x

x

Post tenia

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Gentilissimi Dottori,premetto che non so nemmeno se sono nella sezione adatta per porre la mia domanda ma ci provo.Vengo al dunque rapidissimamente.Piu di 2 anni fa ho contratto il parassita della tenia,il verme solitario insomma,dopo essermela portata purtroppo in giro per parecchi mesi con forti dolori di stomaco una sera andando a defecare ho notato con grande shock questa tagliatella bianca che si muoveva....insomma brividi.Premetto che a casa mia,in Piemonte da noi si usa molto,abbiamo sempre mangiato carne cruda,mi dicevano facese bene....ovviamente non la toccherò mai più.Il mio medico di base mi ha prescritto un postiglione ed una purga ed in una giornata l'ho espulsa.Ho fatto poi il controllo delle feci dopo circa 1 mese con risultati fortunatamente negativi.Queato accadeva a ottobre 2010.Ad agosto 2011 ho avuto degli attacchi di panico che poi sono sfociati in depressione.Mi sono curato,mi sto curando e devo dire che va molto meglio.Ma purtroppo,o per fortuna,ieri sera ho letto su internet qualcosa sulla tenia e si parlava che può portare malattie ben più gravi come ad esempio intaccare il sistema nervoso ,ecc.Mi chiedevo quindi se le due cose potrebbero essere collegate,se magari io avessi il sangue intaccato da questo parassita,o delle uova depositate,anche perché io quando la defecai non vidi se la c'era la testa oppure no....sinceramente avevo solo voglia di togliermela davanti agli occhi il più presto possibile.Cioe praticamente questa idea che questo parassita ancora oggi possa vivere in me mista letteralmente terrorizzando e creando un'ansia altissima.Premetto che non ho più avuto dolori di stomaco,le feci sono normalissime,non ho appetito smisurato...però ho questo terrore che non se ne sia andata del tutto o che mi abbia intaccato parte del sistema nervoso.Vi ringrazio anticipatamente per le risposte,con stima
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Può effettuare un emocromo per rilevare una eventuale eosinofilia,
anche se credo che si tratti di un problema ansiogeno residuo.

Cordiali Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore per la risposta celere ed esaudiente.Le pongo ancora due ultime domande de mi permette:questa maledetta tenia e più pericolosa o semplicemente solo molto brutta la sensazione di averla rispetto ai danni che reca poi in realtà.Seconda domanda....quanti casi mediamente si verificano di pazienti colpiti da tenia??Perche quello che mi fa stare ancora più male e che io sembro essere uno dei pochi,quasi come se fossi una persona sporca o poco igienica mentre invece sono esattamente il contrario.Mi scusi ancora e grazie
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Non si senta solo,
il riscontro non è infrequente ed è possibile anche nei paesi industrializzati.

Tenga presente che il cosiddetto "verme solitario", nel mondo, fa registrare circa 50 milioni di casi.

I disturbi arrecati sono di tipo digestivo.

Sia la cottura che la surgelazione della carne (-10°C per una settimana) abbattono il rischio dell'infestazione.

Cordiali Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottor Quatraro seguirò il suo consiglio e le faro sapere gli esiti emocromo e feci.Le pongo una ultimissima domanda(GIURO). Anche se purtroppo quando defecai la tenia non vidi la tenia ,da un punto di vista logico posso escludere di riaverla visto che in 2anni non ho più trovato nulla nelle feci e non ho problemi digestivi?Si sarebbe già abbondantemente riformata?Grazie ancora e buon lavoro
[#5]
dopo
Utente
Utente
Non vidi la testa...scusi
[#6]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Nel suo consulto aveva già specificato
<<quando la defecai non vidi se la c'era la testa oppure no>>.

Teoricamente quello che dice è possibile,
ma valgono le mie riflessioni in replica #1.

Saluti
[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore,oggi ho prenotato tutte gli esami adatti al caso.Il mio medico curante ha voluto vedere gli esami del sangue che feci a settembre 2011,quindi circa 1 anno dopo la tenia.
Eosinofili 0.13
Eosinofolli 1.3
Queste sono le due voci eosinofoli che trovo nei miei esami,lui dice che sono decisamente sufficienti per escludere un problema parassitario..comunque li ripeterò
Grazie ancora ,con stima
[#8]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Molto bene.

Auguroni