Utente
Salve,
mi rivolgo a voi a seguito di un fastidio che avverto da un paio di settimane.

Premetto che ancora non mi sono rivolto al medico curante in quanto mi trovo da pochi mesi all'estero per lavoro.

Il fastidio riguarda l'addome alto lato destro, immediatamente sotto l'ultima costola.
Ho una sensazione di gonfiore che avverto in particolare sottoforma di ipersensibilità: per intenderci, se indosso una giacca, sento come se tra la giacca e il corpo ci fosse in mezzo qualcosa intrappolato che preme.

Contemporanemente, da sdraiato leggermente sul fianco destro e con il respiro trattenuto in un determinato modo, dalla palpazione sotto le costole avverto qualcosa che spingendo con le dita si muove e produce come degli scatti simili a un "clac".
Leggerissimo dolore alla pressione intensa, ho avvertito delle fitte un paio di settimane fa nella stessa regione e sotto sterno, ora scomparse.

Ho pensato ad una colecisti però non ravvedo feci di colore chiaro, ittero, nausea o febbre.

Devo inoltre aggiungere i seguenti elementi:

-maggio/2014: subito operazione di orchiectomia sx per non-seminoma;
-successivamente: nessun trattamento chemio/radio terapico e follow-up quadrimestrale;
-novembre/2015: ecografia addominale rileva area iper-ecogena al fegato di 0.8cm e steatosi epatica. Esami del sangue indicano colesterolo 230 mg/ml;
-dicembre/2015: eseguita PET con esito negativo;
-aprile/2016: successivamente a regime dietetico modificato, ecografia addominale rileva fegato nella norma e assenza di steatosi. Esami del sangue indicano colesterolo a 170 mg/ml;
-settembre/2016: esami del sangue nella norma.

I prossimi controlli previsti dal follow-up, inclusa ecografia addominale e rx torace, sono stati programmati sul finire di dicembre/2016.

In attesa di questo check-up vorrei individuare una possibile causa in modo da prendere contro misure preventive o tenere d'occhio il problema.

Aggiungo che sono un soggetto ansioso e che il lavoro sta provocando ultimamente tensioni emotive. Alimentazione e stili di vita sono nella norma con particolare attenzione ad una dieta sana e corretta.
Peso nella norma.

Ringrazio quanti vorranno intervenire con il loro parere medico o richiedano di aggiungere ulteriori dettagli.
Antonio.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta semplicemente di colon irritabile con meteorismo che determina una distensione del colon. Null'altro...Mi creda.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore,
provvederò allora ad adattare la dieta e alleviare le tensioni.
Ho intenzione inoltre di provare a prendere il carbone vegetale per il gonfiore.

La aggiorno in caso noto cambiamenti.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. A risentirci.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Salve,

scrivo per un aggiornamento.

Dopo una settimana di dieta appropriata (e totale eliminazione del caffe'), assunzione di carbone vegetale e riduzione dello stress, i sintomi persistono.

Vorrei aggiungere che quello che riesco a toccare con la palpazione sotto la costola e produce quegli scatti e' qualcosa che si trova in un preciso punto, a 5cm dallo sterno, di forma tonda e dimensioni paragonabili ad una nocciola, piuttosto che sembrare un'intera area gonfia.

Riesco ad avvertirlo solo da sdraiato leggermente inclinato sul fianco destro e il respiro trattenuto a meta', mentre sparisce da coricato sul fianco sinistro.
In quest'ultima posizione, alla pressione un leggero dolore coinvolge anche la schiena.

Ormai confido nei controlli strumentali che saranno tra 2 settimane.

Cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Senza visita diretta è difficile fare considerazioni su quanto riferisce.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it