Utente
Buonasera dottori,
vorrei parlarVi di un problema che mi affligge da parecchio tempo. Da circa 3 anni (a memoria, ma secondo i miei genitori potrebbero essere di più), ho costante muco nelle feci. Prima dell'avvento del muco, per dolori alla pancia, senza alcun esame ad eccezione di quelli del sangue, mi fu fatta diagnosi di colon irritabile, che ci avrei dovuto convivere,ecc..
Dal muco intenso di color giallo-marroncino di una quantità vistosissima, da un anno a questa parte soffro di una strana forma di stitichezza. La quantità di feci espulsa è ridicola, sono molto piccole, dimensioni di una biglia per intenderci, molto lucide, giallognole e con un odore parecchio spiacevole a volte. Non ho grande difficoltà a espellerle anche se tavolta passano anche 6-7 giorni tra una defecazione e l'altra, ma la media costante è di una ogni 2 giorni. Non ho dolore, eccezion fatta per la gastrite cronica antrale e GERD riscontrati 4 anni fa in una gastroscopia e sporadicamente qualche dolorino tipo pizzicotti vicino all'ombelico. Inoltre, se premo in qualsiasi punto della pancia, al momento del rilascio della mano, si irradia un bruciore fastidiosissimo su tutto l'addome. Nessun sanguinamento visibile a occhio nudo (ho fatto la ricerca di sangue occulto nelle feci nel 2013, esito negativo). Io ho il terrore assoluto della colonscopia e data la mia giovane età vorrei davvero non essere sottoposto a un esame invasivo di quel genere, dato che già le 3 gastroscopie non furono qualcosa di piacevole. E non so se c'entri qualcosa ma da ben 9 anni invece, ho questi valori per la bilirubina e per la lipasi:
Bilirubina totale 1.55 (fino a 1,20)
Bilirubina diretta 0.48 (fino a 0,35)
Bilirubina indiretta 1.07 (fino a 0,90)
Lipasi 55,1 (5.6 - 51.3)
Le controllo ogni due anni, feci anche un'ecografia e tutto sembrò normale. Il mio medico non ci ha dato molto peso, dicendo che sono perché assumo moltissimi carboidrati, ma non ho idea se c'entri qualcosa col muco o col fastidio che ho.
Per ultimo, da quando ho visto le palline come feci, assumo una quantità di fibre e verdure molto più alta di prima ma non riesco comunque da oltre un anno a far assumere una forma buona come i "bei tempi". Tutti i sintomi sono ancora imputabili al colon irritabile? Questo aumento di muco spropositato deve far pensare ad altre malattie più gravi? In fondo sono passati 3 anni e sono ancora vivo... :)
Scusate la grande mole di sintomi descritti, ma sono del parere che una volta che si scrive meglio scrivere tutto, anzichè rimanere sul vago.

Grazie per la Vs. cortesia

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si, si tratta di colon irritabile,
e di S. Di Gilbert per la bilirubina.

Si fa seguire da un bravo specialista?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
No Dottore, non sono seguito da nessuno. L'ultimo gastroenterologo l'ho visto qualche anno fa, dicendo che avrei dovuto assumere Pantopan 40 al mattino e Riopan/Gaviscon al bisogno. Ammetto anche che di recente, quest'ultima cura è spesso inutile dati i forti sintomi da reflusso. Mi si abbassa la voce, tossisco spesso e il "buco" allo stomaco post-pasto è insopportabile, è un periodo di forte stress e preoccupazioni purtroppo. Cosa mi consiglia di fare?

Grazie, cordialmente

[#3] dopo  
Utente
Non ho con me l'ultima gastroscopia datata 2011 ma il referto recitava pressappoco così: Gastrite cronica antrale, reflusso biliare (c'entra la bilirubina?) e cardias incontinente...qualcosa del genere.

Cordialmente

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nel reflusso biliare non c'entra nulla la sua iperbilirubinemia
e quanto lei riporta conferma il reflusso,
non deve far altro che affidarsi ad uno specialista di sua fiducia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio veramente tanto. Secondo Lei, perché però i farmaci che hanno sempre funzionato in parte sul reflusso ora non hanno quasi il benché minimo effetto? La situazione può essersi aggravata? A me hanno detto che non serviva un ulteriore endoscopia dello stomaco date le 3 gastroscopie che confermavano sempre la stessa cosa.

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Infatti!
Non serve a nulla ripetere la gastroscopia,
..... magari è più utile consultare un bravo specialista.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente
Grazie dottore, ma per rispondere all'altra mia domanda, Lei cosa direbbe?

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Do per scontato che la terapia vada rivisitata.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it