Utente 217XXX
buonasera dottori, ho 35 anni e sono un non fumatore in cura con pantoprazolo 20mg, Gaviscon double action all'occorrenza.
Ieri pomeriggio tornando a casa ho cominciato ad avvertire un senso di pesantezza alla parte alta a destra dell'intestino, come quando si ha bisogno di andare in bagno. Una volta a casa ho effettivamente evacuato delle feci di dimensioni importanti e abbastanza secche, tuttavia la sensazione non è andata via. Mi sono quindi messo a riposare sul letto, nel giro di 3 ore il fastidio è peggiorato associandosi a nausea ed eruttazioni.
Decido di farmi una camomilla e subito dopo accuso salivazione azzerata e ingravescenza del problema con addome molto gonfio e sensazione di calore.
Vivendo in Inghilterra chiamo il numero predisposto alle consulenze mediche e dopo numerose domande culminate con me che chiedevo aiuto preda di malessere accentuato mi viene fissato un appuntamento a distanza di 45 minuti presso la guardia medica locale.
Non riuscendo a resistere oltre preferisco recarmi in taxi al pronto soccorso dove mi dicono che ci sarebbero potute volere anche 3 ore prima di ricevere un qualsiasi tipo di cura, essendo io molto sofferente (mi avevano chiaramente detto che sarei stato visitato prima alla guardia medica che da loro) decido di andarmene per andare alla guardia medica.
Appena chiamato il taxi inizio a vomitare, per lo più succhi gastrici, vomito bianco con piccoli residui di pesca mangiata a pranzo.
Mi soccorrono portandomi dentro ma la nausea era già sparita, permaneva la sensazione di discomfort intestinale anche se minore, mi misurano quindi febbre (assente) e pressione (110/71 70bpm) e mi tengono in attesa per qualche ora prima di portarmi in un'altra ala del pronto soccorso dove mi fanno attendere ancora prima di prelevarmi sangue e urine. Al che mi viene detto che un dottore avrebbe dovuto leggere le analisi e avrei dovuto aspettare.
Sentendomi meglio già da un paio d'ore ed essendo stanco, inoltre conscio che passato il malessere non mi avrebbero mai sottoposto ad esami specifici decido di andare via, anche perché i risultati delle analisi sarebbero finite al mio medico tramite sistema informatizzato.
Stamattina scopro che il centro medico era chiuso quindi non so effettivamente cosa mi sia capitato, a vedere i sintomi e il loro decorso sembra un fenomeno occlusivo. In passato ho sofferto di stipsi anche severa ma mai episodi del genere, in questi giorni non ho mangiato nulla di strano ma non andavo in bagno da 2 gg.
Domani prendo l'aereo per l'Italia, mi chiedo se sia il caso di svolgere esami per capire la causa di questa (possibile) occlusione, con dell'apprensione in merito alla possibilità che possa ripetersi in aereo. Purtroppo non ho reperti che possano spiegare cosa sia successo, è possibile che il vomito abbia "stappato" la situazione? Chiedo lumi su come muovermi e su possibile diagnosi anche perché in questo momento ho sensazione di lieve bruciore all'ileo destro dopo una giornata tranquilla

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
È difficile via web fare una diagnosi su quanto descrive e ad ogni modo avrebbe dovuto attendere in pronto soccorso....Credo comunque che possa rientrare tranquillamente in Italia ed ottenere un nuovo consulto medico.



Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 217XXX

Pensa che ci sia qualcosa che possa fare prima di prendere l'aereo per stare più tranquillo? Oggi ho mangiato leggero ma non sono riuscito ad andare in bagno, sento gorgoglii quindi immagino sia segno che l'intestino si stia muovendo.
Purtroppo è capitato nel weekend e domani parto, non mi è nemmeno possibile tornare in PS, dove al massimo potrebbero darmi i referti delle analisi sangue e urine e mi riderebbero dietro se chiedessi una visita ora (penso sia inutile)

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
No. Non ci sono accertamenti da fare nell'immediato, la fase acuta si è già risolta. Utile una visita gastroenterologica al rientro.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 217XXX

Ho parlato con mio zio, medico di base, il quale dice che in caso di occlusione intestinale non sarei uscito dall'ospedale con le mie gambe senza nessun tipo di manovra medica.
Propende per una colica intestinale, lei che ne pensa? chiamerò il mio gastroenterologo domani, purtroppo il primo settembre torno in Inghilterra, ma domani proverò a raccontare l'episodio anche al mio medico di base lì e mi farò dare i risultati delle analisi di sangue e urine in suo possesso. Lei ritiene che sia possibile fare almeno delle ipotesi in base a quelli?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Niente occlusione e non è possibile fare ipotesi.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 217XXX

Neanche in base ai risultati di sangue e urine? Domenica mattina é stata l'ultima volta in cui sono andato di corpo, abbastanza normalmente. Non ho avuto ulteriori problemi.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non vuole proprio rassegnarsi....


Non so cos'altro dirle.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 217XXX

Le credo si figuri, non avevo capito nel dettaglio a cosa si riferisse e avevo aggiunto un ulteriore aggiornamento.
Grazie delle risposte

[#9] dopo  
Utente 217XXX

Gentile dottore, sono stato chiamato dalla mia dottoressa di base in Inghilterra, mi ha detto che le analisi sono buone eccetto per il valore dei neutrofili leggermente alti, cosa che a quanto mi ha detto si verifica in seguito a infezioni, infiammazioni, o come mi é successo, vomito. Lei propende per una intossicazione alimentare ma per sicurezza mi ha prescritto ecografia dell'addome alto per escludere calcoli alla colecisti.
In questi giorni non ho notato nulla di strano rispetto al solito (un po' di stitichezza, oggi qualche leggerissima sensazione di puntura all'intestino in basso a destra, non vado in bagno da ieri)
Grazie per la pazienza