grazie e scusi.

Andrea