x

x

Diarrea

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno,
volevo chiedere un consulto.
Ho fatto da poco tempo una cura per l'intestino infiammato per una settimana.
Mi e' stato prescritto il normix(antibiotico), ed il leovlac(lattulosio). Ora la cura l'ho terminata Domenica.
Lunedi' dopo aver mangiato, (dato che soffro di reflusso gastroesofageo) avevo una pesantezza sullo stomaco, e del gonfiore. Cosi' presi del Bicarbonato, solo che evitentemente esagerai con il dosaggio, e ne presi tre bicchieri in quella giornata. Ora verso la sera mi senti' molto male, avevo dei crampi alla pancia, e dei dolori forti, e mi venne la diarrea forte.
Dato che i dolori anche dopo la diarrea non cessavano, sono andato in ospedale, e li' mi misero attraverso un ago nel braccio un liquido con dei medicinali al interno, per farmi passare i crampi alla pancia.
Ora avevo due domande da fare a voi medici.
Dato che io ho fatto questa cura del antibiotico, come le ho citato prima, non e' che dato che ho preso il bicarbonato, si e' scombussolato tutto l'intestino nuovamente(infiammato), e quella cura a base di antibiotico e lassativo non ha effetuato il suo effetto, e dovrei ripeterla?
E l'atra domanda e', dopo che ho avuto questa diarrea, e i dolori alla pancia, in questi giorni mi sento alcune cose nello stomaco, e nalla pancia, tipo come aria al interno, come si muovesse qualcosa, e mi da fastidio non mi sento al 100% come prima, cosa puo essere?, e' dovuto a quella cosa che mi e' venuto a causa del bicarbonato, cioe' la diarrea e i dolori alla pancia?

spero in una risposto, da parte di voi medici.
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Cosa intende per intestino infiammato ? La diagnosi come e da chi é stata fatta ?

I disturbi intestinali, transitori, sono conseguenza della diarrea. Nessuna conseguenza dall'assunzione del bicarbonato.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
cioe' con intestino infiammato intendo colon irritato, il mio medico mi ha dato l'antibiotico e il leovlac per una settimana perche' soffro di colon irritabile, mi disse che l'antibiotico serve a distrugere i batteri che causano questi disturbi, e il leovlac per la stipsi, dato che ho il colon irritabile con stipsi.

Quindi queste cose che sento nella pancia, tipo del aria al interno, sono normali, dopo avuto la diarrea? passerano da se'?

E un altra cosa questa diarrea che ho avuto, e il bicarbonato che ho preso, non influiscono sull effetto che doveva fare l'antibiotico, cioe' per curare il colon irritato?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Quello che sente nella pancia è meteorismo (gas intestinale) e passerà. Il bicarbonato non ha creato alcun problema.


[#4]
dopo
Utente
Utente
ok, la ringrazio molto.
Volevo chiedere un altra cosa, che anche ho da tempo.
In pratica io soffro sempre di gonfiore di stomaco dopo i pasti, nodo in gola, bocca amara, difficolta' a digerire, mi sento subito appesantito pure se bevo un semplice bicchiere d'acqua.
Ora mi fecero la gastroscopia, per essere sicuri se si trattava di helicobacter pilory, ernia iatale, e mi fecero pure una radiografia al esofago, dato che soffro come ho detto gia' prima di nodo alla gola. Ma niente non e' uscito niente di queste cose, sono andato anche da un otorino e mi guardo' in gola, ma disse che non cera assolutamente nulla, e pure sembra strano, ma soffro sempre di nodo alla gola.
Una cosa certa e' che non appena mi faccio la cura dell pantoprazolo il nodo alla gola(cioe' quella sorta di muco, non so come definirlo) diminuisce, e invece nel periodo di tempo in qui non assumo pantoprazolo il nodo alla gola diventa sempre piu' forte, e mi da la sensazione di strozzarmi.
Ora pero' mi sono accorto che se prendo il pantoprazolo 40 mg la mattina e 40 mg la sera mi sento bene con il nodo alla gola, mentre gli altri sintomi come gonfiore di stomaco dopo i pasti, bocca amara, pessantezza eccessiva restano costanti.
Ora le chiedo, lei cosa pensa che si tratta?
E un altra cosa, va bene che ogni volta che sento quel nodo forte alla gola assumo il pantoprazolo in questi dosaggi 40 mg mattina e sera? perche' solo cosi' mi sento meglio, assumento una dose minore non mi aiuta a diminuire quella sensazione di nodo alla gola. e la cosa strana e' che molti dicono che il nodo viene causato da stress, ma allora perche' assumento il pantoprazolo, che certamente non e' un ansiolitco, si calma e invece nel periodo che non assumo pantoprazolo ricomincia a darmi qualla sensazione come se restasse una cosa in gola e non andasse giu'?
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
80 mg di Pantoprazolo al giorno é un'esagerazione. Se vuole realmente sapere se il nodo alla gola sia determinato o non dal reflusso può fare un solo esame: la pH-manoimpedenzometria esofagea.


[#6]
dopo
Utente
Utente
ok, la ringrazio moltissimo.
Ma il nodo alla gola puo' essere anche il bolo faringeo? cioe' che si tratta di reflusso faringo-laringeo? e quindi in questo caso se si tratta di bolo faringeo, come si dovrebbe procedere?
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
Nodo alla gola e bolo faringeo sono sinonimi. Per chiarire la eventuale responsabilità del reflusso serve l'accertamento che le ho indicato prima.

[#8]
dopo
Utente
Utente
ok, grazie mille

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio