x

x

Assuefazione ipp? per il dott. cosentino

Salve dott. Cosentino. Io da quasi 15 anni assumo cronicamente ipp,nello specifico lansoprazolo 30mg,adesso non vorrei soffermarmi sul fatto che ho iniziato troppo giovane a ricorrere a questi farmaci ecc ecc..ormai sono alcuni anni che noto che l'efficacia del farmaco si è molto ridotta,non riesco più ad avere una copertura neanche per poter assumere del semplice paracetamolo,vorrei sapere se è possibile che il corpo si sia abituato ed assuefatto alla molecola come succede per altri tipi di farmaci e di conseguenza l'efficacia si è ridotta di parecchio,diciamo che sento che il farmaco non ha più la stessa efficacia di prima,se non lo prendo ovviamente sto peggio,ma prendendolo ho soltanto un lieve beneficio,il mio curante mi ha detto tante volte di cambiare molecola e passare ad esomeprazolo o pantoprazolo,io non ho voluto mai cambiare per paura di possibili effetti collaterali che per fortuna con il lansoprazolo non ho mai avuto,Vorrei sapere lei cosa ne pensa dalla sua esperienza,oltre a passare ad un altra molecola lei pensa che ci sia la possibilità che questi farmaci dopo anni perdano efficacia?
Grazie mille
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69.8k 2.2k 88
Può succedere che ci sia assuefazione e cambiando il farmaco non corre alcun rischio. E conviene farlo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (La Madonnina), Roma (Villa Benedetta) Calabria (Reggio-Crotone)
www.endoscopiadigestiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille,seguirò il suo consiglio.
[#3]
dopo
Utente
Utente
salve dottor Cosentino,visto la grande mole di consulti che vi arrivano,vorrei usare questo vecchio consulto per evitare di aprirne uno nuovo,sempre se le regole del sito lo permettano,
Vorrei sapere che differenza c'è tra le fiale di fosforilasi e biochetasi,spesso i medici assegnano uno dei due farmaci insieme al plasil nei casi di vomito,nausea,intossicazioni ecc ecc..io tempo fa chiesi al farmacista e anche al mio medico se fossero due farmaci differenti,e mi hanno detto che sono la stessa cosa..io facendo delle ricerche ho capito che sono entrambi farmaci a base di vitamine del gruppo B,hanno grosso modo le stesse indicazioni,ma i principi attivi non sono proprio uguali,forse le fiale di biochetasi sono più complete e più forti?vorrei una sua risposta per sapere quale dei due farmaci lei ritiene più efficace,grazie mille.