x

x

Gola si stringe fino a conati

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Salve, vi chiedo un consulto poichè sono ormai disperato. Circa 10 mesi fa per la prima volta ho iniziato a sentire la sensazione di avere qualcosa in gola. Mangiavo una caramella e tutto passava. Poi risuccedeva una volta al mese o con frequenza davvero bassa da non disturbarmi. Da marzo in poi, il disturbo si è fatto sempre più frequente, anche dopo che ho iniziato l'università. Il medico di base imputò tutto allo stress inizialmente, mi disse di prendere lexotan al bisogno, e diciamo che un qualcosa aiutava. Il disturbo intanto si faceva sempre più frequente, e durava magari 2 o 3 giorni a settimana, poi migliorava, poi tornava, poi una settimana bene, poi tornava. E via così fino all'ultimo mese dove ormai il disturbo è quasi costante. Sento come qualcosa in gola, la gola stretta, sensazione che si allevia solo se metto in bocca una caramella o anche solo un pezzo di pane. Ma appena finito di masticarlo e mandarlo giù, due minuti dopo torna. A volte riesco anche per un paio d'ore se sono a casa seduto o rilassato. Certe volte quando sono fuori casa, non riesco a controllare il disturbo e ho forti conati di vomito senza vomitare niente se non tanta saliva..si placano solo se metto in bocca una caramella e mi rilasso. Inoltre, se mi sdraio, il problema si allevia notevolmente fino quasi a passare praticamente. E' solo camminando o stando seduto che il problema si presenta. Quando mangio non sento questo problema, deglutisco senza nessun problema, sia liquidi che solidi. Bevendo a volte sento come se qualcosa di denso rimane in gola, ma credo sia solo una sensazione mia. Non ho mai avuto disturbi come mal di stomaco e problemi digestivi, a parte gli ultimi due giorni ma era semplice indigestione credo, e non trovo riscontri online con i miei sintomi se non una sola persona che poi disse di avere un tumore allo stomaco. Ora mi spavento un pò, perchè leggo che sintomi di tumori allo stomaco o esofago causano conati di vomito a vuoto. Questa sensazione in gola mi sta distruggendo psicologicamente, il mio medico proprio perchè questo disturbo in alcuni periodi è andato e poi sparito e poi ritornato esclude qualsiasi causa fisica. Ho anche eseguito una ecografia del collo e tiroide e tutto era regolare. Quel che chiedo è, è possibile che la causa e questi sintomi possano portare a questo? Ho 21 anni e mi spaventa molto pensare ad una cosa del genere..
Ho sofferto di pneumotorace due anni fa e feci due tac e mezzo (una leggera), ma dubito che le radiazioni possano aver fatto qualcosa così in fretta..
La gastroscopia la metto fuori discussione perchè è un esame che non farò mai, mi spaventa troppo. Preferisco una RMN se proprio necessario. E' possibile che sia qualcosa di grave? Oppure è più probabile un esaurimento nervoso? Sono un soggetto abbastanza ansioso, e in mezzo alla gente i sintomi peggiorano.Visto che questi conati a vuoto mi stanno davvero stancando, oltre a farmi andare in panico in mezzo alla gente e limitandomi la mia vita. Grazie..
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
I suoi sintomi appaiono caratteristici del cosiddetto "bolo isterico",
o "nodo in gola",
tipico dei soggetti ansiosi.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della rapida risposta dottore. Quindi il restringersi fino a provocare conati è anch'esso fattibile nel bolo isterico? Perfino i conati (senza vomitare mai nulla). Aggiungo che ho assunto deniban per 3 settimane senza alcun risultato se non nei primi 4 giorni di trattamento.
Vorrei aggiungere una cosa, da mesi ho fastidio al collo zona cervicale destra, una eventuale ernia o compressione discale o irritazione del vago possono causare questi sintomi?
Grazie ancora!
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Direi di no,
le confermo la mia ipotesi,
naturalmente non posso che consigliarle, necessariamente e doverosamente,
una visita diretta di uno specialista
per un parere oggettivo.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Certamente. Beh era di fatto il sospetto del mio medico di base. Solo che non pensavo il bolo isterico potesse essere così debilitante da provocare forti conati. Io credevo più in restringimenti in gola ma ovviamente se mangiando deglutisco senza problemi non ha senso..Mi ha prescritto oggi stesso un leggero antidepressivo sperando faccia effetto, perchè vivere così a 21 anni è davvero ingiusto. Spero di risolvere così.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Salve scusi ancora. Mi hanno prescritto il cipralex da iniziare domani. Solo che non trovo informazioni riguardo questo farmaco e il nodo in gola. Può comunque essere efficace? Grazie e scusi ancora!
[#6]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Si tratta di antidepressivi che potrebbero esserle d'aiuto.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Ok grazie, spero aiutino! E' stato molto rapido e disponibile. La ruingrazio
[#8]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Di nulla e auguri
[#9]
dopo
Utente
Utente
Scusi ancora dottore, avrei un'altra domanda. Potrebbe anche trattarsi di ernia iatale? Può dare sintomi così invalidanti?
[#10]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Non posso escluderlo in assoluto,
... ma ne dubito!!!
[#11]
dopo
Utente
Utente
Grazie, mi fido del suo pensiero. Sono al quinto giorno di cipralex e sto peggio di prima, ho avuto stessi conati e restringimento di gola oggi oltre a inappetenza da quando prendo il farmaco. A questo punto credo sia proprio un esaurimento o simili. Avevo solo terrore di tumori o cose varie prima come ernie, cosa che grazie a lei mi sento un pò di escludere.
[#12]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Molto bene.

Auguroni
[#13]
dopo
Utente
Utente
Grazie a lei!

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio