Utente 543XXX
Salve,ho 17 anni. Da tre giorni percepisco un problema sia a livello fisico che psicologico e la mia domanda è se queste due problematiche possano essere connesse e soprattutto come risolverle. A livello dello stomaco percepisco un continuo vuoto che non va via, inizialmente l’ho associato ad un bisogno di nutrirmi che ho cercato di compensare, ma più mangio più il bruciore aumenta legandosi alla nausea. Inoltre vado raramente in bagno e quando lo faccio si tratta sempre di dissenteria. Riguardo la sfera psicologica , dallo stesso arco di tempo ho difficoltà nell’addormentarmi e nel dormire correttamente. Alcune premesse che potrebbero essere rilevanti: il primo giorno ho fatto una seduta di stretching da 20 minuti (sono abituata a farne 10) e si è rivelata piuttosto pesante tant’è che presento alcuni dolori muscolari a livello della schiena e delle gambe. Dopo pranzo ho preso un oki per il mal di testa (sono però abituata a farne uso e non mi ha mai dato problemi). Poi potrebbe esserne il fumo la causa? La sera del primo giorno ne ho fumate tre/quattro (quantitativo cui non sono abituata generalmente) e che mi ha provocato un primo disturbo a livello dello stomaco. Alcune persone non competenti, mi hanno detto poi possa trattarsi di ansia, non credo questo sia per me un periodo particolarmente stressante, o meglio niente a cui non sia già abituata. (Ieri ho avuto una lite particolare ed il problema è sembrato accentuarsi). Credo di aver fornito tutti i dati necessari, grazie per l’aiuto che spero mi forniate e grazie mille per questo sito davvero utile.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
" ... vado raramente in bagno e quando lo faccio si tratta sempre di dissenteria. Riguardo la sfera psicologica , dallo stesso arco di tempo ho difficoltà nell’addormentarmi e nel dormire correttamente ...".

Gentile signorina,
I suoi disturbi appartengono indubitabilmente alla sfera psicosomatica.

Le consiglio di affidarsi ad un medico di sua fiducia per gli opportuni provvedimenti terapeutici.

Cordialità

Dr. F. Quatraro - Acquaviva (BARI)
Gastroenterologo - Endoscopista digestivo
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it