Utente 492XXX
Salve cari dottori ho una domanda per voi.


Sono un ragazzo di 23 anni, non fumo, quando si sono presentati i problemi ero leggermente obeso, adesso ho perso 20 kg.

Da diversi mesi, a seguito di una alimentazione sconsiderata, ho dei fastidi di carattere neurovegetativo come: vista leggermente alterata, sensazione di non essere pienamente in me, tachicardia, confusione ecc ecc...
A questo si accompagnano fastidi gastrointestinali.

Ho fatto un esame delle feci sotto detta del mio gastroenterologo e sono risultati: batteri saprofiti superiori ai limiti; bifidi assenti; scatolo abbondantemente superiore; disbiosi intestinale media.

A questo si aggiunge un intestino permeabile.


Secondo voi questi disturbi di carattere neurovegetativo possono essere causati dalla mia disbiosi o non c'entra niente?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si, ci può essere un'influenza della disbiosi


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Grazie della risposta dottore.

Ma una volta curata la disbiosi tutto tornerà come prima o qualcosa può restare compromesso?