Utente
Salve, alcuni giorni fa ho fatto un'esame di esofago-gastro duodenoscopia e vorrei sapere se è tutto apposto e se terapia di mantenimento nel mio caso significhi che dovrò seguirla per sempre, grazie

Anamnesi :
Epìgastralgia responsiva alla terapia con IPP.

Referto :

Agevole introduzione delle strumento. Esofago regolare per calibro ed aspetto della mucosa; linea Z
regolare. Cardias in sede, beante. Stomaco: regolare ristagno gastrico. La mucosa del corpo, fondo appare
nella norma. a livello dell'antro sono presenti alcune erosioni. Piloro pervio. Duodeno: bulbo e DII nella
norma. In relrovisìone ndr.
Si praticano prelievi bìoptici in antro e corpo pOwer etst rapido all'ureasi: negativo.

Conclusioni diagnostiche :
Gastropatia antrale erosiva, H.P.: negativo.

Terapia consigliata:
Esomeprazolo 40 mg 1 cp mezz'ora prima di colazione unitamente a Esoxx One 1 bust dopo i pasti
principali e prima di andare a letto per 4-6 settimane a cicli al bisogno. Terapia di mantenimento con
Esoxx One 1 bust al bisogno e la sera prima di andare a letto

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lieve gastrite.
La durata della terapia di mantenimento si decide in base alla risposta clinica.
Segua i consigli del gastroenterologo che la segue.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio dottore per le delucidazioni, ma potrò guarire completamente dalla gastrite?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Solo il tempo potrà rispondere.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
scusi dottore se insisto ma sono un pò ansioso...pensa ci sia da preocuparsi per la grastrite lieve o pensa non ci sia niente di grave?; grazie ancora

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Stia sereno
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
salve dottore, il mio medico di famiglia mi ha detto che la gastrite nel mio caso deriva dal "cardias beante" ossia che non si chiude bene, e che da questo tipo di patologia non si può guarire, mi conferma?
la ringrazio, saluti

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La mancata chiusura del cardias provoca reflusso è NON gastrite.
Dal reflusso si guarisce difficilmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
e la gastrite deriva dal reflusso nel mio caso giusto?
grazie ancora

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Assolutamente NO.
Sono due patologie differenti e non necessariamente collegate.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
salve dottore, sono passati circa 2 mesi o poco più dall'inizio della terapia ma ancora durante la giornata sento fastidi e dolori nella bocca dello stomaco ( non molto forti ma piuttosto fastidiosi ) vorrei sapere se secondo lei e normale che dopo due mesi o più non sia ancora guarito...e secondo lei lo stress e l'ansia (sono molto ansioso) può influenzare il sorgere di gastriti o aumentare il reflusso, e conseguente apertura del cardias in quanto prima non ho mai avuto reflusso...ah dimenticavo, ho 21 anni e bevo 1 o 2 caffè al giorno e fumo circa 20 sigarette/die
la ringrazio ancora, saluti

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lo stress influenza moltissimo il reflusso.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente
e riguardo la gastrite e la guarigione che mi può dire? in base a ciò che ho scritto prima, grazie

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I suoi fastidi non sono da gastrite ma da reflusso
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente
Perciò secondo lei sono guarito dalla gastrite? E cosa posso fare per il reflusso dato che anche continuando la cura mi dà comunque i problemi sopra descritti?
Grazie

[#15] dopo  
Utente
Attendo risposta, grazie dottore

[#16]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Visita di controllo per riconsiderare la sua situazione clinica.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#17] dopo  
Utente
Salve dottore, io starei pensando di fare un intervento per il reflusso e la pirosi che avverto, anche perché continuando a prendere i farmaci prescritti per 4-6 settimane ( li assumo da più di 3 mesi ormai ) continuo a non star bene; oltre ai bruciori allo stomaco e all'esofago la lingua mi è diventata quasi totalmente bianca e ho delle bollicine rosse in fondo alla lingua da circa 2 mesi ormai se non di più (potrebbero essere le papille gustative ingrossate per via dell'acido gastrico che risale penso).
Vorrei sapere che ne pensa riguardo ad un nuovo intervento chiamato fundoplicatio transorale senza incisione, che sembra essere "migliore" rispetto quello effetuato in laparoscopia.
grazie ancora

[#18]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'intervento è per casi selezionati attraverso esami strumentali.
Non può deciderlo lei!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#19] dopo  
Utente
ah capisco, la ringrazio ancora, ma nel caso dopo gli esami di cui parla dovessi fare l'intervento quale mi consiglia tra i due?

[#20]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si decide dopo i suddetti esami.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#21] dopo  
Utente
va bene, ultima cosa dottore, mi sa dire qualcosa sul problema che mi si è presentato alla lingua?

[#22]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si, potrebbe essere causato dall'acido.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#23] dopo  
Utente
Salve dottore, da qualche settimana ho notato che il reflusso (e perciò l'acidità) lo sento meno frequentemente ma, è un periodo che avverto gorgoglii e gonfiore nella zona dello stomaco e anche nel resto dell'addome, ho anche problemi di flatulenza e defecazione, in quanto noto che le feci sono diverse rispetto a prima.
Dottore ho ricordato che che nei giorni in cui sono iniziati i problemi avevo mangiato tantissime caramelle extra-forti alla menta (avevo mal di gola), uno di quei giorni rammento che mi sdraiai nel letto e sentii verso la bocca dello stomaco dei "toc" che non avevo sentito mai prima , infatti mi spaventai, e dopo qualche ora incominciò l'acidità e i dolori...
Potrebbe essere questo episodio collegato al nascere dei miei problemi? ; e i problemi su descritti come potrei risolverli?
Grazie ancora dettore

[#24]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non credo siano state le caramelle.
Può provare con probiotici.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#25] dopo  
Utente
salve dottore, vorrei fargli una domanda, secondo lei potrebbe essere che abbia una gastrite nervosa? visto che dopo tutti questi mesi sto ancora male, ho letto su internet che può portare a molti problemi che mi si sono presentati; questi giorni sto un pò meglio perchè sto prendendo delle pastiglie masticabili di malox plus ma l'effetto dura solo temporaneamente.
grazie ancora per la sua disponibilità

[#26]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non esiste la gastrite nervosa.
Se esiste una gastrite, il nervosismo può peggiorare la situazione.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#27] dopo  
Utente
ah va bene la ringrazio per la delucidazione, strano però che dopo tutti questi mesi non abbia ancora risolto visto che a luglio mi era stata diagnosticata una gastrite lieve [gastropatia antrale erosiva (a livello dell'antro sono presenti alcune erosioni)] e avrei dovuto prendere esomeprazolo per 4-6 settimane a io addirittura lo preso per circa 3 mesi..non so se per il tipo di gastrite che presento dovrei prendere altri farmaci o questo non mi fa effetto..

[#28]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Potrebbe essere una gastrite da reflusso biliare: In questo caso l'esomeprazolo farebbe poco effetto.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#29] dopo  
Utente
e allora che protrei fare/prendere? chi mi aveva fatto la gastroscopia mi aveva detto di prendere l'esomeprazolo... ho prenotato sia una gastroscopia però è a Marzo e una visità da un gastroenterologo ma purtroppo risulta a Maggio..

[#30]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non ha senso fare una gastroscopia a così breve distanza dalla precedente.
Cerchi di anticipare la visita.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#31] dopo  
Utente
ho appena letto che il reflusso biliare dovrebbe insorgere dal mal funzionamento del piloro ma io a parte la gastrite e il cardias beante non dovrei avere altro da come si evince dalla precedente gastroscopia.
si ci sto provando ma non c'è disponibilità prima...

[#32] dopo  
Utente
aspetto risposta, e mi scusi se sono insistente dottore ma vorrei capire esattamente, una volta per tutte, quali sono i reali problemi di cui soffro

[#33]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) ho il brutto vizio di lavorare quindi non sto 24 ore davanti al pc.
2) come posso fare una diagnosi senza visitarla?
Posso solo fare ipotesi ed è ciò che ho fatto.
Senza vederla e con il mare in mezzo di.più non posso dire!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia