Utente
Buongiorno dottori,
scrivo poiché le mie analisi del sangue (prescritte in parte dal gastrenterologo ed in parte dalla mia ginecologa) hanno evidenziato una forte carenza di vitamina D.
I risultati sono i seguenti:
- Vitamina D : "minore di 4 NG/ML" (valori riferimento da 7.5 a 41 NG/ML)
- Calcio: 9.2 mg/dl (valori riferimento da 8.5 a 10.1 mg/dl)
- Anticorpi Anti Gliadina: IgA 3,7 U/ml; IgG 2,6 U/ml (valori riferimento <12 Negativo e >12 Positivo ).
- Progesterone 6.7 NG/ML (valori riferimento fase luteinica da 1.5 a 21 NG/ML).

Sono ancora in attesa dei risultati relativi all'anti-endomisio e anti-transglutaminasi.

Il mio peso è di 46 kg nonostante mangi in maniera normale (tranne per il fatto che non mangio carne).

Giovedì ho anche il breath test per verificare l'eventuale eradicazione dell'Helicobacter Pylori.
Ho anche fatto un'ecografia addome completo e non è risultato nulla.
La bile presente nello stomaco potrebbe avere qualche nesso con la magrezza e la carenza di vitamina D?

Grazie


[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La bile non ha un nesso con la carenza di vitamina D. Ci aggiorni sul risultato degli altri esami in corso in modo da poterle dare un più concreto aiuto.

Cordialmemnte
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la cortese risposta.
Allora appena avrò i risultati li riporterò qui.

Saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buona sera,
ho appena ricevuto i risultati dei test genetici per valutare la predisposizione al morbo celiaco ed i risultati sono i seguenti:

HLA DQ2/DQ8 per celiachia
- DQA1*0501 presente
- DQB1*02 presente
- DQB1*0302 assente
- DRB1*04 presente

Commento: Presenza dell'eterodimero DQ2

Sono abbastanza preoccupata da questo risultato, visto che ancora non ricevo i risultati dell'anti-transglutainasi e anti-endomisio.

Cosa devo pensare anche alla luce degli altri esami già ricevuti:
- Anticorpi Anti Gliadina:
- IgA 3,7 U/ml;
- IgG 2,6 U/ml (valori riferimento <12 Negativo e >12 Positivo ).

Grazie

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Con la presenza del DQ2 ci potrebbe essere una predisposizione alla celiachia. Attendiamo gli altri risultati.

A risentirci

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta,
spero di ricevere al più presto gli altri esiti poiché sono nel panico.

Saluti

[#7] dopo  
Utente
Gentile dottore,
avrei bisogno di soddisfare una mia curiosità.

Ho letto che l'esame che per certo dà la sicurezza o meno di essere celiaci è la EGDS.

Io l'ho fatta ad agosto ma vorrei sapere se, per la diagnosi della celiachia, occorre fare l'esame andando ad indagare sospettando già la celiachia oppure è facile evidenziarla anche facendo una egds "generica", di controllo?

La sede delle biopsie era il corpo-fondo gastrico e l'antro.

Grazie

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I prelievi devono essere eseguiti nel duodeno per valutare lo stato dei villi.

A risentirci.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Grazie nuovamente.

Mi perdoni lo sfogo... non ho idea di quante malattie si possano diagnosticare con una egds, e se la mia osservazione sia pertinente, ma trovo strano che in sede di tale esame, considerato che è un esame invasivo nonchè poco economico, non vengano eseguite biopsie anche per la valutazione della salute dei villi.

Sarebbe un buon modo per diagnosticare la celiachia visto che, ad esempio, io sto facendo queste indagini dietro mio scrupolo.

A presto
Saluti

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Comprendo. Allora bisognerebbe eseguire prelievi in esofago, al cardias, allo stomaco e al duodeno per ogni endoscopia. Ma non è così . La gastroscopia viene eseguita per un'indicazione e gli eventuali prelievi saranno indirizzati ad una certa diagnosi di sospetto. Ovviamente se in corso di gastroscopia (eseguita per altra indicazione) si dovessero trovare dei villi con aspetto patologico allora si farebbero dei prelievi anche in tale distretto.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
"Ovviamente se in corso di gastroscopia (eseguita per altra indicazione) si dovessero trovare dei villi con aspetto patologico allora si farebbero dei prelievi anche in tale distretto."

Ovviamente era questo che volevo far intendere io.

Una curiosità... come mai in passato per la diagnosi della celiachia si effettuava la colonscopia (ad una mia amica fu eseguita proprio la colonscopia nel 2004) mentre ora si opta per la gastroscopia? I villi non risiedono nell'intestino?

Grazie per la disponibilità e la gentilezza

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

Per la celiachia vanno studiati i villi del duodeno/intestino. Il colon non possiede villi.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it