Utente 309XXX
Buongiorno a tutti,

vi chiedo un vostro parere circa le problematiche che mi accompagnano ormai da più di 1 anno:

Sono un ragazzo di 31 anni, peso circa 70kg per 175 cm, fumo più di 20 sigarette al giorno, bevo 4-5 caffè al giorno, mangio, ahimè, spesso fritti e cibi grassi (mcdonald ecc ecc), svolgo un lavoro sedentario per 8 ore al giorno e non pratico nessuna attività fisica.

Da un punto di vista psicologico sono decisamente stressato e ansioso, il lavoro non mi piace, i miei problemi fisici mi preoccupano, passo l'80% della giornata pensando a quel che sarà del mio futuro, nel rifiutare il mio presente e consultando siti per evincere eventuali patologie collegate ai sintomi che seguono:

- Reflusso: acidità di stomaco molto forte e difficoltà nel digerire (mi è capitato di mangiare alle 19 e alle 24 non avere ancora digerito il cibo e sentirlo in prossimità della gola..)
- Nervi del collo molto tesi che mi provocano emicrania ed orecchie tappate;
- Sento un nodo in gola e un formicolio all'altezza dei linfonodi (elemento che mi spaventa tantissimo);
- debolezza;
- Attacchi di panico notturni (spero siano solo questo): ultimamente la notta mi alzo all'improvviso con la sensazione che il mio cuore si stia fermando..
- Fame d'aria e tachicardia.

Il mio medico, senza propormi alcuna visita, mi ha consiglia NUX VOMICA e Gaviscon per l'acidità.. mi ha consigliato di condurre una vita più serena..di rilassarmi (fosse facile), fare sport, smettere di fumare ecc ecc.

Vi chiedo, in qualità di specialisti, se tutto a vostro avviso sia riconducibile ad elementi di tipo ansioso o se vi possa essere qualche elemento che possa far pensare a qualche patoogia più grave.
Potreste anche consigliarmi qualche prodotto digestivo e che possa permettermi di dormire più sereno?

So che posso sembrare un ipocondriaco e ansioso...ma vi assicuro che voglio semplicemente stare meglio..

Grazie mille.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il problema è probabilmente legato ad una patologia da reflusso. Certamente le sue abitudini di vita sono assolutamente controindicate al miglioramento della situazione. Pertanto la prima cosa da fare è l'abolizione assoluta del fumo, limitare caffè a uno al giorno,dieta sana e ricca di frutta e verdura. Attivita sportiva regolare. Fare gastroscopia ed eventualmente chiedere un aiuto psicologico per il problema dell'ansia e degli attacchi di panico.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 309XXX

Dottore grazie innanzitutto,
I problemi di cervicale e nervi del collo e formicolio dei linfonodi possono essere collegati al reflusso?