Utente 261XXX
Buongiorno.
Sono una donna di 34 anni, e sono alla 16 ima settimana di gravidanza.
Scrivo perché ieri a seguito di controlli di routine da me richiesti mi hanno individuato tramite ecografia un angioma di 8.8 mm al fegato.
Avevo fatto altre eco anni ed anni fa a causa di calcoli renali ma non so se questo angioma era stato rilevato. Io non ricordavo di averlo.
Sono preoccupata soprattutto perché essendo incinta non posso fare ulteriori indagini per accertarne la natura.
Posso solo attendere 3 mesi per una nuova eco di controllo.
Ho il terrore che sia una metastasi epatica.
Questo perché da anni ho problemi al colon con colon irritabile, stati di feci molle alternato a stitichezza e feci dure. Insomma ho paura.
L ecografista mi sembrava esperto, e lui è andato sul sicuro parlandomi di angioma. Ho notato che ha controllato il fegato molto minuziosamente.
Volevo chiedere se ci sono stati molti casi di errore ecografico tra angiomi e metastasi epatiche.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Stia serena.
La differenza ecografica è ben netta.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 261XXX

La ringrazio per la rapidità della risposta.
Ultima cosa. Ho letto da più parti che l'angioma epatico possa essere ormone sensibile quindi essere cresciuto ed essersi reso ecograficamente visibile a causa della tempesta ormonale dei primi 3 mesi di gravidanza. Può essere questa una tesi valida a suo avviso?
Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si, è così.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 261XXX

La ringrazio ancora.
Buon lavoro e buona giornata dottore.