Utente
Gentili dottori
Soffro da circa 5 mesi di diarrea cronica e l'unico rimedio efficace è l'assunzione di circa 1 compressa di loperamide al giorno (i fermenti lattici non mi fanno niente). Ho fatto di recente una visita gastroenterologica con consiglio di completare gli accetamenti con una ricerca delle antitTG e parassitologico feci ed una Colonscopia.
1. Ricerca delle antitTG e parassitologico = tutto negativo.
2. Colonscopia: trovato ed asportato piccolo polipo di 3/4 mm (biopsia: Adenoma tubulare del grosso intestino con displasia di basso grado).
Il gastroenterologo mi ha anche consigliato: Duspatal 200 una cp prima di colazione e cena per una settimana e Colon-Life una + una cp prima di pranzo per un mese.
Le cure non mi hanno fatto quasi niente.
Non mi resta che andare avanti con la loperamide a tempo indeterminato?
Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Quante evacuazioni ha al giorno?
Resto a sua disposizione.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto grazie per la disponibilità.
Mi è un pò difficile rispondere alla sua domanda in due parole, ma le spiego il perché: innanzitutto prendo la loperamide al bisogno. Quando sento che le feci diventano un pò troppo molli, prendo 3/4 capsule di loperamide (da 2 mg). Magari il giorno dopo non ho neanche una evacuazione, ma il giorno dopo ancora ricominciano sulle due/tre evacuazioni. E i giorni seguenti le feci diventano sempre più molli. Se dopo circa 4 giorni non prendessi la loperamide ho anche delle evacuazioni completamente liquide e per evitare che quando sono fuori casa possa "farmela addosso" riprendo ancora le 3/4 compresse.

[#3] dopo  
Utente
Le può essere utile trascriverle le: "Conclusioni diagnostiche" dell'ultima visita gastroenterologica nelle quali sono evidenziate le mie altre patologie?

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5] dopo  
Utente
Conclusioni diagnostiche:
Paziente affetto da epatite cronica B in trattamento con Entecavir, operato per valvulopatia aortica in trattamento con Cardioaspirina, plaunazide, Bisoprololo, esidrex, da reflusso gastro-esofageo ed ernia iatale in terapia con esomeprazolo 20. Da circa sei mesi lamenta alvo mosso con feci non formate senza evidenza di muco o sangue, borborigmi, meteorismo, prurito anale e perianale. Gli esami di laboratorio di routine sono normali; negativa la ricerca del sof. La visita proctologica ha evidenziato emorroidi interne. Una Colonscopia nel 2003 era normale. Una terapia con Rifacol non ha migliorato i disturbi, per cui attualmente fa uso frequente di Loperamide. Appetito e digestioni buoni. Peso corporeo stabile. Non fuma e non beve. Appendicectomizzato. Assume alfuzosina 10 per ipb. Padre deceduto per neoplasia prostatica e la madre per neoplasia vescicale. Obiettivamente addome globoso, trattabile, non dolente alla palpazione, non masse; fegato e milza nei limiti. E.R. flogosi della cute ano-perianale; sfintere normotonico; non masse, ragadi, emorroidi nè tracce di sangue. Consiglio di completare gli accertamento con una ricerca delle antitTG e parassitologico feci e una Colonscopia. Opportuna valutazione dermatologica per la dermatite ano-perionale. Nel frattempo assuma: Duspatal 200 una cp prima di colazione e cena per una settimana, Colon-Life una + una cp prima di pranzo per un mese.

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Poco prima dell'inizio della diarrea ha iniziato qualche farmaco?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#7] dopo  
Utente
Poco prima dell'inizio della diarrea non ho iniziato nessun nuovo farmaco.

[#8] dopo  
Utente
Dottore, non ha più risposto?

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi di una "intolleranza" a qualche alimento o, in alternativa di una SIBO (sovracrescita batterica nel tenue).
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Se si trattasse di un intolleranza a qualche alimento, che esami dovrei fare?
In quanto alla SIBO ho letto che si tratta di una sindrome relativamente nuova, che non ci sono delle cure sicure e che si può curare per tentativi. Queste domande le pongo a Lei, perchè se mi rivolgo al mio medico di base non sa neanche di cosa si parla.

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La SIBO si conosce da almeno 3 decenni....
Si.Può curare ma ha alti tassi di recidiva
Per gli alimenti deve rivolgersi ad un allergologo
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente
E' difficile diagnosticare se si tratta proprio di SIBO? A chi dovrei rivolgermi? La cura è difficile e impegnativa?

[#13] dopo  
Utente
Ma se ha alti tassi di recidiva, non conviene andare avanti con la loperamide?

[#14]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Deve fare il breath test al lattulosio.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#15] dopo  
Utente
Ma per la SIBO, visto che la cura è a base di diversi cicli di anbibiotici [con tutti i rischi di assunzioni protratte di antibiotici] visto l' alto tasso di recidiva, non è meno rischioso continuare con la loperamide?

[#16]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La loperamide, in caso di malattie infettive NON dovrebbe essere utilizzata per il rischio di peggiorare la situazione! !!!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#17] dopo  
Utente
Ho letto che la rifaximina sarebbe il farmaco di elezione per la SIBO. Ma come ha visto nella diagnosi gastroenterologica (riportata sopra) ho preso Rifacol per 7 giorni e non mi ha fatto niente (come successe qualche anno fa sempre per il broblema della diarrea).

[#18]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
A quale dosaggio?
Per la SIBO 1200 mg al giorno per 10 giorni.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#19] dopo  
Utente
Una dose alta! Non c'è pericolo di creare antibioticoresistenza, visto che per alte recidive suppongo si dovrà ripetere?
Ed infine, non è consigliato, senza prima fare il breath test al lattulosio, provare lo schema teapeutico che mi ha descritto (per la SIBO 1200 mg al giorno per 10 giorni) per vedere se scompare la diarrea?

[#20] dopo  
Utente
Scusi, mi sono sbagliato per la dose; ho visto adesso che la dose giornaliera di rifacol è normalmente di 200 mg ogni 6 ore.

[#21]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Senza prima fare il test niente terapia.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#22] dopo  
Utente
Grazie tanto per la sua disponibilità. Suggerirò al mio medico di base quanto da lei detto sulla possibile presenza di SIBO e dell'esame da fare.
Se mi concede vorrei porle ultime brevi domande:
1. Se si trattasse di SIBO il continuare a prendere la loperamide "potrebbe peggiorare la situazione" in quanto il ritardo dello svuotamento delle feci potrebbe aumentare la carica infettivologica?
2. I ripetuti cicli terapeutici a base di antibiotici (per le recidive) "sarebbero il male minore"?
3. Se non curata la SIBO, quali danni potrebbe provocare?
Grazie

[#23]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1 si
2 si
3 malassorbimento
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia