Utente
Carissimi Dottori, buongiorno

innanzitutto vi ringrazio per il prezioso lavoro che ci rendete.

Ho 39 anni, sono sempre stato in salute. Da alcuni mesi soffro a intervalli di 1 settimana ok ed una non ok dei sintomi che descrivo:
- inizia tutto con il mal di stomaco a cui si accompagnano episodi di vertigini durante la giornata con, a volte, leggera nausea.
- il fastidio maggiore e persistente è indubbiamente il mal di stomaco ma è spesso accompagnato appunto da vertigini che durano pochi secondi ma si ripresentano durante l'arco della giornata.
- mi sono sottoposto ad una gastroscopia con esito negativo se non un leggero stato di infiammazione ma a detta dei medici trascurabile
- gli esami del sangue sono risultati nella norma
- l'unica cosa che risulta essere leggermente fuori norma è il fegato, che è apparso durante l'ecografia leggermente ingrossato. Tengo a precisare che non bevo quasi mai e ho un'alimentazione abbastanza sana e variata.

Non riesco proprio a capire cosa potrebbe essere, potreste consigliarmi la strada da intraprendere ed eventuali esami aggiuntivi specifici per inquadrare questi due sintomi principali?

Vi sono molto grato

Dave

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il fastidio gastrico potrebbe essere un fenomeno riflesso a causa delle vertigini.
Ha effettuato una valutazione ORL?

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
No niente del genere. Pero io pensavo che il problema principale fosse lo stomaco dato che ho talasciato un particolare importante ovvero che spesso quando ho questi mal di stomaco accompagnati da sporadiche vertigini ho spesso anche diarrea.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
E' possibile, allora, in considerazione di questo nuovo elemento, nei limiti di una valutazione a distanza, che il problema possa risiedere nel colon (colopatia funzionale).
Sarebbe utile una valutazione diretta di un gastroenterologo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
grazie mille mi rivolgero ad no specialista in tale ambito.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ottimo, se riterrà ci aggiorni pure.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it