Utente
Buongiorno dottori. Ho 41 anni e da gennaio soffro di uno strano disturbo.
Tutto inizia a fine gennaio quando, dopo una cura antibiotica per un infezione alle vie urinarie mi viene prescritto un antibiotico. Alla fine del ciclo antibiotico comincio ad avvertire uno strano dolore alla fossa iliaca sinistra. Eseguo una visita urologica e una ecografia addome completo e una tac addome completo con mdc dove non viene rilevato nulla di anomalo (milza normale pancreas normale fegato normale) e l’urologo per completezza di indagini mi consiglia una visita gastroenterologica.
Effettuo anche la visita Gastroenterologica nel mese di maggio dove mi vengono effettuati esami specifici una rettosigmoidoscopia (giugno) e una colonscopia completa (luglio) ed esami ematici
Valori cea negativo valore Ca 19-9 negativo calprocteina fecale negativa emocromo ok amilasi ok lipasi ok.
L’unico valore leggermente anomalo risulta la bilirubina totale a 1, 56 diretta 0, 23 indiretta 1, 33 transaminasi ok emoglobina ok emo tomo ok e a questo punto il Gastroenterologo mi comunica possa essere affetto da sindrome di Gilbert.
Nel mese di agosto effettuo un rx al torace in quanto il dolore si sposta sul fianco sinistro e a giorni sotto la costola sinistra che mi duole al tatto ma risulta negativa per gabbia toracica e polmoni.
Ora il dolore da una quindicina di giorni di sposta da costola sinistra a destra da fianco sinistro a destro ma sempre desolo dopo il pranzo è mai dopo cena. Di notte non ho mai né male né disturbi di nessun genere.
Siccome sono una persona ansiosa vorrei sapere da voi se è il caso da fare qualche altro approfondimento diagnostico o se l’ansia mi stia giocando questo scherzo da 7 mesi a questa parte.
Grazie della vostra disponibilità e attendo un vostro gentile riscontro.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La sindrome di Gilbert non è una malattia.
Probabilmente solo intestino irritabile e tanta ansia.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie della tempestiva risposta Dottore
Ma può essere intestino irritabile senza diarrea ne stipsi?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Nuovamente grazie Dottore. Cercherò di combattere quest’ansia.

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori vi aggiorno. I dolori al fianco si sono affievoliti ma saltuariamente sento uno strano fastidio sotto la costola sinistra che mi preoccupa è che non capisco da dove provenga.
Potrebbe essere il pancreas? La notte continuo a riposare normalmente senza avere disturbi. Al tatto la costola non mi da più fastidio come in precedenza.
Avendo effettuato una tac a luglio posso stare tranquillo o la situazione in 3 mesi potrebbe essere variata.
Ho effettuato i marcatori CEA e Gica a giugno sarebbe il caso di ripeterli?
Ho appetito come sempre e di corpo vado regolarmente.
Grazie come sempre del servizio che effettuate e della vostra disponibilità.

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I marcatori tumorali NON SERVONO A FARE DIAGNOSI DI TUMORE quindi inutile farli!!!!!!
Direi intestino irritabile
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#7] dopo  
Utente
Salve dottori.
Sono di nuovo a scrivervi. Purtroppo il dolore continua ad essere presente sempre al fianco sinistro a volte sotto la costola e ultimamente anche sul posteriore altezza costola sempre lato sinistro.
La sera di rado mi duole la notte mai. Al mattino mi alzo senza dolore faccio colazione alle 7 circa verso le 10/10.30 comincio ad avvertire un certo languore come se lo stomaco fosse vuoto, languore che mi porto fino a pranzo. Dopo aver pranzato il languore non torna se non ad ora di cena come se avessi lo stomaco vuoto.
A volte il dolore lo percepisco ad altezza colon come bruciore a volte come fastidio sotto costola altre volte come fastidio/dolore sulla costola laterale posteriore.
La scorsa settimana mi sono recato al pronto soccorso per un dolore di stomaco simile ad una fitta al centro e costola lago sinistro posteriore. Mi hanno effettuato esami del sangue tutti ok tranne la PCR A 2,38 mg/dl e mono iti lievemente alterati in percentuale e linfociti lievemente bassi anch’essi solo in valore percentuale ma in valore assoluto assolutamente normali.
Il medico mi ha prescritto Lexil per 10 giorni che non mi ha dato granché sollievo inoltre mi ha dato da prendere del pantorc da 20mg ogni mattina mezz’ora prima di colazione.
Siccome non so più cosa pensare e questo dolore/fastidio mi tormenta Da ormai un anno e mezzo (ma mai di notte e mai se mi sdraio ) vorrei sapere gentilmente se il vostro pensiero sia sempre orientato su colon irritabile oppure se abbiate qualche idea su cosa possa essere.
Il medico dopo tac e colonscopia negative dello scorso anno ormai mi dice che di indagini ne abbiamo fatte abbastanza.
Grazie anticipatamente.

[#8]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Senza visita non le posso dire più di quanto già detto.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#9] dopo  
Utente
Mi consiglia quindi una nuova visita gastroenterologica? Ormai mi ha visto urologo chirurgo gastroenterologo (3 volte e due dottori diversi) ho effettuato tac con mdc colonscopia ecografie varie comprese anse intestinali eco tessuti molli. Non mi da pace questa cosa. Capisco il limite del web ma può almeno dirmi se potrebbe essere qualcosa di grave?

[#10] dopo  
Utente
Senza nulla voler togliere al Dottor Bacosi per la. quale nutro profonda stima mi farebbe piacere se possibile sapere anche cosa ne pensa il Dottor Cosentino di questa situazione che sto attraversando.