x

x

- gastroscopia nel 2016, risulta solo un ernia iatale con una leggerissima infiammazione

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gentile dottore le scrivo perché sono veramente disperato, ho fatto tante analisi ma non risulta mai nulla.
Analisi fatte:
- Gastroscopia nel 2016, risulta solo un ernia iatale con una leggerissima infiammazione.
- In ospedale mi hanno fatto di tutto, per il cuore, per i polmoni, una tac alla testa e altri controlli al sangue, niente tutto negativo.
. Ho fatto pure l'ecografia in tutto il torace, pure lì tutto negativo.
Ho 43 anni da quasi 20 anni soffro di esofagite da reflusso, con sensazione di soffocamento, nelle gastroscopie passate è venuto fuori sempre una leggerissima infiammazione o niente, per questo motivo un neurologo mi ha detto che ero troppo ansioso e che gli attacchi di panico erano dovuti alla forte ansia.
Sono andato avanti con questo farmaco (Bromazepan) fino a 40 anni, poi sono andato a vivere per un mese con la mia compagna senza portare l'auto, ho camminato tantissimo, fino a quando ho scoperto che non avevo più attacchi di soffocamento.
Ho sospeso tutto per un anno, fino a quando sono partiti dolori al petto (zona cuore), dolore al braccio sinistro e nuovamente attacchi da soffocamento.
La paura è stata fortissima, sono andato in ospedale per paura di attacchi, ma niente tutto negativo, ne uscito fuori però che avevo il colesterolo a 300 e trigliceridi a 400.
Ho cominciato a prendere le statine, per far scendere il colesterolo, nella mia famiglia mia madre e mio fratello hanno un colesterolo alto come il mio, ma nessuno dei miei parenti ha avuto un infarto.
I dolori al petto sono aumentati, stavo sempre più spaventato, i controlli all'ospedale aumentavano ma sempre con esiti negativi.
Da 5 mesi, ho vertigini, dolore alla schiena, al petto zona xifoide (dolorante se tocco), il tutto accompagnato da dolori al tricipite sinistro, zona clavicola sinistra, sensazione di essere toccato, spasmi muscolari, mal di collo, con conseguente, dolore ai denti e alle orecchie.
Tutti questi dolori non si presentano insieme, ma in maniera alternata e sempre in punti diversi, tranne per il dolore alla clavicola e al tricipite sinistro. Questi attacchi si presentano per il 90% dopo le 18, mentre la mattina mentre sono a scuola, non ho quasi mai dolori sopra descritti, alcune volte la mattina mi sento molto preoccupato e depresso.
Mi chiedo se un ernia iatale possa scatenare tutto questo oppure sono problemi legato all'ansia?
Forse dovrei fare controlli all'esofago visto che quando fumo il tutto si accentua di più.
Qualunque consiglio è ben accetto.
PS oggi premendo nella zona dello xifoide, nella parte sotto l'osso sentivo una sorta di scatto se premevo e rilasciavo.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27.1k 1k 13
A distanza e senza visita propenderei per l'ansia.
Si faccia visitare da uno psichiatra per una terapia adatta.
Cordialmente.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia