x

x

Colecistite senza calcoli

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve a tutti, scrivo perchè sono molto preoccupato dalla mia situazione e cerco un pò di tranquillità.
In data 21/11 vengo ricoverato in ospedale tramite pronto soccorso per dolori addominali. Nota la mia situazione clinica (un laparocele addominale in zona epigastrica), mi viene fatta una TAC, nella quale si evidenzia una infiammazione di tale zona, oltre che due punti da 1mm nella colecisti. Prima dell'intervento al laparocele (ora neccessario) mi vengono fatte una colangioRM, RMN delle vie biliari e ecografia all'addome per fegato e cistifellea. In tutti questi esami risulto alitisiaco con vie biliari non dilatate. L'intervento al laparocele riesce, rimango altri 2 giorni in ospedale e vengo dimesso. Dopo una settimana a casa accuso un fortissimo dolore alla schiena sotto la scapola. Il dolore è insopportabile e tale da costringermi a correre al pronto soccorso. Mi viene fatta una prima ecografia con questo referto:

"Diffuso meteorismo colico. Il parenchima epatico presenta ecogenicità discretamente incrementata come per epatopatia diffusa ad impronta steatosica senza che si rilevino alterazioni di tipo focale. Non dilatazione delle vie biliari intraepatiche e del coledoco. La colecisti appare decisamente distesa con pareti ispessite ed evidenza di bile "densa" senza evidenza di fango biliare (colecistite?). Non sicura evidenza di formazioni litisiache nel insede infundibolare. Il pancreas non mostra alterazioni morfo strutturali. La milza ha dimensioni regolari e parenchima omogeneo. Aorta addominale di calibro regolare. Entrambi i reni dimensioni regolari. Normalmente rappresentata la corticale: Non dilatazione delle cavita calico pieliche bilateralmente ne formazioni riferibili a calcoli"

Vengo mandato in chirurgia per accertamenti e terapia. Il giorno seguente il dolore alla schiena è cessato, ma appare un dolore sottocostale destro, che mi viene detto essere caratteristico della colecistite. Mi viene fatta un'altra ecografia dal seguente esito:

"Colecisti sovradistesa (almeno in parte da digiuno) con diametro longitudinale di 10cm; le pareti per quanto valutabile non sono significativamente ispessite. Nel contesto dell'organo bile densa declive senza evidenti calcoli. Non falde liquide pericolecistiche. Nota steatosi epatica omogenea. Non dilatate le vie biliari. Milza e reni nei limiti. Nulla in scavo pelvico."

Dopo questo esame vengo tenuto in ospedale fino a domenica, giorno in cui lascio l'ospedale, ancora con un dolorino sopportabile sottocostale, quando respiro profondamente. Il chirurgo dice che non è necessario l'intervento alla colecisti. Non ho però indicazioni terapeutiche. Sono passati due giorni e il dolore sottocostale non è sparito, seppure si attenua lievemente ogni giorno. Seguo alimentazione leggera per colecistite. Sono già in opera per una visita da un gastroenterologo.

E' normale che provi ancora quel dolore? Devo preoccuparmi? Non ho dolori dopo mangiato.
Grazie anticipatamente, Angelo
[#1]
Dr. Giorgio Enrico Gerunda Chirurgo toracico, Chirurgo generale 2k 94
Gentile signore dovrebbe fare degli esami del sangue per vedere se trigliceridi, colestrolo (HDL, LDL) sono normale o aumentati e dopo varrebbe la pena prendere del Deursil (o similari) 300 mg (1 cp a mezzo giorno e due alle sera dopo i pasti). Quindi deve cercare di calare il peso corporeo se no la calcolosi alla cistifellea (adesso c'è sabbia biliare) le arriva sicuramente, particolarmente se avrà una o più gravidanze.
La terapia deve essere protratta per lungo tempo, perchè l'eventuale dimagramento potrebbe favorire la formazione di calcoli. cari saluti
gerunda

gerunda.giorgioenrico@unimore.it

Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gli esami del sangue sono tutti nella norma, tranne per il ferro (in quanto Beta Talassemico recessivo). Sono sovrappesol ed avevo già iniziato a perdere peso.
[#3]
Dr. Giorgio Enrico Gerunda Chirurgo toracico, Chirurgo generale 2k 94
Gentile signora perda peso lentamente e se possibile facendo movimento, perchè il calo ponderale può favorire la formazione di calcoli. quindi controlli con la ecografia ogni tre mesi la situazione. Prenda il deursil, perchè rende la bile più fluida e impedisce alla sabbia biliare di trasformarsi in calcoli.
Cari saluti
gerunda

La cistite è un'infiammazione della vescica che si avverte con frequente bisogno di urinare, con bruciore o dolore. Si può curare con farmaci o rimedi naturali.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio