Utente 207XXX
Gentilissimi medici,
sono una ragazza di 21 anni, vi scrivo ancora una volta per una per un chiarimento: come ho spiegato precisamente nei consulti precedenti, soffro di colite. Ho avuto dolore all'intestino per 2 settimane, con feci molle e marroncine chiare. (il problema lo ho da alcuni mesi).
Sono una persona molto ansiosa, e quando la dottoressa mi ha chiarito che effettivamente di tratta di colon irritabile e mi ha prescritto valpinax, che ho preso 2 per 2 sere, sono stata meglio! Il dolore è passato e le feci si sono indurite e sono tornate a come ero abituata ( ho mangiato più pasta e insalata!).
L'unica cosa che aveva già notato qualche volta nelle settimane passate, e che ho ritrovato ieri è questa: Un piccolo quadratino rosso sulla carta igienica, non misto a feci, era separato da esse. Questo "quadratino" era rosso vivo e quando ho provato a toccarlo con un altro pezzo di carta igienica, è rimasto semi-composto ma ha macchiato quest'ultimo di rosa.
Ora mi viene il dubbio: sarà un pezzo di pomodoro (visto che a pranzo avevo mangiato una pasta fredda con pomodori crudi, o sarà sangue?

Secondo lei:

-Se fosse pomodoro, esso potrebbe mantiene la sua colorazione anche dopo tutto il processo di gestivo? E come mai anche se ne ho mangiati tanti, ce n'era solo un pezzettino così piccolo (semi solido)?

-Se invece fosse sangue, è possibile che non abbia trovato altre tracce, dopo averci prestato MOLTA attenzione?

Mi era già capitato, avevo eliminato i pomodori e il problema non si era più verificato. Ieri ne ho mangiati tanti, ma secondo lei è possibile che si manifesti una cosa del genere improvvisamente? Non ho mai avuto problemi con nessun alimento!

La ringrazio anticipatamente per le preziose risposte, e le porgo i miglior saluti

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
anche se la descrizione verbale non consente una definizione certa, la situazione occasionale non sembra preoccupante. Se dovesse ripetersi, potrà essere utile praticare un esame di laboratorio delle feci.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 207XXX

Mi è capitato altre 2 o 3 volte, tanto che avevo smesso di assumere pomodori. Adesso smetto ancora, in modo da poter decifrare bene se si tratta effettivamente di quelli o no.
Altrimenti, seguirò il suo consiglio.

Sono appena andata di corpo e ho esaminato attentamente le feci: apparivano molto compatte, normali, di colore marrone normale, ma con moltissimi semini e pezzi di buccia di pomodoro! Erano piene! Posso quindi supporre che anche ieri sera si trattasse di pomodoro... Significa che non lo digerisco?

La ringrazio davvero,
Cordiali saluti e buona giornata!

[#3]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
la presenza di "fibre indigerite" nelle feci è un riscontro normale.
In alcuni casi la forma e il colore di queste sono riconoscibili e facilmente riconducibili ad alimenti ingeriti (pomodoro, semi...), in altre circostanze appaiono modificate e difficilmente riconducibili - ad una osservazione semplice - agli alimenti specifici.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.