x

x

Post gastrectomia totale



Genti. dottori, ho un bisogno disperato di un vostro parere.
il giorno 27.05.11 la mia mamma veniva operata alla clinica * dopo una diagnosi di "poliposi gastrica diffusa" (circa 150 polipi). L'intervento eseguito fu il seguente:Gastrectomia totale-Esofago-digiunoanastomosi T-L mecc. su ansa alla Roux. Colicistectomia
Dopo una deg. di circa 10 giorni veniva dim. anche se non appena le era stato dato da mangiare le erano iniziati continui episodi di vomito (non alim. solo bile). Questo vomito è continuato per circa un anno, tutti i giorni, ad intervalli di massimo un'ora. vomitava solo bile ed aveva dei fortissimi dolori addominali e difficoltà ad evacuare . Dietro notevole insistenza veniva ricoverata nuovamente per accertamenti dai quali la prima volta non risultò nulla.
Il giorno 03.08.12 veniva nuovamente ricoverata in quanto essendo passati 15 mesi (d'inferno) la situazione era identica! Non c'era stato nessun miglior. dal giorno delle prime dim. Dopo un'altra serie di esami il 28.08.12 veniva nuov. operata dopo la seguente diagnosi: Sindrome dell'ansa afferente in gastrectomia totale
L'intervento fu:Nelaparatomia mediana. Viscerolisi. Demolizione e riconfezione della EEA al piede dell'ansa.
Con questo intervento per fortuna veniva elim. almeno il reflusso di questi succhi gastrici. Purtroppo tornata a casa e cominciata un alim. per bocca (in ospedale veniva alim. solo con la sacca bianca), le torn. di nuovo i forti dolori addominali anche solo bevendo un sorso d'acqua. Poi di continuo le si riempiva la bocca di muco all'improvviso e se era sdraiata rischiava quasi il soffocamento. Al momento di mangiare qualcosa poi, doveva prima cercare di buttare questo muco trasparente e gelatinoso che le formava quasi un tappo proprio in direzione dello sterno altrimenti le veniva da rimettere e buttava anche il cibo. Questo problema purtroppo non è mai andato via. Un altro problema importante è che quando andava in bagno, dopo aver finalmente evacuato (soffre comunque di stitichezza dal giorno del primo intervento) invece di sentirsi meglio, si sentiva ancora peggio!! i dolori addominali erano quasi insopportabili. Esssendo divenuti troppo dolorosi e ei troppo stanca abbiamo deciso di ricov.nuovamente. Dopo avere eseguito prima un EGDS, poi una TC ADDOME e Torace hanno deciso di operarla nuovamente. è stata operata il 04 cm, dimessa il 09.03 ed ora è di nuovo a casa dopo 3 interventi in meno di 2 anni che continua a stare malissimo, quel muco che aveva è sempre lì (anzi è aumentato) deve buttarlo più spesso ed i dolori addominali ci sono ancora e per sentirli meno si deve piegare in due, quando va in bagno si sente svenire e che dire più... piano piano sta perdendo la voglia di vivere.Possibile che non ci sia rimedio a tutto questo? E poi, a cosa è servito quest'ultimo intervento?
Il chir. ha detto che le avev.trovato un'ansa afferente lunga 5-6cm, a fondo cieco,cont. liquido chiaro e muco e che l'hanno tolta, in più delle ader. intest.



[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Gentile utente, comprendo la sua disperazione, ma è realmente difficile comprendere on line la reale problematica di quanto sia successo. Ha pensato di chiede consulenza ad altro chirurgo ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott. Cosentino, ho appena letto la sua risposta e le volevo dire che mia mamma ha subito i primi 2 interventi in una clinica in Puglia poi, come anche lei ha suggerito, ci siamo rivolti ad un altro chirurgo a Verona. L''ultimo intervento è stato fatto appunto a Verona. Io da Voi volevo sapere se magari vi era capitato un caso simile e cosa si era fatto per risolverlo. Se si potesse fare una cura... A Verona le è stato detto che loro sono intervenuti dove pensavano fosse il problema e che a questo punto non sanno più cosa fare (!!) E quindi? allora mia mamma è costretta a passare gli anni che le restano in questo modo?
Vi ringrazio comunque per aver risposto al consulto e continuo a sperare che magari possiate darmi un consiglio. Mia mamma purtroppo è stanca, debole e non ce la fa a spostarsi di nuovo lontano.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Sono casi non semplici da definire, ecco per cui sarebbe utile chiedere un altro parere chirurgico con tutta la documentazione.

Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per l'ulteriore risposta. Continuerò a cercare....
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
I miei migliori auguri e spero possa trovare un valido supporto.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio