Utente 479XXX
SONO UNA DONNA, 43 ANNI, SANA. NON PRENDO MEDICINALI.
SPORADICAMENTE MI SUCCEDE CHE ALL'IMPOVVISO, IN DIVERSE SITUAZIONI (A RIPOSO, ALLA SCRIVANIA O ANCHE IN MOVIMENTO) , NASCE UN DOLORE TIPO UN FORTE CRAMPO ALLO STOMACO. IL DOLORE SI ESPANDE SALENDO LENTAMENTE FINO AD ARRIVARE ALLA MANDIBOLA/ORECCHIE, E MI SENTO PROPRIO LA GOLA CHE STRINGE IN PROSSIMITA' DELLA RADICE DELLA LINGUA. IL TUTTO DURA UNA DECINA DI MINUTI E POI PIANO PIANO VA A SVANIRE SIA A LIVELLO DI STOMACO CHE DI GOLA. E' UN DOLORE FORTE, STRANO, CHE PER UN PO' MI IMMOBILIZZA. SEMBRA COME SE LO STOMACO/ESOFAGO SI BLOCCASSE.
NELLA MIO PICCOLO HO SEMPRE PENSATO CHE POTESSE ESSERE UN DITURBO CAUSATO DA MOVIMENTI ANOMALI DEL DIAFRAMMA VISTO CHE HO UN PROBLEMA DI DIASTASI DEI RETTI DELL'ADDOME A LIVELLO DELLO STERNO. RECENTEMENTE HO FATTO ACCERTAMENTI CARDIOLOGICI CHE HANNO ESCLUSO PROBLEMI DI CUORE.
ULTIMA GASTROSCOPIA UN PAIO DI ANNI FA.
DEVO FARE ULTERIORI ACCERTAMENTI ALLO STOMACO O SAREBBE CORRETTO SEGUIRE LA STRADA DELLA RISOLUZIONE DELLA DIASTASI. LA DIASTASI PUO' PROVOCARE SINTOMI SIMILI INTERFERENDO CON LA RESTIRAZIONE?
GRAZIE E BUONA GIORNATA.

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Non credo che i disturbi dipendano dalla diastasi dei retti. Potrebbe trattarsi di episodi di reflusso. La diagnosi potrebbe essere precisata con un esame che si chiama pH-impedenzometria. E' un esame un po' fastidioso, ma non doloroso, nè pericoloso e credo che per lei sia importante. Poi, se crede, mi mandi il risultato.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente 479XXX

Grazie mille per la risposta. Un dubbio... reflusso anche se io in realtà non lo percepisco ? Nel senso che non sento acidi salire in bocca...
Comunque l’esame lo farò e le farò sapere l’esito. Buona serata.