x

x

Referto gastroscopia

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buonasera,

ho eseguito ieri una esofagogastroduedenoscopia con sedazione richiesta dalla gastroenterologa a causa di una mia sintomatologia che include nodo alla gola e pesantezza dopo i pasti, il cui referto è il seguente:

"Non lesioni in esofago. Linea Z di aspetto regolare risalita di circa 2 cm rispetto allo iatus diaframmatico, con evidenza di ernia jatale da scivolamento. Mucosa gastrica di aspetto variegato in antro come per gastrite cronica. Bulbo indenne, seconda porzione duodenale con riduzione in altezza del disegno plicale.
Prelievi istologici duodeno porzione II, antro diffuso."

Vorrei tanto un vostro parere.

Per il momento assumo, secondo prescrizione gastroenterologa, Esoxx due volte al dì e rimango in attesa dell'esito della biopsia.

Cordialmente.
[#1]
Dr. Mauro Di Camillo Gastroenterologo 3,5k 103
cara utente, dalla risposta sembrerebbe una ernia jatale, una gastrite cronica e un sospetta celiachia, il tutto quindi verrà confermato dall'esame istologico.
saluti

Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore.
Insomma...di tutto e di più.
Dalla gastroscopia precedente (6 anni fa) e dalla biopsia non risultava allergia o intolleranza al glutine.
Possibile che la celiachia esordisca con gli anni improvvisamente? (Non si nasce celiaci?)

A suo avviso, nel caso la risposta fosse negativa, cosa potrebbe aver provocato o provocare " la seconda porzione duodenale con riduzione in altezza del disegno plicali"?
[#3]
Dr. Mauro Di Camillo Gastroenterologo 3,5k 103
buonasera, si la celiachia può insorgere anche successivamente, a volte nel duodeno si possono avere dei quadri infiammatori , infettivi che possono alterarne l'aspetto macroscopico.
bisogna però anche considerare che a volte è solo un dubbio dell operatore.
saluti