Utente
Salve maschio 30 anni. Vi spiego il mio problema attuale che vecchio di 4 anni. Nell’ottobre 2010 dopo sintomi come, presenza di muchi e diarrea che duravano da circa un mese il mio gastroenterologo decise di eseguire con una colono scopia, il risultato fu negativo dicendomi che la mia era una colite spastica. E gia un mese che mi ritrovo con lo stesso problema presenza di muchi, feci molli, tanta aria nella pancia, brontolii di stomaco e andare in bagno piu volte al giorno. Un giorno dopo una scarica di diarrea ho notato notevole presenza di sangue vivo sulla carta tanto da recarmi in ospedale dove dopo una visita (esplorazione anale con dito) mi comunicavano di avere dellle emorroidi sanguinanti prescrivendomi daflon e una crema da applicare per una settimana. Da quel giorno non ho notato piu sangue. Dopo questo episodio mi sono recato dal mio medico di famiglia, dicendomi di non preoccuparmi e che la forte scarica di diarrea ha provocato l’infiammazione delle emorroidi facendole sanguinare.Cmq mi prescriveva le analisi delle feci per la ricerca del sangue occulto su tre campioni. Il risultato, tre campioni su tre giorno consecutivi e stato negativo.
Il mio medico di base confermava una colite spastica dovuto anche al cambio di stagione prescrivendomi dei fermenti lattici e spasmoment. Ma comunque la situazione non e migliorata o meglio non e ritornata a quella di una volta.
A questo punto ho deciso di ritornare dal mio gastroenterologo che visitandomi notava sul lato destro una colica e tanta aria nel lato sinistro confermava la colite spastica dicendomi che la presenza di muco non deve allarmare piu di tanto mi prescriveva una nuova cura, dicendomi che non e necessario approfondire con una colono scopia e che la situazione deve preoccupare solo in caso di sangue.
Il giorno dopo per completare la mia ricerca mi recavo da un’ allergologo. Con dei test riscontrava una positivita nell’istamina. Tra pochi giorni arriveranno le analisi per le intolleranze. Ma la cosa mi ha disorientato, l’allergologo mi ha detto di non iniziare al momento la cura del gastroenterologo e di seguire una dieta per tre settimane, inserendo alcuni alimenti che ho sempre saputo non adatti alla colite spastica.
Frutta secca, legumi, riso integrale, cereali integrali.
La situazione sembra che migliore ma poi no. oggi dopo un caffe ho avuto urgenza di recarmi in bagno e ho notato una piccola striscia di sangue rosso vivo sulle feci. Conoscendo il problema delle emorroidi non mi sono troppo allarmato.
Ma credo che sia necessario di concludere la mia ricerca anche con una visita proctologica per capire se la problematica delle emorroidi deve essere preso in considerazione seriamente.
Vi chiedo a questo punto cosa fare? Come posso procedere? Iniziare la cura del mio gastroenterologo che tanto mi ha rassicurato? cosa faccio? E il caso di procedere con una colono scopia o altri esami.
e possibile che un alimento provochino questi disturbi? vorrei un consiglio.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessuna Colonscopia e si affidi al gastroenterologo. I sintomi sono da colon irritabile ed il sanguinamento é di tipo emorroidario.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore della risposta veloce che mi ha dato.
Quindi mi consiglia di non seguire l'alimentazione dell'allergologo ? visto che comunque un problema alimentare c'e (nel mio caso l'istamina).
Oppure seguire l'alimentazione e abbinare la cura farmacologica del mio dottore gastroenterologo.
una visita proctologica e consigliata per concludere e mie esami?
p.s: Il mio timore e di avere il morbo di crohn o di una colite ulcerosa visto che i sintomi sono quasi uguali a quelli che ora ho io.
grazie ancora dottore

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha già fatto una Colonscopia, ma si faccia guidare in tutto (dieta, farmaci, accertamenti) dal gastroenterologo.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi dottore ma non ho capito.
cosa intende ho gia fatto una colonoscopia ? cioe serve ad escludere il morbo di crohn e la colite ulcerosa? io l'ho fatto appena 4 anni fa senza biopsia. e sufficiente?
Cosa intende di farmi seguire in tutto? devo chiedere al mio dottore se approfondire con uno specialista proctologo per le emorroidi?
mi scuso ancora ma sono un po confuso
grazie ancora per il suo interesse

[#5] dopo  
Utente
Mi scusi dottore se insisto ma e possibile che tramite una colonoscopia non e stato visto un problema come il morbo di crohn o colite ulcerosa ? Visto che non e stata effettuata la biopsia?
Cioe solo tramite biopsia si vede?
E poi ultimo dubbio Una colite spastica puo evolvere in crohn e colite ulcerosa?
resto in attesa di una sua gentile risposta.
grazie mille

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La colite ulcerosa ed il morbo di crohn determinano delle evidenti alterazioni della mucosa (infiammazione, ulcere, ecc.) per cui sei l'endoscopica non ha ritenuto opportuno eseguire dei prelievi bioptici ciò significa che la mucosa in ogni tratto non presentava lesioni.

Una colite spastica non può evolvere in malattia infiammatoria.

Saluti



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
La ringrazio dottore,
Dalla sua risposta ho capito meglio la mia situazione.
credo comunque di approfondire il problema delle emorroidi con uno specialista per meglio tranquillizzarmi e per evitare peggioramenti.
Grazie mille.

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
spero di non infastidirla ma volevo trascrivere qui la cura del mio gastroenterologo.
Debridat 1 cp 15 minuti prima dei pasti per due mesi
simecrim 120 mg masticabili due volte al giorno lontano dai pasti per due mesi
kaleidon 1 bustina due volte al giorno lontano dai pasti per 10 gioni per i prossimi tre mesi
1)con questa cura lei pensa che possa risolvere il mio problema?
2) tra quando secondo lei vedro i primi miglioramenti?
Poi un'altro dubbio e possibili che possa aver sviluppato nell'arco di tre anni dalla colonoscopia il morbo di crohn o una colite ulcerosa? C'e un'altre esame oltre alla coloboscipia che possa fare per escludere queste due malattie.
So che esitete l'ecografia addominale o risonanza magnetica oppure esami delle feci che ho gia fatto ma non ho fatto quelle della calprotectina fecale.
attendo una sua gentile risposta e mi scuso ma non vedendo grandi miglioramenti continuo a pensare a una diagnosi sbagliata e di aver un provlema importante.
Grazie ancora buona giornata.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La terapia va bene é la risposta é individuale. Come dicevo non penso alle malattie infiammatorie, ma potrebbe ricercare la calprotectina fecale e successivamente, in caso di dubbio, un'ecografia delle anse.


Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno dottore grazie per la sua disponibilita
Si a questo punto per togliere ogni dubbio faro cosi.
ma volevo chiederle cmq una delucitazione nello stato in cui mi trovo facendo la ricerca della calprotectina fecale potrebbe risultare comunque altera? Cio oltre la norma avendo un colon irritato?
attendo sua gentile risposta

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La calprotectina non si altera con il colon irritabile ...


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio dott. Delle sue risposte.
ma prenotero una colonoscopia purtroppo devo ammettere che la paura e l'ansia di avere un problema mi ha preso.
Sono ormai piu di un mese che ho questi problemi e vero che ho iniziato da meno di una settimana la cura del mio gastro enterologo ma voglio togliermi ogni dubbio.
la ringrazio dei suo gentili consigli

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Essere tranquillo l'aiuterà a guarire......



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Grazie dottore e un consiglio gia data ma purtroppo mi riesce difficile.
volevo porle cmq altre domande lei ritiene necessario dopo la colonscopia anche uno eco delle anse intestinali per controllare anche l'intestino tenue?
E poi ho notato una cosa che non ho riferito al mio gastroenterologo pensando a una cosa di poco conto quando le mie feci risultano leggermente piu compatte ma sempre molli buona pate galleggiano mi chiedevo ma questo e' sempre un sintomo riconducibile al colon irritabile?
Attendo una sua gentile risposta come sempre
grazie mille

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'eco può essere utile per lo studio delle anse e l'aspetto delle feci può essere riconducibile al colon irritabile..


Buona domenica




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
La ringrazio ancora ho chiesto in varie strutture private ma eseguono questa eco senza mezzo di contrasto. Ha lo stesso valore? O e meglio con mezzo di contrasto?

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è indispensabile il mezzo di contrasto ...


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua risposta e diponibilita ho un'altro dubbio da prostettarla
mi chiedevo questo: fare un'ecografia delle anse senza mezzo di contrasto due giorni dopo la colonscopia puo comunque dare problemi? l'esperto ecografo puo travare l'intestino alterato per colpa della preparazione effettuata con lassativi o dalla sonda che ha ispezionato il colon?
mi scuso ancora attendo una sua gentile risposta.

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no. Non ci sono controindicazioni.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente
La ingrazio dottore le faro sapere l'esito della colonscopia.
buona serata

[#21] dopo  
Utente
Mi scusi dottore volevo porle un mio dubbio che ho appena letto su internet.
nella colonscopia viene effettuata anche una pratica cioe si sale con la sonda fino a 20 cm nell'ileo utile per diagnosticare il morbo di crohn.
Questo viene sempre effettuata oppure bisogna specificarlo sulla prescrizione? ho visto che questa procedure viene chiamata ileoscopia.
Non vorrei che viene fatta una semplice colonscopia e nella parte dell'ileo dove si sviluppa il piu delle volte il morbo di crohn non viene effettuata per colpa di una prescrizione sbagliata.
Spero che non sia cosi se lo fosse cosa mi consiglia di fare? farlo presente al momento dell'esame al dottore o rischio di essere decisamente ridicolo per il fatto che sia una pratica che viene effettuata di norma.?
Mi dia delucidazioni la prego

[#22]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non viene effettuata di norma l'esplorazione dell'ileo ma solo se vi una precisa indicazione. Lo faccia presente all'endoscopista.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#23] dopo  
Utente
La ringrazio.........Ma non viene effettuato perche e una pratica pericolosa? ci sono rischi?
Grazie del prezioso consiglio.

[#24] dopo  
Utente
A questo punto mi chiedo quante probabilità ho che dalla colonscopia venga fuori in morbo di crohn (se c'e ovviamente). Se non viene esplorato l'ultimo tratto dell'intestino tenue?

[#25] dopo  
Utente
Buongiorno dottore le riporto il referto della dolorosissima colonscopia effettuata stamani.
*******************************
In corrispondenza del retto distale presenza di alcune aree iperemiche erosive che si estendono in tutto il terzo distale del retto: biopsia. L’esplorazione viene condotta fino al cieco ed in tutti i tratti del colon non si riscontrano ne lesioni ulcerative ne produttive da segnalare una modica riduzione dell’altezza delle pliche interaustrali con pattern vascolare sottomucoso irregolare. Passando con l’endoscopio attraverso la valvola ileo-cecale viene esplorato anche l’ultimo tratto di ileo con aspetto macroscopico della mucosa e dei villi regolari:biopsia

CONCLUSIONI:NOTE DI PROCTITE EROSIVA VEROSIMILMENTE ASPECIFICA SI CONSIGLIANO ULTERIORI ESAMI BATTERIOLOGICI

******************************

Successivamente il dottore mi ha fatta fare un esame tramite prelievo venoso: ANTI ENTAMOEBA HISTOLYTICA;

E LUNEDI DROVO' FARE L' ESAMI DELLE FECI COPROCULTURA A CALDO ED ESAME MICROSCOPICO DELLE FECI A CALDO.

ATTENDO UN SUO PARERE SUL REFERTO DELLA COLONSCOPIA SOPRATUTTO SE SECONDO LEI SI SONO ESCLUSE LE MALATTIE INFIAMMATORIE CROHN E COLITE ULCEROSA.

BUONA GIORNATA

[#26]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si può escludere il Crohn, mentre non si puro escludere la rettocolite ulcerosa senza esito dei prelievi.

A risentirci con il risultato.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#27] dopo  
Utente
Ho capito! Le probabilita di avere una retto colite ulcerosa? Sono alte. Cos'altro potrebbe essere?
Attendo con ansia un suo parere.

[#28]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve solo attendere l'esito istologico ...

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#29] dopo  
Utente
Ho capito!!! Mi devo preoccupare non e per niete negativa la colonscopia.
la ringrazio.

[#30] dopo  
Utente
Salve dott. Sono arrivate le analisi delle feci che in questi giorni mi hanno consigliato di fare
Parassitologico: negativo
Esame cultura feci: negativo
Calprotectina: <15 mcg/g
Valori di riferimento
<15
15-60
>60
Mi chiedevo se la calprotectina e un esame che viene tenuto in considerazione e se e importante.
Cioe' se posso tranquillizzarmi un po fino al giorno dei risultati della biopsia.
aspetto altri esami gia fatti.
grazie mille

[#31]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Tutto negativo ..... Si tranquillizzi.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#32] dopo  
Utente
Grazie dottore per questa sua risposta.
capendo che bisogna cmq attendere la biopsia volevo soffermarmi un po sulla conclusione del referto della colonscopia: note di proctite erosiva verosimilmente aspecifica.
I miei dubbi:
1) che cos'e in realta una proctite erosiva?
2) si guarisce dalla proctite erosiva?
3) puo essere cronica?
4) e' vero che evolvono in malattie infiammatorie croniche?
5) se tutte le analisi risultassero negative da cosa puo dipendere una proctite erosiva?
Attendo come sempre una sua gentile risposta sperando di non abusare della sua disponibilita.
grazie mille

[#33]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Senza istologia non ha senso fare ipotesi .....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#34] dopo  
Utente
Lo so ma era solo per capire se la proctite puo essere riconducibili ad altro o e sempre o spesso una conseguenza di una malattia infiammatoria cronica crohn o colite ulcerosa.

[#35]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
la proctite erosiva potrebbe anche essere un "artefatto" (da trauma) strumentale .....



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#36] dopo  
Utente
Mi scusi ma non ho capito cosa significa.
Strumentale? In che senso?

[#37]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Strumentale = trauma dello strumento.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#38] dopo  
Utente
salve dottore 
ecco l'esito della biopsia
sede del prelievo:
1: retto
2:colon
3:ileo
descrizione macroscopica:
1 due frammenti
2 alcuni frammenti
3 tre frammenti

diagnosi cito-istologica:
1 lembi di mucosa del grosso intestino sede di edema, congestione di un modesto infiltrato
infiammatorio cronico della lamina propria che talora si dispone a formare follicoli linfatici.
Da segnalare la presenza di un ascesso criptico e di una lieve atrofia ghiandolare non associata a deplezione mucinica.
2 lembi di mucosa del grosso intestino sede di edema e di un modesto infiltrato infiammatorio cronico linfocitario e follicolo-iperplastico della lamina propria senza caratteri di specificità.
3 lembi di mucosa ileale con normale disegno dei villi ed un follicolo linfatico iperplastico nella lamina propria.
conclusione:reperto microscopico di proctite cronica indeterminata. utile follow-up
ricontrollo endoscopico fra 4 mesi.
cosa ne pensa?
Si puo curare? Perche si parla di cronico?
c'e ancora qualche rischio che possa svilupparsi una malattia infiammatoria intestinale ?
Attendo una sua gentile risposta.


[#39]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ci sono elementi per parlare di RCU ed il "cronico" sta per una infiammazione non recente. Ciò non significa che non può regredire. Il gastroenterologo dovrà decidere in merito alla eventuale terapia.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#40] dopo  
Utente
Si una cura mi e stata data
mesalazina (pentacol ) 4 gr clismi- 6 clismi -pr 1 clisma la sera per 6 sere
mesalazina (pentacol) 800 -pr 1 cpr. 2 volte al giorno per 30 gg
vit. C VITA 1 flc da bere 2 volte al giorno dopo i pasti principali.

QUINDI SI PUO' CURARE DEFINITIVAMENTE?
MA PUO INSORGERE IN QUESTI CASI UNA RCU? CIOE CON IL TEMPO? VISTO CHE MI HANNO DETTO CHE FRA 4 MESI DEVO RITORNARE A FARE UNA COLONOSCOPIA (SOLO LA PARTE DEL RETTO) CON BIOPSIE.

[#41]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non é possibile dare esposte certe. Si affidi al gastroenterologo.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#42] dopo  
Utente
Salve dott. Stamani brutta notizia dal mio gastroenterologolo mi dice che un ascesso criptico e da ricondurre a un colite ulcerosa senza dubbi.
Come e possibile?

[#43]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É difficile rispondere.....





Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#44] dopo  
Utente
Buongiorbo dottore,
Non capisco cos'altro devo fare per fare in modo di accertare che io abbia effettivamente una colite ulcerosa.
Perche ci sono opinioni diverse sull'esito della biopsia non capisco.
Eppure il dott. Gastroenterologo che mi ha consegnato la biopsia non mi ha riferito tale cosa. Mi ha detto che era infiammazione aspecifica e che bisognava ricontrollare tra 4 mesi.
Anche lei nella sua risposta era del parere che non c'erano presupposti di una colite ulcerosa.
Allora perche questa diagnosi ?
Un ascesso criptico come descritto nel referto e' o non e' riconducibile a una colite ulcerosa?
L'esito della biopsia e soggetto a interpretazione?
Ogni dottore puo dire la sua?
aspetto una sua risposta anche in merito se devo approfondire con ulteriori analisi o ascoltare il parere di un gastroenterologo.

[#45] dopo  
Utente
Buongiorno dott.
spero che lei possa rispondere come a fatto fino ad ora a questo mio ultimo intervento, ci tengo particolarmente a sapere la suo opinione.
E inutile dirle che e stato per me di grande aiuto.
la ringrazio mille buona giornata.

[#46]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ci sono al momento elementi chiari per pensare alla rettocolite. Si tranquillizzi.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#47] dopo  
Utente
La ringrazio della risposta credo che sia oppurtuno a questo punto affidarmi ad un'altro parere di un gastroenterologo.

[#48]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Moto bene ed auguroni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#49] dopo  
Utente
Le faro sapere.
buona serata

[#50] dopo  
Utente
Buongiorno dottore
mi sono recato da uno specialista dove mi ha rassicurato leggermente sulla mia situazione.
mi ha riferito che il 90% dei mie casi si risolve tranquillamente mentreil restante 10% sviluppa una colite ulcerosa. Al momente non ci sono tutti i fattori per parlare di colite ulcerosa.
mi ha prescritto delle analisi della celiachia, sierodiagnosi (tipo paratiso emaltese), uno eco al fecato, ricerca del sangue occulto e delle intolleranze alimentari e in piu una rettoscopia con biopsia tra un mese.
La terapia supposte di melasazina pentacol solo sera e compresse una la mattina e una la sera sempre di pentacol melasazina.
mi riferisce che le supposte sono piu indicate dei climi prescritti in precedenza visto che si tratta del solo retto infiammato. E d'accordo su questo?
Cosa ne pensa delle analisi prescritte ? Potrebbe anche essere celiachia a provocare l'infiammazione ? o semplicemente una forte intolleranza verso un alimento?
resto in attesa di una sua gentile risposta.

[#51]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo sull'impostazione data e la celiachia (eventuale) non provoca infiammazione..


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#52] dopo  
Utente
La ringrazio ancora una volta per questa risposta
Ho comunque fatto delle indagini in famiglia sulle malattie autoimmuni.
Mia nonna e affetta da Alzheimer (non sapevo che fosse una malattia autoimmune)
e mia madre e affetta da queste patologie Miopatia primaria, poliatrofia diffusa, Fibromalgia.
chiedo a lei dottore se queste malattie possono aumentare il rischio di essere colpito da una malattia autoimmune come ma colite ulcerosa.
attendo una sua gentile risposta

[#53]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi proprio di no......

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#54] dopo  
Utente
Oggi ho ritirato le prime analisi quelle del sangue occulto,
Purtroppo 1 positivo e 2 negativi.
incomincio piano piano a perdere le speranze....la cura non mi ha portato grandi miglioramenti quindi credo che mi dovro rassegnare al fatto che molto probabilmente la proctite indeterminata diventera qualcosa di peggio.

[#55] dopo  
Utente
Buongiorno la aggiorno sulla mia situazione
Tutti gli esami prescritti sono negativi tifo paratifo melitensis sangue occulto ( su 6 campioni 1 positivo) celiachia eco epatica.
Dalle Intolleranza si e visto (lievito latte e benzoati)
Esito della rettoscopia:
Esame condotto fino al trasversale distale.
Calibro regolare. Non lesioni di rilievo.
Bio in retto.
La cosa che mi sorprende e che adesso devo fare un eco delle anse intestinali. Mi chiedo il perche? So che si fa nel caso in cui si sospetta il morbo di crohn ma dall'ultima colon che e stata effettuata a giugno pensavo che gia si fosse escluso visto che si e arrivato fino all'ultimo tratto dell'ileo. Come e possibile? Lei cosa ne pensa?
Attendo una sua gentile risposta come ha fatto fino ad ora.


[#56]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che l'eco delle anse non ci dirà nulla di nuovo

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#57] dopo  
Utente
Non capisco allora la necessita di fare quest'esame.
cosa ha spinto il dott a prescrivere quest'esame?
Mi ha riferito che lui non pensa a malattie importanti come crohn e c.ulcerosa ma comunque non ha elementi per confermarlo e bisogna attendere la biopsia.
Poi mi ha chiesto se avessi fatto la calprocteina ho detto di si e lui ha prescritto le anse intestinali.

[#58]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Misteri della medicina .....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#59] dopo  
Utente
Lei non crede che il dott. Pensa a un problema delle anse intestinali? Che non sia per forza il morbo di crohn?
O dalla eco si individua solo il morbo di crohn? ci sono altre patologie che colpiscono le anse intestinali oltre al crohn?

[#60]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lo studio delle anse é mirato per il Crohn ma ritengo improbabile che lei ne si affetto.....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#61] dopo  
Utente
Quest' ultima risposta mi rassicura , ma mi permetta cmq di farle questa domanda
dice che ritiene improbabile che ne sia affetto, questo lo dice perche i miei sintomi non sono da m di crohn o perche non si evince niente dalla colonscopia/ biopsia e anali effettuate ?

[#62]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sia dai sintomi e sia (soprattutto) dalla negatività della colon-ileoscopia.




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#63] dopo  
Utente
Ho capito!
Faro l'esame prescritto e spero di darle ragione.
le faro sapere.. grazie e buona giornata

[#64]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A risentirci....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#65] dopo  
Utente
Buongiorno ecco i risultati dell-eco anse intestinali
L'indagine e stata eseguita con sonda ad elevata frequenza ed ha evidenziato anse dell'ileo distale con pareti di regolare spessore.
Si segnala una riduzione dell'attivita peristaltica
Le anse del digiuno e dell'ileo poste a monte presentano un calibro regolare.
Non si dimostrano la presenza di masse mesiche.
Nulla da segnalare a carico dei segmenti colici visualizzati.

[#66]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. Tutto negativo .......



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#67] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua gentile risposta mi ero preoccupato per questa dicitura "Si segnala una riduzione dell'attivita peristaltica"
che cosa significa? potrebbe essere questo il mio reale problema? e da tenere in considerazione e fare dei controlli periodici?

[#68]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no. Sono elementi ininfluenti sulla sintomatologia.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#69] dopo  
Utente
Grazie ancora della sua risposta
addesso attendo l'esito della bio fatta nella tettoscopia
le chiedo l'ultima cosa
dalla colonscopia effettuata un mese fa e stata evidenziato alcune aree iperemiche erosive che si estendono in tutto il terzo distale del retto.
Mentre pochi giorni fa nella rettoscopia niente il dott. Mi ha riferito che il retto stava bene e che lui non pensa a malattie gravi
mi chiedo e possibile che l'infiammazione sia guarita? Oppure ad occhio non si e evidenziato niente ma dalla bio puo riconfermare l'infiammazione? Ci puo essere casi in cui compare l'intestino in ottimo stato ma che e in atto un infiammazione?
Ci tengo a precisare che mi sento meglio ma cmq non al 100% della forma.
attendo una sua gentile risposta alla mia domanda.
grazie mille


[#70] dopo  
Utente
Salve dott.
le faccio anche questa domanda e' possibile che un soggetto sano possa comunque defecare 3/4 volte al giorno? Cioe che sia fisiologico senza rincondurre questo a nessun problema e malattia.
attendo sua gentile risposta

[#71]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Più rientrare nei limiti fisiologici...


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#72] dopo  
Utente
Grazie ancora della sua risposta
Avevo posto precedentemente una domanda che forse non ha notato
La ricopio qui: dalla colonscopia effettuata un mese fa e stata evidenziato alcune aree iperemiche erosive che si estendono in tutto il terzo distale del retto.
Mentre pochi giorni fa nella rettoscopia niente.
Il dott. mi ha riferito che il retto stava bene e che lui non pensa a malattie gravi mi chiedo e possibile che l'infiammazione sia guarita? Oppure ad occhio non si e evidenziato niente ma dalla bio puo riconfermare l'infiammazione? Ci puo essere casi in cui compare l'intestino in ottimo stato ma che e in atto un infiammazione?
Ci tengo a precisare che mi sento meglio ma cmq non al 100% della forma.
attendo una sua gentile risposta alla mia domanda.
grazie mille.

[#73]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>>Ci puo essere casi in cui compare l'intestino in ottimo stato ma che e in atto un infiammazione? <<

Nella colite microscopica ....Ma non è il suo caso.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#74] dopo  
Utente
Ho capito!
Se (la colite microscopica) non e il mio caso allora e un buon segno? Cioe il fatto che nella rettoscopia non e stata evidenziata ne lesioni ne erosioni dopo un mese mi puo far sperare in un esito positivo? Ovviamente sempre in attesa della biopsia per la conferma.
cosa ne pensa?

[#75]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi di stare tranquillo ....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#76] dopo  
Utente
Be....non e per niente facile essere tranquillo.
ormai e piu di tre mesi che ho questi sintomi...............attendiamo e speriamo in un buon esito della situazione.
Grazie mille a risentirci.

[#77] dopo  
Utente
Salve dottore. Sempre in attesa dell'esame istologioco le volevo chiedere delle info du questa ridotta attivita peristaltica riscontrata nelle studio delle anse intestinali di preciso cos'e a cosa e duvuta. E una situazione passeggera ? E se e responsabile del brontolio e questa sensazione di area nell'intestino che ho molto spesso.

[#78]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É un dato assolutamente aspecifico e può non essere responsabile di sintomatologia.....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#79] dopo  
Utente
Grazie mille

[#80] dopo  
Utente
Salve dottore erano un paio di giorni che stavo benino, ma oggi e avvenuto un episodio. Sono andato in bagno con lo stimolo di defeca ed ho emesso solo muco di colore marroncino.
mi chiedo se questo episodio possa avvalorare il fatto che non sia una semplice infiammazione ma ricondurre a una malattia infiammatoria intestinale.
so bene che l'esame istologico togliera ogni dubbio ma cmq questo episodio mi lascia pensare e anche un po preoccupare.
lei cosa ne pensa e un episodio di poco conto? Possiamo ricondurro ad altro ? Puo succedere anche nei casi non proprio come i miei?

[#81]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Episodio da non tenere conto.....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#82] dopo  
Utente
Grazie dott.
cmq ho chiamto il mio dottore proprio oggi per riferirgli della situazione visto che anche oggi ho notato muco nelle feci , l'ho visto quasi disinteressato al problema, gli ho detto se era il caso di cambiare terapia visto che i miglioramenti si vedono poco o se era il caso di intervenire diversamente.
al quel punto credo che si sia offeso dicendomi di non esagerare e che sto dando troppa importanza a un problema che non e' poi cosi grave e che la terapia che sto facendo va bene e che va fatta per un minimo di due mesi e che ci vuole ancora tempo.
a questo punto mi chiedo e vero che sto dando troppa importanza al problema?
Sto assumendo pentacol 800 comprese una la mattina e una la sera con dupposte di pentacol 500 solo sera da 45 giorni devo ancora attendere? E cosi lunga la tetapia?
Ho sentito parlare di un centro a bologna di gastroenterologia molti si recano li ,sto pensando di andarci mi sento troppo trascurato non vorrei che la mia situazione si aggravi per negligenza di chi mi segue. Cosa ne pensa?
attendo una sua gentile risposta ai miei dubbi.
grazir mille

[#83] dopo  
Utente
Salve dottore riporto qui l'esito della biopsia fatta durante la rettoscopia un mese fa:
Minuti frammenti di mucosa colica in parte disepitelizzata con segni di edema e lieve flogosi aspecifica.
attendo con ansia una sua gentile risposta.
Buona giornata.

[#84]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Esame negativo.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#85] dopo  
Utente
Dottore mi scusi ma....tutto qua? Ma allora il mio problema qual'e? La proctite non c'e piu?
Il referto riporta cmq "Minuti frammenti di mucosa colica in parte disepitelizzata", che cos'e?
E poi questo "con segni di edema e lieve flogosi aspecifica" indica un infiammazione?
e tutto negativo oppure quello che c'e non e rilevante? Devo fare ulteriori controlli in futuro?
Attendo sue notizie e grazie della sua veloce e rassicurante risposta.

[#86]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' un'istologia nei limiti di norma e quanto riportato è un dato costante e non segno d'infiammazione.

Non ha sintomi (tranne quelli di colon irritabile), l'istologia è negativa.


Si tranquillizzi....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#87] dopo  
Utente
Grazie per la sua delucitazione.
Le chiedo se devo fare ulteriore controlli in futuro? Devo cmq fare attenzione in caso si fanno presenti dei sintomi o devo trattare il tutto come colon irritabile.

[#88]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha detto bene : colon irritabile e nessun controllo.


Auguroni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#89] dopo  
Utente
La ringrazio dottore.
L'aggiornero appena il mio gastroenterologo, la prossima settimana, si pronunciara sul referto della bio.
Grazie ancora e buona serata.

[#90]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Buona serata



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#91] dopo  
Utente
Salve dott.
Mi scuso se insisto su questa mia situazione ma le sono sincero, mi vengono in mente le parole del mio ex dott.gastroenterologo che disse "se e presente un ascesso criptico senza dubbio si tratta di colite ulcerosa".
Mi sono piu volte detto che il dottore e' sempre una persona e puo sempre sbagliare come sbagliano tutti, ma le sue parole purtroppo mi hanno condizionato.
Le faccio quindi queste domande come le faro' al mio gastroenterolo.
E possibile una differenza cosi dalle due biopsie?
Nella prima biopsia e' presente "ascesso criptico e di una lieve atrofia ghiandolare" nella seconda biopsia no, puo succedere?
Mi chiedo se fare la biopsia nel punto giusto e importante e nel secondo caso, forse non e stata fatta nel punto giusto ?
E possibile che in un soggetto malato di colite ulcerosa o morbo di chrom dalla biopsia non sia presente l'infiammazione perche e in fase di remissione?
Cioe poniamo il caso che un mese fa la mia presunta colite ulcerosa era in fase attiva e dalla biopsia e' venuta fuori mentre ora no perche e' in fase di guarigione anche grazie ai farmaci, questo e' possibile?
Mi chiedo chi ha queste patologie gli esami della biopsia sono sempre positivi a prescindere dal periodo in cui vengono effettuate.
Sono domande che mi aiuteranno a stare piu tranquillo sicuramente.
Grazie ancora della sua disponibilita'.

[#92] dopo  
Utente
Buongiorno dottore
sono in attesa di una sua gentile risposta nel mio ultimo post spero in una sua gentile risposta ai mie dubbi come ha sempre fatto.
Purtroppo non ho referenti fino alla settimana prossima mi affido a lei.
grazie e buona giornata.

[#93]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quello che dice é possibile (guarigione dopo terapia) il fatto é che non c'è mai stata una diagnosi di rettocolite.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#94] dopo  
Utente
Grazie per la risposta
lo so ma anche il mio curante che viene aggiornato costantemente si soffermo su questo "ascesso criptico" della prima bio effettuata.
Mi sentivo di approfondire su questo argomento e di chiedere se questo ascesso criptico e' presente sempre nella colite ulcerosa o e' presente anche in altri casi ed e' irrilevante come nel mio caso.
attendo sua gentile risposta.

[#95]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É irrilevante nel suo caso ......


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#96] dopo  
Utente
Grazie mille.

[#97] dopo  
Utente
Salve dottore ritorno a scrivere perche oggi c'e stato un episodio preoccupante per me ho emesso feci di forma normale ma ricoperte in parte da muco misto a sangue.
non era mai successo. Tranne all'inizio dei miei sintomi.
come e possibile le cose stavano migliorando e l'esito della bio della rettoscopia mi aveva leggermente risollevato.
eppure non capisco il sangue da dove proviene se non sono presenti lesioni e ne ulcere come refertato dalla colonscopia e rettoscopia ?
Cosa ne pensa cosa mi sta accadendo?
Attendo sua gentile risposta

[#98]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sanguinamento emorroidario.......

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#99] dopo  
Utente
Mi scusi dottore ma dice che questo sangue misto a feci proviene da sanguinamento emorroidale perche non c'e altra spiegazione ? Non era solo sangue.......
Proviene dalle emorroidi in base a tutti i controlli che ho fatto colon e rettoscopia ?
non puo provenire da un sanguinamento intestinale ?
Puo essere un sanguinamento del retto per via della proctite che ho?
Era cmq sangue misto a feci. Sono un po preoccupato il sangue non mi fa sperare a una buona guarigione
grazie mille del suo interesse.
attendo sua gentile risposta su questo mio consulto

[#100]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>>ho emesso feci di forma normale ma ricoperte in parte da muco misto a sangue.<<

Il sangue che ricopre le feci è di tipo emorroidario. È chiaro che la certezza può venire solo con la rettoscopia. Per cui se il sanguinamento dovesse persistere potrebbe essere utile un controllo proctologico. Ne parli con il suo gastroenterologo. Non c'è urgenza.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#101] dopo  
Utente
Ho capito !!
Il fatto che non ho avuto difficolta nell'emisioni delle feci quindi non ho pensato alle emorroidi non facendo nessuno sforzo.
E possibile sanguinamento anche senza sforzo nel defecare?
Mi chiedo come e' possibili che non e stato evidenziato un problema delle emorroidi nella rettoscopia e stato trascurato o ci sono altri controlli per evidenziare il problema?
Attendo sua risposta.

[#102]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
É possibile il sanguinamento emorroidario anche se alla rettoscopia non si sia fatto riferimento. Non vi é necessità di altri accertamenti a meno che non ci sia un sanguinamento persistente,


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#103] dopo  
Utente
Che stress....ne usciro mai da questa situazione? Un giorno tornero normale?
Grazie della sua spiegazione ne parlero con il mio gastroenterologo appena possibile.
buona giornata

[#104] dopo  
Utente
Mi scusi dottore se insisto ancora e giusto per capire meglio la mia situazione che mi sembra per me, sempre piu un enigma.
Alla luce di due esami che ho fatto, ome colonscopia e rettoscopia con questi esiti: (colonscopia:corrispondenza del retto distale presenza di alcune aree iperemiche erosive che si estendono in tutto il terzo distale del retto
Rettoscopia: Esame condotto fino al trasversale distale.
Calibro regolare. Non lesioni di rilievo.)
Non sono evidenti ulcere ne lesioni e possibile un sanguinamento che proviene dal retto / colon senza avere alcuna lesione o ulcere?
Ci doveva essere una presenza di un problema durante questi due esami che avrebbe fatto sospettare un sanguinamento ?
Si potrebbe avere un retto o colon nella norma o come il mio e avere sanguinamento?
Attendo una sua gentile risposta



[#105] dopo  
Utente
salve dott.
ho contattato il mio gastroen. mi ha riferito che dalla bio fatta dalla rettoscopia non si evinci una colite ulcerosa ma e una colite aspecifica e di continuare la mia terapia per un mese per poi rivederci per una visita.
una domanda ma la colite aspecifica sarebbe un colon irritabile? o sono due cose diverse?
grazie mille per la sua disponibilita'

[#106] dopo  
Utente
Mi scusi dottore se intervengo senza attendere il suo parere.
ma leggevo su internet che la colite aspecifica in molti casi si evolve in malattie croniche intestinali perche e la fase iniziale di malattia (morbo di C. o R.C.ulcerosa) che non è ancora chiara nell'esame istologio.
e vero?

[#107]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è proprio così.

Nella mia esperienza la colite aspecifica la trovo in circa il 90% delle biopsie......


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#108] dopo  
Utente
Ho capito grazie mille.
Ma la colite aspecifica sarebbe un colon irritabile o sono due cose diverse ?

[#109]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il colon irritabile, come più volte detto, é a patologia funzionale e non ha alcun rilievo istologico. La colite aspecifica la si può riscontare anche in persone che non accusano alcun disturbo e non ha alcuna evoluzione,
......


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#110] dopo  
Utente
E stato molto chiaro.
l'aggiornero dopo la visita di controllo
grazie mille buona giornata

[#111] dopo  
Utente
Buongiorno dottore
mi scuso se ritorno probabilmente su qualcosa gia detto ma le chiedo quanto e'normale la presenza di muco nelle feci.
oggi mi e successo un episodio andando in bagno ho emesso prima muco di colore giallo /trasparente e poi le feci poco formate con un po di muco.
la terapia la sto facendo ormai da piu di due mesi e questi episodio a volte mi preoccupano facendomi riflettere sulla mia diagnosi finale.
questo no che non mi fido dei dottori ma credo che la presenza di muco anche non sempe non sia una cosa che succede alle persone normali.
lei cosa ne pensa?
Fino a che punto mi devo preoccupare? Possibile che sia colon irritabile
attendo una suo parere grazie mille

[#112] dopo  
Utente
Buona sera dottore
oggi ho eseguito la visita programmata dal mio gastroenterologo:
Gli ho riferito i miei sintomi attuali
feci semimolli, a volte presenza di muco e che nelle feci notavo per intera la pillola di pentacol che prendo come terapia.
mi ha detto che bisogna continuare con asacol invece di pentacol e mi ha tolto le supposte di pentacol.
Gli ho chiesto se posso stare tranquillo su un evoluzione di questa flogosi aspecifica e mi ha risposto che una minima possibilita di un evoluzione c'e
Gli ho parlato di questo ascesso criptico segnalato nella prima biopsia se era un dato importante mi ha risposto che e un elemento che fa pensare a una probabile colite ulcerosa ma solo l'ascesso criptico non puo essere diagnosticata.
mi ha detto che i sintomi non sono da colite ulcerosa e che il tempo ci dira di cosa si tratta l'appuntamento e tra tre mesi senza controlli strumentali ma tenendo conto solo dei sintomi.
Cosa ne pensa delle risposte del mio dottore?
Ci puo essere secondo lei un evoluzione ?
Ci vuole cosi tanto tempo per guarire?
Attendo una sua gentile risposta grazie mille.

[#113] dopo  
Utente
Salve dottore non ricevo piu risposte a i miei consulti gia da un po.
spero che al piu presto possa togliemi questi dubbi e darmi un suo parere.
Lei mi e' stato di molto aiuto.
Ho informato il mio gastroenterologo che anche le compresse di asacol sostituite al pentacol vengono espulse quasi per intere nelle feci.
Mi ha prescritto salazopryn 3 volte al di dopo i pasti.
E di informalo tra una settimana su come va.
Sono un po preoccupato.
perche succede questo? Le compresse vengono furi nelle feci per intere?
Quale potrebbe essere il motivo?

[#114] dopo  
Utente
Salve dottore
la vorrei aggiornare sulla mia situazione sperando in una sua gentile risposta,
Dal cambio della terapia con salazopryn la cosa non e migliorata anzi.
avverto un bruciore anale quando vado in bagno e credo che ci sia del sangue rosso/arancio tra le feci (dico credo perche non riesco a distinguere bene se sono alimenti) ma di certo noto delle pellicine di colore rosso /arancio tipo come se fosse pelle.
cosa pensa?

[#115] dopo  
Utente
Salve dottore vorrei aggiornarla sulla mia situazione attuale.
Sono stato a bologna ospedale sant'orsola-malpighi.
lo specialista che mi ha visitato mi ha detto che devo sospendere tutti i farmaci presi fino ad ora perche non sono adatti al mio caso.
Mi ha detto che non ho nessuna malattia infiammatoria da come si evince dalle analisi strumentali che ho fatto, l'ascesso cripitco nella biopsia non e da considerare e non puo dare una diagnosi le due colonscopie e le analisi sono negative e i sintomi non sono da colite ulcerosa e che il mio e un disturbo funzionale.
Mi ha prescritto normix per una settimana
E dopo Vsl#3 (fermenti lattici) a seguire.
Una pomata per le emorroidi (antrolin).
Devo fare il rast test e il breath test al lattosio.
In pratica sono le stesse cose che mi ha riferito lei tempo fa nel consulto !!!
sto gia migliorando, al momento c'e solo una leggera presenza di muco.
la ringrazio dei sui preziosi consigli.

[#116]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. M fa piacere che un altro gastroenterologo, visitandola le ha detto le mie stesse cose. Adesso si affidi al lui in piena tranquillità.

Non se dispiaccia, ma devo ritenere concluso tale consulto che si protrae da 5 mesi e che quindi è arrivato al naturale esaurirsi dei concetti.


Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#117] dopo  
Utente
non mi resta che ringraziarla capisco perfettamete che questo consulto e durato tanto.
sinceramente mi diapiace un po mi ero abituato a riportare qui la mia situazione passo passo.
ancora grazie dei sui consigli.

[#118] dopo  
Utente
Salve dott.
So bene che le sue intenzioni erano quelle di chiudere questo consulto ma avrei bisogno ancora dei suoi preziosi consigli e pareri.
Come le ho spiegato sono stato visitato da un'altro specialista il quale non ha preso in considerazione ne la proctite cronica indeterminata riscontrata nella prima colonscopia ne della flogosi aspecifica riscontrata nella rettoscopia fatto appena 45 giorni dopo.
Per lui e' tutto negativo e il problema non e organico.
Mi ha prescritto normix 7 giorno e fermenti lattici vls3# poi flagyl 7 giorni e di nuovo fermenti per un mese.
La situazione va avanti con alti e bassi.
Muco quasi sempre presente
Aria nell'intestino frequenza nell'andare in bagno 2/3 volte con feci alterne solide e molli.
Un leggero dolori quando tocco il lato sinistro *parte alta laterale e basso)
Una settimana fa ho visto del muco con piccole macchia rosse
Non mi sono allarmato perche e stato un caso unico ma oggi di nuovo muco che ricoprivano le feci con all'interno piccole macchie di sangue rosso vivo.
Ho contattato il dott. Che mi ha riferito che se continua bisogna indagare con una colonoscopia ma secondo lui non e niente di grave
La domanda e'....quando diventa grave una situazione come la mia ?
Quando mi posso preoccupare ? Il sangue e sempre un campanello di allarme si o no ? Devo fare un'ennesiam colonscopia a distanza di pochi mesi ? Per vedere cosa ? E possibile che questo e dovuto alle emorroidi ?
Spero che lei possa aiutarmi su queste domande e consigliarmi cosa devo fare visto che ormai siamo giunti a 7 mesi e io sto ancora con dei disturbi che tutti dicono non e niente di grave.
Grazie attendo una sua gentile risposta (se lei vuole continuare )buona serata