Utente 556XXX
Salve,

Per una presunta esofagite e malattia da reflusso (diagnosticata 3 anni fa con gastroscopia, risultato ernia iatale e incontinenza cardiale) mi è stato prescritto esomeprazolo 40mg tutti i giorni per 2 mesi da scalare poi a 20mg per un ulteriore mese.


Ho concluso i 2 mesi con i 40mg e ho cominciato con i 20mg, ma non sono riuscita a trovare esomeprazolo 20mg in farmacia quindi al momento sto prendendo pantoprazolo 20mg, che è stato più facilmente reperibile.


Esomeprazolo e pantoprazolo entrambi a 20mg sono equivalenti?
Da quando ho scalato la dose, provo un leggero mal di stomaco dopo i pasti che non mi succedeva da un po'.
Sarà perchè sto prendendo pantoprazolo invece di esomeprazolo?


La ringrazio.


Saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sono farmaci equivalenti.... Può assume in contemporanea qualche antiacido

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 556XXX

Salve Dott. Cosentino,

La ringrazio per la veloce risposta.

Mi chiedevo, quale secondo lei potrebbe essere il motivo di questo peggioramento dei sintomi? Potrebbe essere una sorta di effetto rebound dopo 2 mesi di esomeprazolo 40mg?

In passato ho preso la dose da 20mg per certi periodi, che sembrava bastasse a farmi stare bene, ma al momento non sembra avere lo stesso effetto.

La ringrazio.

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si, potrebbe essere come dice lei.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it