Utente 216XXX
Buongiorno chiedo un parere per mio marito (55 anni). È in buona salute, solo in passato qualche episodio di coliche renali. Mercoledì sera ha avvertito dolori addominali diversi dalle coliche avute qualche anno fa. Il dolore era principalmente localizzato in basso a destra. Durante la notte siamo andati al pronto soccorso per il persistere del dolore. Inizialmente ci hanno parlato di appendicite ma l’ecografia ha dato questo esito: in fossa iliaca destra si reperta una struttura tubolare distesa da fluido (calibro massimo 13 mm) verosimilmente riferibile all’ultIma ansa ileale. Sempre in tale sede si osserva una piccola falda periviscerale. I reperti descritti potrebbero essere compatibili con quadro di ileite terminale in malattia infiammatoria cronica. Le analisi sono risultate tutte nella norma. La radiografia evidenzia coprostasi colica, ma lui si era scaricato regolarmente. Dopo qualche ora in osservazione e somministrazione di antidolorifici è stato dimesso. Qualche ora dopo a casa ha avuto febbre a 38. Il medico di famiglia ha prescritto un antibiotico. Oggi non ha febbre e il dolore è presente più lieve e soprattutto quando schiaccia la parte interessata. Sente la pancia un po’ indurita. Volevo chiedere un parere in merito, non mi sento molto tranquilla. Aveva fatto una colonscopia ma tre anni fa. Al PS hanno solo fissato un controllo tra 5 giorni con il gastroenterologo Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I conti non tornano: limite con analisi normali?
Faccia subito una visita gastroenterologica per chiarire.
Mi aggiorni se le fa piacere.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 216XXX

Ma quindi se non fosse un’infiammazione cosa potrebbe essere? La febbre poteva confermare il referto. Ci potrebbe essere una “massa”? Meglio fare una tac? La visita è prevista martedì ma è lo stesso medico del reparto che lo ha visitato in PS.

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Con una ileite in corso dovrebbe avere VES elevata, globuli bianchi elevati.
Prima di pensare ad esami faccia una visita per riconsiderare la condizione clinica.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 216XXX

Ho controllato gli esami del PS ma non vedo la VES e la proteina C reattiva è 0,3. I leucociti sono 8,98. Il 23 ottobre aveva fatto esami di routine ed erano 5. Adesso ha difficoltà a scaricarsi, con feci molto dure, ma nella settimana precedente l’alimentazione non è stata delle migliori. Può c’entrare qualcosa? Mi scuso per la mia ansia ma ho un fratello che avuto un carcinoma al colon può immaginare cosa mi passi per la testa.

[#5] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il quadro non è del carcinoma
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 216XXX

La ringrazio molto.
Vediamo come andrà nelle prossime ore

[#7] dopo  
Utente 216XXX

Buongiorno, volevo aggiornarLa. Abbiamo fatto una visita con il gastroenterologo che conferma quadro di ileite, con addome trattabile, peristalsi presente. Nel frattempo il dolore è completamente scomparso. La prossima settimana farà una Tac addominale con contrasto ed alcune analisi (Proteinca C reativva, Tsh, anticorpi antitransglutaminasi reflex, ricerca parassiti feci). Lui comunque si sente bene, unica cosa negli ultimi mesi ha perso circa 3 kg, è alto 1.75 e ora pesa 63 kg. Secondo il medico di famiglia è improbabile che sia il morbo di Crohn (esordio improvviso senza precedenti disturbi) o qualche problema legato ad intolleranze (celiachia?). La tac in questi casi è utile? Non potrebbe essere stata semplicemente una colica provocata da una settimana di alimentazione un pò disordinata?
Grazie ancora

[#8] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Per dirimere i dubbi occorrerebbe una colonscopia con biopsie dell'ultima ansa ileale.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia