Utente 303XXX
Salve, vorrei chiedervi info rispetto alla possibilità di assumere un integratore di lentisco per tenere "sotto controllo" l'ernia iatale (piccola) e il reflusso di cui soffro (unitamente ad una duodenite) da diverso tempo curata con pantoprazolo da 20. È una valida alternativa? Da diversi mesi assumo il pantoprazolo da 20 che mi ha dato effetti benefici ma nel periodo in cui interrompo pian piano i problemi si ripresentano. Grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Male non le farà ma non si aspetti miracoli.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 303XXX

Grazie per la celere riaposta dottore...Lentisco a parte che sicuramente non può essere paragonato ad un farmaco...in questa situazione di ernia iatale, reflusso e duodenite gli inibitori possono risolvere definitivamente il problema? La cura che sto attuando è pantoprazolo da 20 x un mese intero(già fatto) 1 a giorni alterni x 15gg (fatto) succesivamente 1/2 a settimana come mantenimento... il problema è che se lascio il farmaco x diversi giorni ho nuovamente problemi di bruciore soprattutto la mattina. Dovrò continuare cosi x stare meglio? Premetto che mi sto aiutando anche con una alimentazione quanto più corretta possibile.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gli inibitori della pompa protonica devono essere assunti tutti i giorni.
Prendere il farmaco anche solo a giorni alterni non ha senso.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 303XXX

Grazie per il consulto