Utente 375XXX
Gentili medici,

sono circa 2 anni che, a volte e soprattutto la sera, avverto difficoltà a deglutire.
Avverto come se una forza opposta mi impedisse, a un certo punto, di completare l'atto di deglutire e quindi rimando fermo, con un po' di paura, mastico eccessivamente e aspetto lo stimolo.
Da circa un mese, purtroppo, mi sento peggio.
A cena ho quasi sempre problemi, mentre a volta anche a pranzo e mai a colazione.
Ho fatto una terapia antiactida per un mese con pochi o nulli risultati.
Sono preoccupato.
Cosa potrei fare?


grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe eseguire una gastroscopia con eventuali biopsie esofagee (se non riscontro di altre patologie) per escludere un'esofagite di tipo eosinofilo.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Le consiglio di farsi prescrivere una radiografia dell esofago ( con il bario ) . Poi vedremmo se sarà necessario o no eseguire un altro esame, che si chiama manometria esofagea ( non è doloroso ).
Prof. alberto tittobello

[#3] dopo  
Utente 375XXX

Cari dottori, vi ringrazio.

Ho dimenticato di dirvi che ho 33 anni e che ho eseguito pochi giorni fa una visita dall'otorino che mi ha guardato fino alla epiglottide ed era tutto ok.

Vi descrivo la mia giornata di oggi, a colazione ho mangiato senza problemi, a pranzo pure ma con un po' di ansia che potesse venirmi il sintomo e ancora devo cenare ma sto già un po' ansioso.

La cosa mi sta dando parecchio fastidio perché non capisco.

Quindi cosa dovrei fare prima, gastroscopia oppure la radiografia con bario? In quest'ultimo caso, non mi espongo a una buona dose di radiazioni potenzialmente nocive?

Grazie.

[#4] dopo  
Utente 375XXX

Cari medici, ho fatto radiografia esofago e stomaco ed non è uscito nulla se non presenza di reflusso grastro-esofageo. POtrebbe essere la causa del mio problema? Come mai il problema si presenta soprattutto a cena e a colazione non ho mai problemi? dovrei fare altri accertamenti? Grazie.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A quanto punto penserei anche ad un fattore ansiogeno. Può ad ogni modo provare una terapia anti reflusso, sentendo il suo medico.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 375XXX

La ringrazio dottore. Adesso sto prendendo Pepsino, Vagostabil e Omeprazolo, il tutto per 20 giorni e vediamo che succede. In tutto mi hanno fatto 6 rx, 4 all'esofago e 2 allo stomaco. Come dose di radiazioni non le sembra eccessiva?

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non sono dosi eccessive.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 375XXX

Oggi a pranzo ho mangiato quasi normalmente. Riso con funghi senza problemi, un po' di pane, gamberi, ma arrivato al pesce spada ho avuto problemi. O meglio, o avuto problemi con la parte più asciutta del trancio, non riuscivo a masticarla, mentre la parte più grassa sono riuscito a ingerirla. Sto notando questa cosa. A parte problemi intermittenti di disfgagia, ho notato difficoltà a mandare giù i cibi asciutti, indipendentemente dalla loro consistenza. Cosa può significare?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi un problema esiste... Allora ribadisco la necessità degli accertamenti esofagei.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it