Utente
Salve dottori,
Soffro di reflusso gastroesofageo e ho avuto alcuni episodi di ulcera duodenale.

Ho sempre gestito il reflusso e dolore allo stomaco con panto/Lansoprazolo secondo indicazioni medico di base e autonomamente.

Ma da 2 mesi è sorta una sintomatologia a livello di naso/gola che mi sta facendo impazzire.

Soffro anche di tonsilloliti alla tonsilla destra che mi provocano fastidio e muco quasi continuo a parte un po' di sollievo quando faccio la pulizia manuale.

È iniziato con scolo retronasale e muco prima giallo, poi verde e marrone, che in continuazione mi portava a dover sputare il muco denso e gelatinoso che rimaneva attaccato alla parete posteriore della gola.
Ho avuto un episodio di febbre a 38.5 per una notte.

Il medico di base dopo 7gg mi fa fare terapia antibiotica con rovamicina x 6gg.
Sembra ok ma dopo 2gg ho preso una freddata e mi ha scatenato un raffreddore con naso gocciolante incessante.

Ho fatto visita dall'otorino che ha subito detto che i problemi sono dovuti al sovrappeso e reflusso che da gastroesofageo è salito a livello faringolaringeo
A parte leggera deviazione detto nasale destro, resto nella norma a parte infiammazione
Cura: dimagrire 20 Kili e poi ne parliamo...
Intanto lavaggi nasali prima di dormire e Ialoclean x15gg +15gg propolgemma.

Dopo pochi giorni di nuovo muco giallo marrone con scolo retronasale e muco in gola marrone.

Non fumo né bevo alcolici.

Sono 2 mesi che dormo poco (1-3 ore a notte) e male a causa di mancanza d'aria per naso chiuso e senso soffocamento.

Da un paio di giorni che oltre al muco incessante gelatinoso che rimane attaccato alla parete della gola, ho anche muco in gola/bronchi che mi obbliga sempre a sputare ed è estenuante.

E ho un bruciore persistente alla parete posteriore della gola che va via un po' se mangio qualcosa.

La parete appare edematosa e gonfia oltre che molto arrossata.

Tempo fa utilizzavo gaviscon Advance (poi Esoxx dato dal gastroenterologo) nei casi di acidità e la sera prima di dormire per evitare i casi di reflusso (ho avuto diversi episodi di rigurgito acido che mi ha svegliato perché l'acido è arrivato in bocca e qualcosa è entrato nei bronchi tant'è che per riprendermi ci sono voluti oltre 20 minuti).

L'Esoxx ma non ha più nessun effetto se non per qualche minuto.

Il problema è che ho tutta una situazione che mi sta affliggendo a livello esofago gola e naso che mi porta a non riposare e a dover sputare ("grattando" per così dire per cercare di staccare il muco) che a volte e filamentoso a volte come delle palline gelatinose.

Ci sono striature di sangue forse dovute al continuo soffiare il naso.

Ho avuto anche in questi 2 mesi sempre tosse stizzosa che invece in questi ultimi 3/4 GG è passata nonostante tutta la situazione peggiorata.

Sento anche muco nelle orecchie che si muove a volte e che comunque mi fa sentire un po' ovattato e in certi momenti aumenta l'acufene fisso di cui soffro da appunto 2.mesi con l'inizio dei sintomi.

Potete aiutarmi?
Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il suo,problema è legato fortemente allo scolo nasale posteriore e in parte ad un possibile reflusso. Ovviamente deve eseguire una gastroscopia e procedere ad una terapia adeguata antireflusso se tale problematica viene confermata con l'endoscopia.
Il muco in gola comunque non c'entra con il reflusso



Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dott. Cosentino.
Il reflusso è sintomatico quindi sicuramente è presente anche sono d'accordo che la gastroscopia può dare una conferma definitiva.
Per il muco quindi cosa devo fare e a chi rivolgermi? Ha letto cosa ha detto l'otorino, questo consulto può essere letto da un suo collega qui? Oppure essendo la sezione gastroenterologia va riproposto in otorinolaringoiatria?
Secondo lei per lo scolo (davvero estenuante vista la densità) e il muco in gola che devo fare? E il bruciore sulla parete posteriore a cosa è dovuto?
So che ho fatto un quesito molto articolato, ma se potesse (lei o altri) dare una risposta più esaustiva sull'intera situazione mi aprirebbe davvero la strada per una soluzione.
Ho fatto finora 3 visite da 3 otorini diversi, tutti con diagnosi di reflusso, 120 euro per 10 minuti e situazione che ha ben visto ora.
La/vi prego di dedicarmi 5 minuti del vostro tempo. Grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo si tratta di una situazione non sempre facilmente inquadrabile. Ormai l'otorino vede sempre reflusso e spesso non lo è. Il reflusso non può dare lo scolo nasale e non posso in tale sezione interpellare un otorino.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it