Utente
Buonasera Dottori, scrivo questo consulto qui sopra per avere consigli su cosa fare per cercare di venire a capo della situazione.
Mi hanno diagnosticato a settembre 2016 un'ernia iatale, una gastrite cronica hp + eradicato e ricontrollato con antigene fecale, poi sospetta celiachia con villi distorti, esocitosi linfocitaria ma marker negativi.
Da fine aprile inizio a stare male con vari disturbi:
Addome: Dolore zona fegato e dietro la schiena, nausea, dolori anche a sinistra ecc..., feci chiare sul marroncino, urine un po' cariche.
Testicoli: Dolore cronico al testicolo destro
Petto: Dolore spalle, petto, affanno
Vado in ospedale mi fanno rx diretta addome, eco addome ed esami del sangue, bilirubina indiretta alta (gilbert) e leucitosi (14.000) ma non mi ricoverano, mi mandano a casa dicendomi di recarmi dal mio gastroenterologo.
Vado dal mio g.e. di fiducia, mi da una cura che noto subito di avere poco effetto sui sintomi, ripeto gli esami, globuli bianchi a 15 mila, ripeto eco addome, fango biliare colecisti, milza ingrossata, ipotizzano qualvhr problema alle vie biliari mi propongono TAC addome con MDC ma in alternativa alle radiazioni faccio la risonanza addome con contrasto, negativa, vado da un altro gastro che mi fa ricontrollare i globuli bianchi, la ves, la pcr ecc... E i valori sono rientrati (solo leggera eosinofilia), mi pratica un'eco addome completo, negativa senza manco fango biliare e milza nella norma per la mia altezza ed eco anse intestinali, negativa anch'essa, mi da una curetta che sembra lenire i sintomi ma poi dopo ricominciano.
Le feci chiare e le urine cariche non sono piú una costante ma comunque ho dolori, ultimamente alla costola sinistra e sul lato del fianco e dietro la schiena, quasi semore zona alto addome e dietro e dolore anche al centro (stomaco ?) e senso di pesantezza, gonfiore e mi é capitato di trovare sostanza oleosa nelle feci, non capisco se sia muco o grasso e comincio a temere sia il pancres e vorrei fare analisi piú approfondite su quest'organo, intanto ho fatto pochi giorni fa eco testicolare negativa e rx torace negativa.
Mi consigliate che strada prendere per cercare di capire da dove vengono i miei disturbi ?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ha preso inconsiderazioni le semplici intolleranze alimentari (lattosio, glutine) ?


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Cosentino, un paio di anni fa feci il breath test al lattosio, negativo, e l'anno scorso nell'esame bioptico della gastroscopia il referto diceva: esocitosi linfocitaria, villi distorti ecc..., il g.e. mi fece fare gli anticorpi antitransglutaminasi negativi e si scartò l'idea anche se a volte noto che il glutine mi gonfia e mi fa male.
Io ho paura del pancreas perché i miei dolori prendono sia all'addome che alla schiena (come a cintura), se ci fosse stato caso in tal organo la risonanza con contrasto l'avrebbe visto ?
Inoltre da due settimane soffro di dolori anali molto fastidiosi, spesso quando mi siedo, ho fatto una visita chirurgica con ispezione rettale dove mi sono state riscontrate emorroidi infiammate, infatti ne soffre tutta la famiglia, prima avevo episodi di sangue, ora non piú, e spesso queste emorrodii con sforzi tendono ad uscire fuori dal canale anale ma ho sentito anche che le emorroidi non sono dolenti quindi mi sono un po' preoccupato, é neessaria una visita proctologica ?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>> a volte noto che il glutine mi gonfia e mi fa male. <<

Potrebbe allora trattarsi di una intolleranza al glutine non celiaca.

OK per la visita proctologica
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Si ecco dottore, infatti ultimamente, soprattutto la pasta, sto cercando di evitarla.
Per quanto riguarda il pancreas, vorrei poter dormire sonni tranquilli...
Un'ultima domanda dott. Cosentino, le emorroidi possono portare dolore ?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Alla sua età pensa al tumore al pancreas ? Lasci stare.

Le emorroidi, se infiammate, posso portare dolore.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottore e grazie per la sua risposta.
Penso al pancreas per via delle feci chiare e con pezzi gialli dentro (ho paura sia grasso) e vorrei trovare un gastroenterologo che mi curasse questi disturbi attentamente.
Dottore nei disturbi gastrici il dolore puó irradiarsi alle ascelle ? Perché spesso mi fa male l'ipocondrio sinistro e prende anche l'ascella e dietro la schiena

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il dolore alle ascelle non deriva dallo stomaco......
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Può derivare, invece, dal pancreas dottore ? Visto che parte dall'ipocondrio sx

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il pancreas a 19 anni ? Non scherziamo.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Grazie per la sua celere risposta, visto che la cura che mi ha dato lo specialista mi fa poco effetto, vorrei consultare un altro gastroenterologo, in qualche struttura ospedaliera che possa venire a capo del problema, nel frattempo mi godrò le vacanze, buonadomenica dottore

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ben detto. Buone vacanze.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Solo un'altra cosa dottor Cosentino:
Da tempo soffro di dolori alle spalle, petto e anche retrosternali, dispnea e colpi di tosse stizzosa, pensando fossero i polmoni, la settimana scorso ho fatto una rx torace, totalmente negativa, può influire qualcosa l'ernia iatale e/o gastrite cronica diagnosticate nella EGDS di settembre ?

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Anche se in ritardo......direi proprio di no.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno dottore vorrei chiederle una cosa, ma la risonanza addome con contrasto é un'indagine affidabile quanto la tac addome per il pancreas ?

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sono indagini che hanno diversa finalità ma che in qualche modo danno entrambe ndicazioni sufficienti sulle patologie.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Salve dottore, mi scusi se la disturbo ma avrei un problema abbastanza serio.
Ho riscontrato una pallina sulla base del collo a sinistra, a qualche cm dala clavicola, dura e mobile e ho letto che può trattarsi di un linfonodo di virchow, può dirmi se per caso la zona in cui esce é a qualche cm dalla clavicola o nella fossa ? Domani ho l'ecografia al collo, ho continui dolori addominali e in quest'ultimo mese ho sofferto molto di dolore alle spalle e a volte ho trovato traccie di sangue nella saliva e mi é stata diagnosticata una gengivite.
Premetto che l'ultima gastroscopia risale al 22 settembre 2016

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' difficile pronunciarsi, deve solo eseguire l'ecografia.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Caro dottore, dall'ecografia si vede se é quello di Virchow ?

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente
Grazie dottore, speriamo bene, so che ormai mi resta solo sperare.... La diagnosi differenziale del linfonodo di virchow da come ho capito rappresenta solo neoplasie, se sono fortunato il linfoma di hodkin

[#21] dopo  
Utente
Dottore oggi ho eseguito l'ecografia che vi avevo detto e il radiologo ha detto di non preoccuparmi ma il referto dice:
L'esame della regione sovraclaveare sinistra, nella sede elettiva di riferita tumefazione, vi evidenzia un piccolo linfonodo superficiale di normale morfologia ed ecostruttura, di circa 9x3 mm, con buona evidenza di ilo. Altro piccolissimo linfonodo, a breve distanza dal primo, si presenta rotondeggiante e parenchimatoso, ma con diametro di 3,5 mm.
Può trattarsi di linfonodo metastatico ?

[#22]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sembrano normali linfonodi....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#23] dopo  
Utente
Anche la mia dottoressa e il radiologo hanno confermato. Menomale dottore almeno per ora sono tranquillo spero che non si ingrossino, intanto ho spesso nausee dolori addominali e alle spalle e a breve voglio fare un'altra visita gastroenterologica ma prima ancora devo fare le analisi del sangue per la tiroide visto che mi hanno trovato un nodulino.
Dottore ma quindi il nodo di troisier non possiede queste caratteristiche giusto ?

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it