Utente 575XXX
Salve,

sono un ragazzo di 30 anni e da diversi anni (7 -8 credo) soffro di diarrea cronica.


Le feci sono quasi sempre semisolide, a volte liquide.
Raramente solide.
Quasi mai come dovrebbero essere.


Il mio sistema digerente sembra impazzito, è totalmente irregolare.


Al mattino magari le feci sono totalmente liquide, poche ore dopo sono semisolide con una determinata forma, dopo qualche ora sono semisolide con un'altra forma e magari un colore più scuro o più chiaro rispetto a prima.
Poi magari, dopo qualche ora, sono solide.
Dopo qualche ora di nuovo liquide, e così via...
Insomma, l'aspetto e la consistenza delle feci è molto irregolare.

Poi ci sono periodi dove per un paio di giorni hanno un aspetto normale e penso: "forse è passato", ma dura per poco.
Salvo fatto per qualche periodo, le feci sono quasi sempre semisolide e malformate.


Non vedo né sangue né pus nelle feci.
Una volta (UNA sola volta) avevo il dubbio che ci fosse sangue, ma forse era per via dei peperoni rossi che avevo mangiato nei giorni precedenti.


Il mio peso da diversi anni si è stabilizzato sugli 85 Kg.
Non aumenta e non diminuisce.


In generale io sto bene, non mi sento né spossato, né stanco, né affaticato.
Non ho dolori addominali di nessun tipo e i movimenti intestinali non mi disturbano (non paiono essere agitati). L'aria intestinale è a livelli normali.


L'unico problema naturalmente è che devo spesso andare in bagno con urgenza e vorrei capire se può essere qualcosa di grave oppure no.


Le mie domande:
- Statisticamente parlando, i miei sintomi a quale malattia sono più probabilmente riconducibili?

- Quale test medico dovrei eseguire per avere una diagnosi?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
In 7 o 8 anni non ha fatto alcun tipo di accertamento?
Ha fatto visite?
Ha fatto test per la SIBO?
Quante evacuazioni ha al giorno?
Evacua anche di notte?
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 575XXX

Grazie per la risposta.

No, non ho fatto nessuna visita in questi 8 anni. A dire il vero ero quasi convinto che fosse dovuto alla mia cattiva abitudine di bere alcool tutti i giorni (2 o 3 birre da mezzo litro ogni giorno, 5 o 6 nel fine settimana), visto che ho anche letto su internet che l'abuso di alcool può causare sintomi di questo tipo.

Però di recente ho diminuito drasticamente il consumo di alcool (dose giornaliera: approsimativamente 0, salvo fatto per il week end) e non ho notato miglioramenti.

Vado in bagno una o due volte al giorno nelle fasi di feci solide o semisolide, mentre nelle fasi di feci liquide anche più volte al giorno a distanza di poco tempo (va detto però che le fasi liquide sono più rare rispetto a quelle semisolide, ma comunque più frequenti rispetto a quelle solide, soprattutto se con solide si intende feci sane).

Di notte non vado in bagno. A dire il vero anche di giorno non ho tutti questi problemi di incontinenza. I veri problemi sorgono nelle fasi di feci liquide, che possono verificarsi in qualsiasi momento.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente intestino irritabile
Faccia una visita gastroenterologica per confermare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 575XXX

Grazie per la risposta.

Nell'articolo di medicitalia sulla sindrome dell'intestino irritabile viene messo un particolare accento sui dolori addominali, che però io non ho.
Lei sta implicitamente dicendo che non necessariamente il colon irritabile è caratterizzato da dolori addominali?

Grazie, saluti e buone feste.

[#5] dopo  
Utente 575XXX

I sintomi non sono compatibili con un tumore all'intestino?