Utente 346XXX
Gentile dottore,

da qualche mese lo stomaco mi da' strani problemi. Accuso difficoltà digestive non bene identificabili. Non ho male allo stomaco ma ho sensazioni di calore e lieve bvuciore al ventre che a volte mi provoca giramenti di testa e debolezza.

Ho fatto alcuni cicli di terapia con lansoprazolo ma attualmente il disturbo è ritornato: il medico di base mi ha consigliato un breath test, che eseguirò quanto prima (ho sospeso il farmaco sopra citato). Non prendendo niente al momento, i disturbi di vertigini si sono intensificati: attualmente ho spesso sensazione di instabilità e sbandamento, spesso in corrispondenza dei fastidi di stomaco.

Secondo lei una gastrite che non provoca dolore eclatante, ma solo bruciori lievi (ho anche talvolta: lingua bianca, gusto amaro in bocca, aerofagia ) può dare questo tipo di sintomi?

Oppure potrebbe trattarsi di altro? Ad esempio faccio un lavoro sedentario davanti al computer e talvolta ho dolori al collo (ho fastidi alla cervicale e farò alcune visite in questo ambito). Preciso però che ho 28 anni e mi sembrerebbe strano avere già i capogiri dovuti alla cervicale (che ha mia nonna alla bella età di 94)-.

Grazie
Saluti

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
I suoi sintomi non appaiono di natura gastroenterologica.

Cattiva postura ed ansia appaiono dominanti,
naturalmente è utile una visita medica.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 346XXX

Interessante.

Secondo lei quindi problemi di postura e cervicale possono generare questi problemi?

Sono comunque seguito dal mio curante.

Grazie.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Direi proprio di si.

Si confronti con il suo curante.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 346XXX

Gentile dottore,

sono in attesa di eseguire il breath test, nel frattempo alcuni sintomi sono peggiorati.

Qualche giorno fa ho avuto forti bruciori di stomaco che sono poi sfociati in una fastidiosissima sensazione di peso all'esofago accompagnato da nausea e ogni tanti lievi vertigini, e conseguente tachicardia probabilmente per la conseguente ansia scaturita. Dato che il disturbo non passava e stavo parecchio male, ho provato a prendere un malox e poi a sdraiarmi un po'. Mi era rifiutato di mangiare per diverse ore, quando all'improvviso, mangiando una confezione di crakers mi è passato e mi sono sentito decisamente meglio.

Secondo lei si tratta di una probabile manifestazione di gastrite?

Grazie

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
No, ... direi di reflusso!.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 346XXX

Salve,

il breath test è risultato negativo. I sintomi strani persistono. Qualche giorno fa subito dopo aver mangiato un panino a pranzo ho iniziato ad avvertire fortissimi giramenti di testa, (quasi da sensazione di ubriachezza) che si sono calmati dopo qualche minuto. Per tutto il resto del pomeriggio sono rimasto in uno stato di forte stordimento associato a un senso di peso sullo stomaco ed eruttazioni. Questo episodio si è ripetuto almeno altre 2 - 3 volte nelle ultime 3 settimane e i sintomi sono peggiorati a ridosso del cambio di stagione. In questi giorni ho molto appetito ma ho spesso questi giramenti di testa e ogni tanto sensazioni di debolezza come "vampate di calore" che partono dallo stomaco. E in generale mi sembra comunque di digerire male. Alla sera quando mi corico ho spesso le eruttazioni come di cibo che torna su. A questo si associa ogni tanto qualche lieve mal di pancia con aerofagia.

Sicuramente c'è in me una componente ansiosa, ma questi fenomeni avvengono spesso a ridosso dei pasti. Lei escluderebbe un'eventuale intolleranza alimentare?

Il mio medico mi ha dato Valpinax da prendere prima dei pasti e mi ha suggerito d continuare con il Lansoprazolo al mattino.

Grazie

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il breath test (quale?)
non ha alcuna valenza sui sintomi descritti
che appaiono,
con i limiti della distanza,
legati a (replica #5) reflusso
+ ansia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 346XXX

Salve.

il breath test relativo a HP, risultato negativo.

Attualmente prendo 10 gocce di Valpinex, due volte al giorno. Mi sembra che le cose siano leggermente migliorate ma continuo ad avere problemi. Nell'ultima settimana ho avuto frequenti e continue eruttazioni, , vicino e lontano dai pasti, come se digerire ogni cosa fosse un'impresa, anche se di per se non mi sento "appesantito" e spesso ho anche molta fame. Continuo ad avere quello strano senso di lieve fastdio/oppressione allo parte alta dello stomaco con lieve senso di sbandamento/vertigine. Sono sintomi vaghi ma fastidiosi, che solo a tratti si fanno più intensi.

Mi è capitato qualche mattina fa di bere un caffè dopo aver mangiato pochissimo a colazione ed avere dopo poco un forte giramento di testa durato circa due minuti. Invece se bevo caffè dopo mangiato non ho problem.i

Mi da fastidio sopratutto non essere certo della cause.

Ho però dubbi sul fatto che questo dipenda solo da ansia.


Grazie

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Le eruttazioni possono essere espressione di reflusso,
come anche di altro (ad es. distensione gastrica negli ansiosi per aerofagia).

Ritengo che solo una visita diretta
potrà dirimere il problema
e consentire di trattare al meglio i suoi malesseri.

La saluto cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 346XXX

Salve dottore,

ritorno alla carica con nuovi strani sintomi :)

Hoi sospeso da una settimana il lanzoprasolo perchè devo fare la gastroscopia.

Ultimamente a circa 2 - 3 ore dal pasto mi compaiono forti bruciori di stomaco uniti ad un forte stordimento e senso di vertigine, a ciò si è unito simpaticamente un altro sintomi inquietnate: riduzione di sensibilità alle mani, come un lieve formicolio o come se non le sentissi del tutto "Mie".

Ho pensato ad un sintomo ansioso ma si manifesta sempre assieme a tutti gli altri sintomi gastrici e in momenti in cui sono tranquillo, sempre a stomaco vuoto. Problemi come gastrite e reflusso possono dare effetti simili, magari a causa della compressione del nervo vago, oppure dovrei sospettare persino qualcosa di neurologico?

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
No,

<<forte stordimento e senso di vertigine ... riduzione di sensibilità alle mani>>

non sono sintomi di pertinenza gastroenterologica.

Un corretto giudizio è possibile esprimerlo solo con visita diretta.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 346XXX

Gentilissimo,

il fatto è che questi sintomi si manifestano in corrispondenza dei problemi gastrici. un esempio, per essere più chiaro: qualche giorno fa mentre stavo mangiando ho avvertito come una sorta di blocco digestivo nel petto, ho avvertito un forte giramento di testa per qualche secondo e fastidio/lieve insensibilità al braccio sinistro. Stavo mangiando con appetito e di colpo mi è passata (ovviamente) la fame per lo spavento. Poi ho ancora avuto per qualche minuto dolore al petto e leggera insensibilità al braccio sinistro e nel giro di poco è passato tutto.

Sembrava quasi una mini-congestione: forse stavo masticando troppo in fretta, chissà, ma questa tipologia di sintomatiche si manifestano spesso, anche se più lievi. Mi è stato riferito che potrebbe essere ernia iatale, che causa sintomi simili (pare che addirittura si possa scambiarne la sintomatologia per un infarto). In ogni caso, come lei giustamente consiglia, farà una visita diretta presso un gastroenterologo, perché il mio medico di famiglia oltre alle prescrizioni di farmaci sopra citate e al consiglio di eseguire una gastroscopia non ha saputo darmi altre indicazioni in merito.

Grazie.