Utente
Salve. Circa un mese fa ho avuto una forte influenza che ha portato tosse, febbre alta, infiammazione alle vie respiratorie, curata con antibiotico e sciroppo per la tosse. In questa occasione non si sono presentati fastidi allo stomaco. Pochi giorni dopo si è presentato un fastidio che si manifestava soprattutto dopo i pasti. Non avevo dolori o nausea durante la giornata ma dopo i pasti avevo forti conati di vomito ma non vomitavo nulla. Circa tre settimane fa la nausea è peggiorata sfociando solo per un giorno in vomito. Da allora ho forte nausea durante la giornata con conati di vomito, bruciore di stomaco, e molta aria allo stomaco. Questi sintomi solitamente sono più forti la mattina rispetto alla sera e si alleviano se sono a letto. Il medico mi ha prescritto il lucen che assumo da due settimane ma si è alleviato solo il dolore allo stomaco, non gli altri sintomi. Mi sono stati prescritti anche buscopan, biochetasi e peridon senza risultati, infatti non li assumo più e li ho presi per pochi giorni. Sto prendendo dei fermenti lattici. Sto seguendo una dieta composta di cibi leggeri per non peggiorare la situazione, ma non riesco a mangiare bene poichè la nausea è forte. Ho fatto analisi e eco addominale e non sono emersi problemi tranne aria allo stomaco.
Preciso che tendenzialmente quando sono molto nervosa si presentano nausea e diarrea ma mai con tempi così prolungati.
Non so se può esserci una connessione ma io ho una tiroidite di hashimoto.
Ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.

[#1]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
La nausea può essere provocato nel suo caso da un reflusso che magari non avverte perchè in terapia con PPI; provi ad assumere un alginato per bloccare i reflussi post-prandiali, mangi poco e spesso durante il giorno e veda come và
a sua disposizione per ulteriori consigli.
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#2] dopo  
Utente
Quindi secondo lei dovrei assumere un alginato prima di ricorrere alla gastroscopia? Alginato sarebbe il gaviscon?

La ringrazio per la risposta

[#3]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Si lei non ha i sintomi e l'età che necissota di un esame invasivo come la gastroscopia
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio...quindi continuo con il gastroprotettore e inizio a prendere gaviscon? gaviscon mi diceva il medico di famiglia di prenderlo due volte al giorno lontano dai pasti...secondo lei va bene? e per quanto tempo?

La ringrazio ancora...davvero gentile

[#5]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
il gaviscon và preso subito dopo e anche per molto tempo, non dà problemi particolari
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#6] dopo  
Utente
Salve. Mi scusi se la disturbo nuovamente. I miei sintomi continuano a manifestarsi e il medico ha insistito per eseguire una gastroscopia. E' risultata una gastrite e un'incontinenza del cardias. Ora sono circa due mesi che assumo il gastroprotettore e da un mese all'incirca il gaviscon 3 volte al giorno. E' normale che si presenti ancora questa forte nausea, conati e aria allo stomaco?

Grazie

[#7]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Dipende, sta eseguendo oltre alla terapia gli accorgimenti idonei alimentari per la sua patologia?
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org

[#8] dopo  
Utente
Si sto seguendo i consigli alimentari.

[#9]  
Dr. Carmelo Favara

36% attività
16% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
bisogna ttendere prima di avere dei buoni risultati. continui terapia e alimentazione e ... a presto. scusi per il ritardo ma ho avuto problemi con il pc
Dr. Carmelo Favara
www.gastroenterologi.altervista.org