Utente cancellato
Buongiorno, soffro di disfagia da quasi un anno. Esami tutti negativi manca l' impedenziometria. Comunque sono arrivati alla conclusione che si tratti di reflusso extraesofageo data la presenza di muco. In effetti con la cura cortisonica le cose sono migliorate ma finita la terapia ho di nuovo la sensazione di avere del muco che si accentua quando mangio. Alla visita di controllo mi sono stati prescritti spray al cortisone e del gaviscon. Nessuna cura per lo stomaco, perché lo specialista dice che peggiorerebbe la situazione. Ma si può arrivare ad una diagnosi senza aver fatto l'impedenziometria? Ok ci vuole del tempo perché le cure facciano effetto ma è davvero giusto non dare nulla per lo stomaco? Soprattutto in questo periodo con il cambio di stagione in cui la pesantezza di stomaco si fa sentire maggiormente. Non vorrei fossero solo "cure palliative".
E poi quando sento che il cibo fa fatica a scendere è verità, oppure, solo una sensazione? È vero che si può soffocare?
Si guarisce dalla disfagia?
La ringrazio
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha fatto la gastroscopia?
Sono state fatte biopsie dell'esofago nell'ipotesi di esofagite eosinofila?
Ha fatto uno studio radiologico della deglutizione?
Ha fatto un esofagogramma?
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
566465

dal 2019
Salve, ho fatto gastroscopia con biopsie dell'intestino, rx con contrasto e manometria. Tutto negativo. Però ho pensato dato che non ho problemi con l'acqua non è che la manometria non dà il risultato corretto? E l'impedenziometria è necessaria?
La ringrazio
Saluti

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Biopsie esofago, non intestino!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
566465

dal 2019
Sul referto c'è scritto che la biopsia è stata fatta nella "seconda porzione duodenale". Quindi, intestino, giusto? Mentre, dal referto della gastroscopia, risulta che l'esofago si presenta normale
Ma è vero che ci si può soffocare con il cibo? Oppure è solo una sensazione quello del cibo che fatica a scendere? Perché il medico mi ha detto che è così.
La ringrazio
Saluti

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Andavano fatte biopsie anche nell'esofago.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia