Utente 557XXX
Salve, vi scrivo per un problema che si è presentato da un po'. Dirò i fatti che si sono verificati in questi giorni.
Fino a poco prima dell'estate, il mio peso era di 72kg, non avevo alcun problema di alimentazione. Col caldo, ho cominciato a mangiare a fatica, sembravo quasi "disgustato" dal cibo.
Verso fine luglio mi sono reso conto di aver perso 5kg, quindi il mio peso è attualmente di 67kg.
Il 31 luglio, ho avuto un attacco di panico (battiti alti, sudorazione, respiro affannato e mal di pancia forte). Non sono un tipo che soffre d'ansia, quel giorno era successo un litigio particolare. Da quel giorno ho cominciato ad avere problemi con la pancia.
Il 1 agosto ho avuto un po' di nausea.
Giorno 2 agosto ho avuto dei forti mal di pancia (nella parte bassa dell'addome) ed una forte nausea. Si è attenuato tutto verso il pomeriggio. Quando stavo coricato, aumentava il dolore, mentre quando stavo seduto diminuiva.
Giorno 3 agosto, la mattina ho avuto un po' di nausea, nel corso della giornata è scomparso.
Giorno 4, la stessa cosa.
Giorno 5, succedeve di nuovo, i miei battiti cominciano ad aumentare per la preoccupazione (non ho avuto, però, un attacco di panico).
Giorno 6 mi sono svegliato con dei dolori forti alla pancia e con una forte nausea. Nel pomeriggio è passato.
7 agosto, nausea e qualche contrazione, verso le 12: 00 è passato tutto.
Giorno 8, mi sono svegliato, nuovamente, con un po' di nausea e con qualche contrazione alla pancia. Verso le 13: 00 è passato.
I dolori si presentano a momenti, in alcuni momenti sono intensi, in altri sono leggeri. Ho sempre defecato dopo pranzo. Da quando è iniziato questo iter, invece, vado la mattina. I dolori, sembrano essere quelli di quando si deve defecare, ma continuano anche dopo averlo fatto. Le mie feci non sono normali e solide, bensì in una forma scomposta e molto morbida, con liquidità.
L'altro giorno avevo fatto questa domanda, vorrei aggiungere ulteriori informazioni.
9 agosto, i problemi si sono ripresentati. La sera, ho trovato del muco nelle feci. Preoccupandomi, sono andato dalla guardia medica (il medico di base è in ferie) la quale, descritti i sintomi, ha detto che probabilmente quel forte stato di ansia mi ha provocato la sindrome dell'intestino irritabile e che avrei dovuto prendere l'enterogermina 4 mld, una volta al giorno per 5 giorni.
Giorno 10 agosto ho inizato questa "terapia" e la situazione sembrava migliorare. Il secondo ed il terzo giorno, nei quali ho preso l'enterogermina, cominciavo a sentirmi meglio.
Il 4 quarto della terapia, 13 agosto, si è ripresentata la nausea con la liquidità delle feci.
14 agosto, nuovamente nausea e liquidità delle feci, con qualche dolore nella parte bassa dell'addome. I sintomi sono uguali a prima. Compaiono la mattina e scompaiono verso il pomeriggio. Sto iniziando a preoccuparmi. Può essere qualcosa di grave? È la sindorme dell'intestino irritabile o e altro? Spero possiate rispondere a ciò, non sto passando un bel periodo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non vedo sintomi da allarme e il tutto fa pensare realmente al colon irritabile con forte stato ansiogeno.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 557XXX

Dottore, la ringrazio per la risposta.
Quale strada dovrei intraprendere affinché questi sintomi possano sparire?