Utente 555XXX
Buongiorno a voi dottori,

riassumo la mia situazione. Qualche mese fa, ad aprile, dopo un paio di mesi di cambio di abitudini di vita e alimentari, ho manifestato gonfiore addominale con qualche lieve dolore. Notavo anche feci "cambianti", a volte cremose, a volte con muco sulla carta, poi feci a pezzi e via discorrendo. Recatomi da un gastroenterologo, questi mi ha visitato con palpazione profonda e ecografia intestinale, rilevando pareti intestinali a detta sua molto sane. Mi ha mandato via con una cura di probiotici paventando la possibilità, se non fossi stato meglio, di darmi un antibiotico per l'intestino. Questo a metà maggio, io da allora sono stato decisamente meglio fino a inizio luglio, quando, credo a causa di un integratore alimentare in polvere preso per la palestra che si era surriscaldato al sole nei giorni di calore massimo, ho avuto un paio di scariche di diarrea un giorno dopo l'altro. Da quel momento, con una puntualità curiosa, ogni 6-8 giorni ho una scarica di diarrea, sempre dopo aver mangiato, a volte al mattino dopo colazione e stasera, ad esempio, una quindicina di minuti dopo cena. La diarrea è preceduta dalle classiche contrazioni al basso ventre, leggere e non dolorose. Poi la situazione torna normale (per ora e spero continui così), nel senso che ricomincia la mia regolarità e per qualche giorno non ho più scariche. Non nascondo che la cosa mi provoca un po' di ansia ultimamente, causandomi una certa attenzione esagerata riguardo alle mie feci.

In attesa di ricontattare il mio gastroenterologo per fare il punto della situazione, vorrei una vostra opinione. Il dr Google, che ho stupidamente interpellato scrivendo i miei sintomi, mi dice che ho un quasi certo tumore al colon e che sto morendo lentamente.

Voi che idea vi potete fare da quello che vi ho raccontato?

Grazie, Elio

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Verosimilmente solo Intestino irritabile.
Occorre una visita diretta.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 555XXX

Salve dottor Bacosi, grazie.

So che ci vuole una visita diretta, il gastroenterologo un paio di mesi fa non riscontrò elementi preoccupanti.
Ora sto cercando di ricontattarlo, ma come può immaginare il periodo è complicato.
Io devo ammetterle che la situazione comincia a darmi un po' d'ansia, perché vedo che non riesco a stare definitivamente meglio.
Lei protende per un colon irritabile per la mia età o i sintomi non le sembrano comunque compatibili con una neoplasia del colon?
Scusi la mia sfrontatezza, ma ieri ne ho lette di tutti i colori.

Grazie, Elio

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
A distanza posso fare solo ipotesi.
Quella dell'intestino irritabile mi appare come la più probabile.
Anche lei è vittima del Dott. Google.....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 555XXX

Eh si,

è un male comune ormai, il dottor google...