Utente 564XXX
Salve, sono un ragazzo di 21 anni. Due mesi fa ho iniziato a notare che durante la defecazione perdevo sangue vivo, quindi parlando con il medico di famiglia mi ha indirizzato verso una visita proctologica. A seguito della visita specialistica proctologica in anoscopia, la dottoressa mi ha subito diagnosticato emorroidi e successivamente segnato analisi del sangue, calprotectina fecale, ecografia addome completa ed infine la colonscopia (che sono in attesa di fare) per sospetta MICI.

Le analisi del sangue sono risultate perfette, nonostante la perdita di sangue onnipresente alla defecazione i valori di Hb e di Ferro sono più che nella norma. La VES (Velocità di elettrosedimentazione) è a 7 (min. 2, max 25).

L'ecografia addome ha confermato il regolare spessore delle anse intestinali, senza riscontrare nessuna anomalia della parete intestinale e degli altri organi addominali.

L'unico valore che è risultato sospetto è quello della calprotectina fecale, che è risultato di 734 mg/kg (max. 120), indice di infiammazione intestinale, che potrebbe far pensare ad una MICI.

La cosa che non mi torna però è che i miei sintomi sono rappresentati solo ed esclusivamente dal sangue che ritrovo nel water al momento della defecazione. Infatti in questi due mesi non ho mai avuto nessun tipo di dolore, né all'ano, né durante la defecazione. Nessun dolore addominale (crampi, fitte etc.. ) , nessuna diarrea con andamento regolare. Ho fatto feci a volte più dure, altre volte più morbide ma con un andamento molto simile al periodo in cui non perdevo sangue. Non ho accusato spossatezza, dolori articolari o attacchi febbrili.

(L'unica cosa è che da una settimana (da quando mi è stato trovato quel valore alto di calprotectina) ho iniziato ad avvertire sensazioni di entità poco inferiore a fastidi nella zona addominale. Tuttavia temo che questo evento sia dovuto ad una componente psicologica).

Tutti sintomi sopraelencati ho invece studiato essere presenti in chi soffre di MICI.

Quindi la mie domande sono le seguenti:

1) Un valore così alto di Calprotectina può essere giustificato da emorroidi/ragadi trovate dalla proctologa oppure fa pensare solo a MICI?

2) Seppur io non presenti nessun tipo di sensazione riconducibile ai dolori addominali tipici delle MICI, è comunque possibile che si tratti comunque di MICI in stadio precoce?

3) Potrebbe trattarsi di tumore al colon?

Ovviamente qualsiasi altra informazione è ben accetta.

Ho deciso di scrivere qui per avere un quadro più completo e consapevole della mia situazione in attesa della colonscopia.

Ringrazio in anticipo per l'attenzione ed una eventuale risposta.

[#1]  
Dr. Roberto Mangiarotti

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente i sintomi riferiti concordano poco co una diagnosi di malattia infiammatoria intestinale (è ancora meno con un amico neoplasia). Concordo con l’opportu Di sottoporsi a colonscopia. Cordiali saluti
Dott. Roberto Mangiarotti

[#2] dopo  
Utente 564XXX

La ringrazio infinitamente per il consulto, la gentilezza e la disponibilità dimostratemi.