Utente
salve volevo sapere cosa significa questo referto istologico,e se e'possibile guarire definitivamente grazie per la risposta.

Biopsie retto:il quadro microscopico mostra tre frammenti di mucosa di grosso intestino sede di diffusa infiltrazione linfo-plasmacellulare a carico della lamina propria.reperto da valutare alla luce del quadro clinico ed anamnestico.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Bisogna conoscere i suoi sintomi e la descrizione del quadro endoscopico per comprendere bene il dato istologico.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Questo e'il referto endoscopico:

Premedicazione con 1 mg di midazolam e.v
Nulla all'ispezione della regione anale.
Buona la preparazione intestinale.
Nel retto si osservano due pliche iperemiche ,senza ulcerazioni,separate da mucosa con normale reticolo vascolare
Si esplora fino al cieco ed all'ultima ansa ileale.
La mucosa e'normale e con normale reticolo vascolare .
Assenza di reperti patologici.

I primi tempi ho avuto delle perdite di sangue,poi ho iniziato la terapia con gli immunisoppressori per circa 2 settimane,successivamente ho continuato la terapia con i clisteri di mesalazina,per circa 3 mesi.
Ora sto bene,ovviamente sto continuando la terapia,ma volevo capire qual'e'la mia patologia e se potrei guarire definitivamente.La ringrazio per la risposta.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha fatto terapia con immunosoppressori e poi con mesalazina senza conoscere la sua patologia ? É così ?

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Gia'conoscevo la mia patologia infatti gia'avevo fatto l'esame endoscopico ed esame istologico ora gli scrivo entrambi i primi referti.

colonscopia: premedicazione con 1 mg di midazolan e.v.
Nulla all'ispezione della regione anale.
Scarsa la preparazione intestinale per cui si interrompe l'esame alla flessura splenica.
Al retto presenza ,sul bordo delle pliche,di ulcere lineari ricoperte da fibrina fino a 15 cm circa ,reticolo vascolare normale ; da 15 cm alla flessura splenica normale reticolo vascolare senza ulcere.

Esame istologico:
Biopsie retto:diagnosi :il quadro microscopico mostra 5 frammenti di mucosa di grosso intestino sede di infiltrato linfogranulocitario con focali immagini di distorsione archeitturale di verosimile natura flogistica e focalmente di cripitite.
referto solo suggestivo per mici se in accordo con i dati clinici ed endoscopici.
si consigli follow up.

volevo chiederle secondo lei i miei referti sono aspecifici?e'piu'una colite ulcerosa o crohn?credo che cmq sia una lieve infiammazione,ultima cosa continuando la terapia in futuro, potrebbe esserci una guarigione definitiva?La ringrazio.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe trattarsi di una rettocolite, ma molto dubbia considerando l'esiguità de quadro macroscopico.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie per la risposta .Ma volevo sapere potrebbe esserci una guarigione definitiva?

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La rettocolite ulcerativa é cronica, ma la diagnosi non é certa.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Quindi se non e'rettocolite cosa potrebbe essere qualcosa di meno grave?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente. Può essere una colite che si autolimita.




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Volevo farle un ultima domanda in futuro potrebbe esserci una guarigione definitiva?

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se non é rettocolite ulcerativa cronica-RCU si può avere la guarigione assoluta.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Quindi con i prossimi referti istologici,avremo una visione piu'chiara della patologia giusto?la ringrazio tanto per la risposta.

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. A risentirci.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it