Utente
Buonasera.. Scrivo perché circa una settimana fa ho avuto degli episodi notturni spiacevoli in cui mi sentivo un grosso peso all'altezza dello sterno con annesso formicolio e dolore al braccio sinistro.. Se mi mettevo sdraiata iniziava la tachicardia con sensazione di mancanza di aria e di respiro; probabilmente mi agitavo e i sintomi si aggravavano ulteriormente. I sintomi diminuivano se mi mettevo a sedere e (scusate l'espressione) mi fuorusciva "aria" dalla bocca, sintomo appunto che non avevo digerito. Questo va avanti per due giorni.. Mi reco quindi dal mio dott che mi dice che probabilmente si tratta di ernia iatale e di fare quindi una gastroscopia e per sicurezza anche un ecg.. la stessa sera mentre ero a tavola ed avevo appena finito di cenare, mi prende un formicolio e indolenzimento al braccio sx con tachicardia e mancanza di respiro. Spaventata mi reco al pronto soccorso dove mi fanno ecg, tracciato e emogasanalisi e mi dicono che va tutto bene e che probabilmente, anche se posso avere ernia iatale, si tratta di uno stato d'ansia o stress.
Passa 1 settimana e tutto bene, fino a ieri sera quando vado a letto; non avevo digerito molto e riprende formicolio e indolenzimento al braccio sx che si irradia fino alle mani con sensazione che il cuore mi rimbombi molto forte dentro al torace.. Riesco a calmarmi e a dormire qualche ora, quando mi sveglio completamente sudata con tutte le lenzuola bagnate e continuo formicolio al braccio.. Il giorno seguente (cioe oggi) torno preoccupata dal mio dott, che mi misura la pressione ed era perfetta e mi dice che secondo lui si tratta di un po' di ansia.
Oggi per tutto il giorno ho continuato ad avere sensazione di indolenzimento al braccio e formicolio e qualche volta leggere palpitazioni con indolenzimento anche alle gambe. Non avendo avuto mai alcun tipo di problema, questa situazione mi agita molto...
Preciso che in questi giorni ho anche il ciclo mestruale quindi non so se la circolazione è peggiore..
Se potete darmi un vostro parere ne sarei grata. Intanto aspetto di fare la gastroscopia il 15 settembre.

Grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Credo che possa trattarsi della sindrome (benigna) Gastro-cardiaca di Roemheld:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-la-sindrome-gastro-cardiaca-o-sindrome-di-roemheld.html

Cordialmente

Felice Cosentino - Milano
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio davvero molto per la risposta. Tra 15 giorni effettuerò la gastroscopia e vedrò se ci sono dei problemi quali reflusso o ernia iatale come inizialmente aveva supposto il mio medico...
Grazie ancora molto.
Spero che mi passi tutto perché vivere con questo disturbo non è cosa molto semplice per me.. Svegliarsi nella notte con la tachicardia non è molto piacevole.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Riuscirà a controllare il problema..
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it