Utente 457XXX
Dalla scorsa estate avverto vari fastidi alla bocca, bruciore e sensazione di lingua ustionata nella punta, le papille davanti sono arrossate ed ingrossate, nella punta della lingua inoltre è presente uno schiacciamento co bordo inferiore cresciuto. Sono affetto da tiroidite autoimmune e soffro di reflusso da ernia iatale. Inoltre ho sempre sofferto di afte ma, vedendo che il problema persisteva ho consultato il medico che mi ha prescritto vitamine del gruppo B.
Dopo un po' di tempo non vedendo alcun risultato vado da uno specialista della mucosa orale e mi dice che soffro di bruxismo, mi prescrive il bite, miele rosato e dentifricio delicato. Dopo aver tentato la terapia e fatto il bite senza vedere miglioramenti vado da un dermatologo e mi diagostica una stomatite da liken, la terapia è stata la seguente: miele rosato, vitamine del gruppo b e vitamine e.
Dopo 5 mesi di cura e vari controlli ho visto solo piccoli miglioramenti ma di nuovo punto e a capo.
Successivamente altro dermatologo, la nuova diagnosi è sospetto erpes, terapia con colluttorio stomatovis ma nessun miglioramento.
A fine Giugno nuova visita specialistica da un otorino che mi diagnostica una candida linguale, la terapia è colluttorio stomatovis, spray per la gola a base di acido ialuronico, lenidase e mepral per il reflusso gastrico. Dopi i primi quindici giorni di terapia nessun risultato.
Lo schiacciamento che ho sulla punta della lingua pare stia peggiorando con qualche ulcerazione circostante e la sensazione di lingua ustionata aumenta. Sulle guance invece compaiono degli arrossamenti con bruciore e lieve dolore che vanno e vengono. A questo punto sono un po' preoccupato e chiedo un vostro parere o un consiglio dove andare perché ormai neanche il mio medico sa dove mandarmi, se necessario posso inviarvi delle foto. Grazie in anticipo e Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente non può chiedere a un idraulico di progettare un impianto elettrico, lo specialista dei tessuti molli del cavo orale è l'odontoiatra che si occupa di patologia orale, lui conosce i vari tipi di lichen e come far diagnosi certa, sa escludere se la patologia è virale o micotica. Inoltre è in grado di far diagnosi di BMS.
Richieda al più presto una visita con diagnosi, lasciando perdere la strada dei tentativi farmacologi per arrivare alla diagnosi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/